AMICI 12/ Emma Marrone Super Caposquadra con Miguel Bosé. Eliminato Giosuè. Puntata 16 febbraio 2013

- La Redazione

La puntata di Amici 12 andata in onda ieri, sabato 16 febbraio 2013, ha svelato chi sono i due personaggi scelti da Maria De Filippi per capitanare le due squadre degli allievi

emma_r439
Emma Marrone

La puntata di Amici 12 andata in onda ieri, sabato 16 febbraio 2013, ha svelato chi sono i due personaggi scelti da Maria De Filippi per capitanare le due squadre degli allievi per il serale. Aveva detto sulla sua pagina Facebook che sarebbero stati una star internazionale e poliedrica e unartista italiana con elevatissimo seguito. Alla fine abbiamo scoperto che si tratta di Emma Marrone e Miguel Bosé. Il matador della puntata di ieri comunque è stato Moreno, il rapper freestyle che dimostra di meritare un posto al serale. La puntata si apre con una bella coreografia dei ballerini professionisti, dopo una breve nota di Maria De Filippi che spiega perché indossa dei scurissimi occhiali da sole: ha subito un piccolo intervento. Grazia Di Michele chiama Chiara per dirle, in sintesi, che si muove in maniera distonica rispetto alla musica e difetta complessivamente dal punto di vista estetico – e siccome in tv la musica si vede anche – è evidente che lei deve migliorare sotto questo aspetto. Per fornirgli un modello chiama Verdiana a cantare/interpretare il brano Every woman. La performance non è trascendentale, ma rende bene lidea di quello che intende dire lesigente insegnante di canto di Amici. A questo punto la Di Michele spiazza tutti invitando Chiara ad andarsi a cambiare per indossare abiti suoi.  un tentativo disperato dellinsegnante di salvare la sua allieva o unulteriore mortificazione inflitta dallinsegnante alla sua, a questo punto invisa, allieva? Queste le domande che serpeggiano nello studio. Dopo un divertente siparietto con Maria De Filippi che prova a difendere Chiara e la chiama in ballo mentre lei è in camerino e le risponde facendo capolino dalla porta, gli animi si rasserenano quando la Di Michele comunque salva Chiara.

Dopo una breve e gustosa esibizione-premio dei ballerini, è il momento di Moreno, il rapper freestyle che ha tanto bene impressionato fin qui. E continua a farlo in un numero con Maria De Filippi che gli lancia delle parole suggerite dal pubblico e lui ci improvvisa in rima allistante: un vero fenomeno! Il talento del ragazzo è sotto gli occhi di tutti: è sveglio e pieno di fantasia oltre ad avere una capacità di comunicazione innata. Non è un rapper di quelli arrabbiati, è un poeta della strada dal sorriso e la faccia simpatica. Il palco è ora per una sfida dingresso tra due colleghi di Moreno, i rapper Coy e Amnesia, che danno vita a uno scontro (battle) piuttosto cruento e nellinsieme divertente anche se al di sotto del carisma e la simpatia di Moreno che chiude con uno spumeggiante duetto con il vincitore della sfida Amnesia.

Si apre il capitolo Giosuè con un po di mestizia e un filmato della scorsa puntata quando è stato proposto per leliminazione dalla Di Michele. Il giovane cantante sembra essere sullorlo del precipizio e la Di Michele infierisce senza pietà fino a farlo eliminare anche dalla Maionchi e da Zerbi. Indubbiamente il ragazzo non dava grandi garanzie se non dal punto di vista estetico, ma si sa, ad Amici una bella faccia non basta.

In chiusura di puntata la De Filippi, con una semplicità invidiabile, butta lì la prima grande novità di Amici 2013: i Super Capisquadra che saranno Emma Marrone e Miguel Bosé. Lo studio reagisce immediatamente ai due nomi fatti dalla conduttrice e parte un applauso fatto di sorpresa e al tempo stesso dincredulità e gioia da parte degli allievi e di tutto il pubblico. Le due nuove figure avranno pieni poteri: sceglieranno i componenti della propria squadra, sceglieranno il cast di ogni serata e le relative proposte artistiche, decideranno la strategia di gioco e, dulcis in fundo, si sfideranno tra loro partecipando alla sfida complessiva tra le due squadre.

Miguel Bosé seguita a stupire per il suo coraggio e il suo amore per l’arte tutta. La sua squadra avrà la fortuna di avere a disposizione la sua esperienza in vari campi dello spettacolo, la sua generosità e la sua vena artistica. Emma da parte sua è una ottima interprete e conosce il programma meglio di Bosé, oltre ad aver dimostrato in varie occasioni di avere una spiccata personalità artistica. 

L’idea del capitano giocatore sembra azzeccata e promette di dare dei succosi frutti televisivi nei prossimi mesi. Infatti due figure così arricchiranno la trasmissione di contenuti artistici e di personaggi dalla forte personalità, senza dimenticare le dinamiche di gruppo del tutto nuove che la presenza di leaders riconosciuti porterà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori