UN POSTO AL SOLE/ Anticipazioni: Roberto in guerra contro Filippo. Trama puntata 18 febbraio 2013

- La Redazione

Come da tradizione la puntata del venerdì di Un posto al sole è avvincente e lascia con il fiato sospeso, in attesa della ripresa del lunedì successivo. Vediamo cos’è successo

Upas_roberto_ferriR439
Un posto al sole

Come da tradizione la puntata del venerdì di Un posto al sole è avvincente e lascia con il fiato sospeso, in attesa della ripresa del lunedì successivo. Ci sono infatti un po di faccende da risolvere e non di tutte vedremo gli sviluppi allinizio della prossima settimana. Vediamo intanto cosè successo nella puntata di ieri. Roberto (Riccardo Polizzy Carbonelli) discute con Marina (Nina Soldano) riguardo alla decisione di questultima di togliergli la carica di amministratore delegato delle aziende per nominare al suo posto Filippo (Michelangelo Tommaso). Roberto si oppone duramente, ma Marina è irremovibile, supportata dal fatto che la carica era già di Filippo, al quale il padre era subentrato pro-tempore quando questi era in ospedale. Marina è in una posizione di forza: sua è la maggioranza del pacchetto azionario delle aziende e lappoggio del Consiglio di amministrazione. Roberto quindi va a cercare Filippo a casa sua, e lì incontra Serena (Miriam Scandurro). La maggiore delle sorelle Cirillo prova a parlargli, ma Ferri è furioso e la strapazza lasciandola senza parole.

Filippo è invece al Caffè Vulcano, il locale di Silvia (Luisa Amatucci): la serata organizzata per San Valentino con Barbara (Alessandra Di Cesare), la cantante prodotta dalla Star Box, è finita. Filippo è soddisfatto, ma Silvia è preoccupata per lassenza di Michele (Alberto Rossi) e continua a cercarlo al cellulare. Luomo è da Maddalena (Pina Turco): sul tavolo cè un cucchiaio annerito e una candela accesa, chiaro segno che la ragazza ha usato delleroina. Stordita dalla droga Maddalena racconta a Michele la sua storia: il marito Salvatore – ucciso dal clan dei Sannitaro per essere un confidente di Saviani – da sempre innamoratissimo di lei, laveva salvata dallincubo della tossicodipendenza in cui era finita da giovanissima. La ragazza ora è distrutta dal dolore della perdita e dal rimorso di tutto ciò che non ha fatto per il marito. Il giornalista cerca di spiegarle che la soluzione ai problemi non può trovarsi nella droga, ma la ragazza sembra aver solo voglia di non ricordare. Quando finalmente Michele torna a casa Silvia è furiosa. Il marito prova a spiegarle che Maddalena ha bisogno di aiuto, ma Silvia tronca il litigio, e sbirciandolo capisce che anche mentre discute con lei Michele pensa allaltra donna.

Intanto Niko (Luca Turco) e Manuela (Cristiana DellAnna), tornati insieme, sembrano innamoratissimi e si rifugiano a casa Cirillo. Sono così presi che quando arriva Tommaso (Michele Cesari), Manuela lo lascia fuori dalla porta di casa. Il mattino seguente, quando Manuela è già uscita per andare al Centro dascolto, Tommaso si gusta la sua vendetta, lasciando credere a Niko che fra lui e Manuela cè stato qualcosa di più di un semplice rapporto fra coinquilini. Più tardi Tommaso incontra al Vulcano Giorgio (Stefano Davanzati), il quale gli dice che ha dovuto vendere la barca a Ferri: era lunico modo di pagare gli stipendi ai dipendenti e salvare la sua azienda. Tommaso si dimostra noncurante, ma è evidente che ha accusato il colpo: la barca era lultimo ricordo della madre morta. I rapporti con Giorgio, che ormai Tommaso non considera più suo padre, subiscono un altro duro colpo.

Al Centro dascolto di Giulia (Marina Tagliaferri) Manuela è più efficiente del solito, e quando Niko va a prenderla per il pranzo Giulia capisce che lei e il figlio stanno di nuovo insieme. Rimasti soli però, Niko confessa a Manuela che cè un ultimo problema da risolvere tra loro, e quel problema si chiama Tommaso.

Intanto Michele scopre che Silvia di prima mattina è uscita senza avvertirlo: la donna è andata a cercare Maddalena, la quale si arrangia vendendo ombrelli e altre cianfrusaglie davanti al Maschio Angioino. Silvia acquista un fermaglio e nota la speciale bellezza della ragazza: adesso è più che mai convinta che Michele sia irresistibilmente attratto da lei.

A Palazzo Palladini, nel frattempo, Greta (Cristina D’Alberto Rocaspana) con molto buon senso cerca di convincere Roberto a non cominciare una guerra con Filippo, ma suo marito è intransigente e sembra voler andare allo scontro. E infatti quando i coniugi escono per andare al lavoro incontrano proprio Filippo, al quale Ferri rivolge parola agghiaccianti: “Dimentica di essere mio figlio… Non mi fermerò davanti a niente”. Si profila una terribile lotta familiare nel palazzo più famoso di Napoli.

 

Trama puntata 18 febbraio 2013 Roberto cerca l’appoggio di Renato per opporsi alla nomina di Filippo, mentre Greta decide di parlare direttamente con Marina per cercare di fermare la guerra tra padre e figlio. Michele e Silvia continuano, nonostante tutto, a essere “divisi” da Maddalena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori