5 DAYS OF WAR/ Il film su un giornalista che racconta la guerra in Ossezia

- La Redazione

Questa sera, lunedì 9 dicembre 2013, su Rai Tre va in onda in prima visione il film 5 Days of War di Renny Harlin, con Andy Garcia e Val Kilmer. Vediamo la trama

5-days-of-war
Una scena di 5 days of war

Questa sera, lunedì 9 dicembre 2013, alle 21.10 su Rai Tre va in onda in prima visione il film 5 days of war. La pellicola è stata prodotta nel 2011 con la regia di Renny Harlin. Del cast fanno parte Rupert Friend, Andy Garcia, Val Kilmer, Dean Cain, Emanuelle Chriqui e Richard Coyle. Ecco la trama del film. Thomas (Rupert Friend) è un reporter di grandissimo consenso negli Stati Uniti dAmerica, specializzato nel raccontare servizi di grandissimo impatto realizzati in alcuni luoghi del globo particolarmente pericolosi e che nella stragrande maggioranza dei casi sono afflitti da continue guerre sia di natura civile oppure per la resistenza a un oppressore straniero deciso a conquistarle. Thomas è stato inviato per lemittente televisiva per la quale lavora in Iraq per realizzare una sorta di documentario nel quale venisse raccontato come stia avvenendo la ricostruzione del Paese dopo la caduta del regime di Saddam Hussein. Purtroppo in uno dei giorni nei quali è impegnato nella produzione del documentario, insieme alla propria troupe rimane vittima di un attentato di un gruppo di terroristi. Thomas riesce a cavarsela, ma non può fare assolutamente nulla per salvare la vita a un collega che vede morire davanti ai propri occhi. Un’esperienza che lo segnerà profondamente nellanimo, ma che comunque non lo farà distogliere da quello che lobiettivo principale della propria presenza di Iraq.

Terminato il documentario e ritornato in patria, viene immediatamente messo a conoscenza della possibilità di ripartire subito alla volta di Tbilisi, capitale della Georgia, dove raccontare cosa sta succedendo nella lotta politica e militare che vede impegnata da una parte la stessa Georgia e dallaltra la Russia. Il motivo dello scontro politico risiede nel controllo di una regione, lOssezia, che i due paesi confinanti, si stanno contendendo da alcuni anni. Thomas non perde nemmeno un momento, partendo alla volta di Tbilisi con la speranza di riuscire a raccontare la sofferenza di una popolazione costretta a subire le sofferenze e le conseguenze imposte da un conflitto che sicuramente non vuole. Non appena giunto in città, suo malgrado è costretto a prendere atto di come il presidente (Andy Garcia) della Georgia, abbia dato lordine alle proprie truppe di attaccare alcune zone della regione Ossezia, dove però sono presenti soltanto civili, che ovviamente sono costretti a subire una serie di violenze e angherie di vario genere.

Thomas, sapendo come questo possa essere senza dubbio annoverato come crimine di guerra, decide che il mondo debba sapere quanto stia succedendo mettendo a rischio la propria vita per ottenere questo importante obiettivo. Nel corso del proprio lavoro, Thomas conosce una donna di nome Tatia, disperata per aver perso gran parte della propria famiglia per via degli attacchi che i militari georgiani hanno messo in essere contro i civili. Thomas prende a cuore la sua situazione e cerca in tutti i modi di aiutare Tatia, portandola con sé per un viaggio quanto mai avventuroso ma che ha come grande obiettivo quello di ottenere la libertà e la salvezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori