TUTTA LA MUSICA DEL CUORE/ Anticipazioni quarta puntata: nuove minacce per Angela. Bianca si vendica. Riassunto terza

- La Redazione

I metodi di Angela sembrano funzionare e stanno portando entusiasmo tra gli insegnanti e i ragazzi del conservatorio. Ma stanno per arrivare i primi problemi seri

Tutta_musica_cuoreR439
Angela e Mattia

Tutta la musica del cuore, anticipazioni quarta puntata, lunedì 11 febbraio 2013 I metodi di Angela sembrano funzionare e stanno portando entusiasmo tra gli insegnanti e i ragazzi del conservatorio. Tuttavia stanno per arrivare anche i primi problemi: Marra e Santopirro vedono sempre più un rischio nella donna e le anticipazioni dicono che nella puntata di stasera ci sarà non poco da lottare, anche con i fantasmi del passato. Prima di scoprire qualcosa di più sulla trama, vediamo il riassunto di quanto accaduto nella puntata di ieri. Angela accetta la proposta di tornare a Montorso con il ruolo di direttore pro tempore del conservatorio. Al suo arrivo comunica subito ai docenti la sua intenzione di non restare solo per un tempo determinato, ma finché sarà necessario. Suscita così, lira dellex direttore Marra. Il motivo risiede nella sua volontà di risolvere i gravi problemi del conservatorio e della città. Per prima cosa Angela si butta anima e corpo nellorganizzazione di un concerto da tenere nellauditorium che vuole restaurare. Levento dovrà essere nelle sue intenzioni linizio della rinascita del conservatorio e dare un messaggio a tutti: la musica può anche riuscire ad allontanare i ragazzi dalla malavita.

Mattia è convinto della bontà delle iniziative di Angela e cerca di fare la sua parte coinvolgendo il più possibile gli studenti nelle sue lezioni e cercando di indirizzarli verso una musica etnica, simbolo di tolleranza. La nuova linea non è gradita invece a Milvio, studente dalle qualità innate, ma emarginato a causa della sua provenienza sociale. La sua estrazione fa sì infatti che venga avvicinato da ragazzi pericolosi come Salvatore Osso e Francesco, figlio di Santopirro. Lui però cerca sempre più di evitarli.

Nel frattempo, per restaurare e rendere più bello il conservatorio servono fondi. Per questo la direttrice si rivolge al sindaco Davino, ma ottiene un rifiuto: il terreno e il conservatorio sono di proprietà di Santopirro. Questi tuttavia si mostra docile alle richieste di Angela di dare il suo consenso alla ristrutturazione. Anzi, convince il sindaco a mettere in bilancio i soldi necessari ai lavori. Con il suo entusiasmo, Angela conquista sempre più Mattia. Intanto anche la figlia del sindaco, la ribelle Bea, si avvicina a Sesmo, musicista Rom che suona la fisarmonica per strada. Tano, invece, troppo preso dallimminente concorso, con il suo comportamento finisce con litigare con Martina, dimenticando perfino il loro anniversario. Si trova così senza di lei al concorso di Bari. Per un momento pensa anche di rinunciare, ma è invogliato da Angela che lo invita a far scorrere le sue passioni. Tano suona divinamente e vince. Milvio viene sorpreso a rubare un Ipod e sospeso per 10 giorni dalla scuola. 

Intanto Santopirro decide di dichiarare guerra ai rom che occupano un terreno di sua proprietà che vorrebbe vendere. Il sindaco suo amico cerca allora di far sgomberare il campo rom con la scusa di alcuni furti, ma è ostacolato da Bea. Sesmo denuncia i colpevoli e allontana dalla sua comunità il pericolo. Tuttavia Santopirro non si arrende e manda Francesco e i suoi a intimidire i rom. Parte dellaccampamento finisce bruciato. La notizia della scorribanda è chiara e manda su tutte le furie Tano. Ne nasce un diverbio con lamico Francesco che finisce in una piccola rissa. Tano ha la peggio, ma grazie alle poche ferite riportate riesce a riconciliarsi con Marina. Per la prima volta i due fanno lamore.

Nel frattempo Santopirro inizia a vedere un collegamento tra linfluenza del conservatorio e la tendenza di alcuni a trasgredire le regole da lui imposte. Ordina così di sabotare i lavori di ristrutturazione. Anche questa volta se ne occupano Francesco e i suoi scagnozzi. Alla scoperta del grave danno, di cui non si capisce lorigine, Angela, è turbata: a questo punto non rimane più tempo. Occorre trovare un nuovo posto dove poter fare suonare i ragazzi e dare il suo messaggio. Angela vorrebbe che il concerto venisse suonato nella Chiesa di don Gino. Nonostante le prime riserve il parroco si fa convincere, con la promessa di finire lesibizione entro le cinque, ora in cui lui deve celebrare la messa.

Alcuni studenti rifiutano di partecipare al concerto. Le famiglie, fomentate dell’ex direttore Marra, protestano per la musica scelta per il concerto e per i ragazzi che vi partecipano (tra loro anche Sesmo e Kemal: di etnia rom il primo, musulmano il secondo). Nella difesa della sua creatura, Angela è convinta. Spiega ai ragazzi che devono combattere contro i pregiudizi. il compito tuttavia è molto più arduo del previsto. Mattia cerca di consolare Angela, i due si abbracciano e si baciano. Poi Mattia accompagna Angela a casa. Affacciata alla finestra, a Bianca basta un niente per capire che tra i due la scintilla è scoccata. L’amore per Mattia e la gelosia la portano così a coalizzarsi con Marra.

Il giorno prima dell’evento da lei organizzato, Angela riceve una lettera. Non sono buone notizie, ma solo un invito, scritto a caratteri cubitali, a tornare da dove è venuta. “Tornatene a casa” è il messaggio letterale scritto a macchina sulla missiva. La sera del concerto la chiesa è semi deserta. Alcuni ragazzi inoltre non si presentano per suonare. Tutto sembra perduto, ma don Gino decide di dare una mano e attendere l’ora della messa per offrire degli spettatori ai ragazzi, cogliendo l’occasione per riunire i suoi fedeli in onore della fratellanza e dell’uguaglianza. Per primo entra in scena il gruppo formato da Milvio, Bea, Sismo e Kemal. La platea ora è gremita. Per ironia della sorte Santopirro è costretto a guardare lo spettacolo dal primo banco della chiesa. Gli applausi sono fragorosi e spontanei. Un primo successo per Angela. Santopirro, invece, si vede per la prima volta davvero minacciato.

 

Anticipazioni quarta puntata, lunedì 11 febbraio 2013 Santopirro comincia a vedere un pericolo in Angela e decide di intimorirla facendole recapitare una testa d’agnello mozzata. In conservatorio il successo del concerto ha galvanizzato i docenti e i ragazzi, soprattutto Pietro, che ha rapporto difficile con il padre, costretto a pagare il pizzo agli uomini di Santopirro. La mossa di quest’ultimo contro Angela non sembra funzionare e Marra arriva persino a corromperla pur di farla andar via. Mattia intanto confessa a Bianca di provare un grande sentimento per Angela, e la donna cercherà di vendicarsi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori