ZELIG 2013/ Stasera, 11 febbraio 2013, non va in onda. Ma per Sanremo saltano anche Il clan dei camorristi e Italia’s got talent

- La Redazione

Film e documentari la fanno da padrone sui principali canali televisivi. Canale 5 ne propone uno al giorno e per San Valentino sceglie Colazione da Tiffany e Ufficiale gentiluomo

telecomando_R439
InfoPhoto

Zelig Circus non sarà in onda quest’oggi, lunedì 11 febbraio 2013. Perché? Tutta colpa del Festival di Sanremo… e anche della fiction Il clan dei camorristi. In ogni caso la kermesse canora ha sconvolto i palinsesti di Mediaset. Ma ci sono cambiamenti anche in quelli di Rai e La 7, soprattutto per colpa delle elezioni politiche del 24-25 febbraio. Vediamo cosa cambierà: in casa Rai, chi si aspettava di vedere, come da tradizione, il martedì sera, Ballarò su Rai Tre, rimarrà deluso perché la trasmissione condotta da Giovanni Floris è stata anticipata alla domenica: al suo posto il film Operazione Valchiria. Questo perché su Rai Due per due settimane dal lunedì al venerdì andrà in onda Rai Parlamento Elezioni 2013, una rubrica di approfondimento sulle prossime elezioni con i protagonisti della scena politica. Rimane al suo posto, il mercoledì su Rai Tre Chi l’ha visto? Non verrà, invece, trasmessa (a parte stasera) Porta a Porta considerato che il suo abituale spazio è occupato dal Festival di Sanremo.

Passiamo a Mediaset, tra le trasmissioni di punta a saltare c’è Zelig. Lo avevano annunciato già Teresa Mannino e il Mago Forest in chiusura della scorsa puntata. In teoria i comici avrebbero dovuto lasciare spazio a Il clan dei camorristi, che altrimenti venerdì si sarebbe dovuto scontrare con la penultima serata di Sanremo. Tuttavia, la fiction avrebbe dovuto fare i conti con la concorrenza di Rai Uno e di Tutta la musica del cuore. Stasera andrà quindi in onda il film Giù al nord. Zelig tornerà il 18 febbraio, mentre Il clan dei camorristi il 22. A fermarsi per un turno anche Italia’s got talent, con Belen Rodriguez e Simone Annicchiarico, e i giurati Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti, che avrebbe dovuto affrontare la finalissima del Festival. Raccoglie il guanto di sfida, invece, Salvo Sottile che con il suo Quarto Grado andrà regolarmente in onda venerdì sera su Rete 4.

Cambiamenti in vista anche su La 7: a fermarsi, oltre a Le invasioni barbariche di Daria Bignardi, sono anche Servizio Pubblico di Michele Santoro e Crozza nel paese delle meraviglie. Una finestra sul dibattito politico rimarrà comunque aperta con uno speciale di Enrico Mentana, al posto di Servizio pubblico, e con il Zeta di Gad Lerner in prime time. Va detto però che Servizio pubblico non ci sarà per una decisione di Santoro stesso, che ha scelto di non andare in onda fino a dopo le elezioni.

A conti fatti, per Fazio and company sembra che l’unica insidia potrebbe arrivare dal calcio: martedì ci sarà infatti la partita Celtic-Juventus, mercoledì il big match Real Madrid-Manchester United, e giovedì l’appuntamento degli amanti del pallone è con l’Europa League (dove è impegnata l’italiana Inter). Per chi, comunque, non fosse interessato al Festival di Sanremo l’alternativa c’è ed è rappresentata da una scorpacciata di film di ogni genere trasmessi sui diversi canali. Lo scettro, questa settimana, lo possiede Mediaset, con una grande quantità di pellicole inserite in palinsesto: martedì su Canale 5 ci sarà In questo mondo di ladri su Canale 5 con Valeria Marini, Carlo Buccirosso e Biagio Izzo del 2004, mentre su Rete 4 L’avvocato del diavolo.

Il giorno seguente Canale 5 sceglie Matrimonio a 4 mani con protagoniste le gemelle Olsen, mentre su La 7 andrà in onda al posto de Le invasioni barbariche di Daria Bignardi Molto rumore per nulla. Per il giorno di San Valentino Canale 5 punta su Colazione da Tiffany e Ufficiale gentiluomo, mentre venerdì trasmetterà Vip, con Carlo Buccirosso, Maria Grazia Cucinotta, Enrico Brignano e Matteo Branciamore, sabato, invece andrà in onda Il principe e il pirata di Pieraccioni. Ma la scelta dei telespettatori può ricadere anche su un bel numero di documentari e telefilm sulle altre reti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori