LE IENE SHOW/ Anticipazioni: Davide Vannoni intervistato sulle cure con le cellule staminali. 24 febbraio 2013

- La Redazione

Va in onda questa sera su Italia Uno il nuovo atteso appuntamento con Le Iene show, condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari, alle prese con lironia della Gialappa’s band

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Le Iene Show, anticipazioni puntata di stasera, 24 febbraio 2013 – Va in onda questa sera su Italia 1 il nuovo atteso appuntamento con Le Iene show, condotto in questa stagione da Ilary Blasi e Teo Mammucari, alle prese con lironia della Gialappas band. Tanti gli argomenti trattati anche in questa nuova puntata, ma, tra i vari servizi che verranno proposti, spicca una particolare intervista. Alla redazione del programma sono infatti giunte molte lettere dopo la messa in onda del servizio su Gioele, un bambino di poco più di un anno affetto dalla Sma1 (atrofia muscolare spinale) e sottoposto alla cura di cellule staminali secondo il metodo Vannoni. Ecco allora che Giulio Golia andrà a raccontare la storia di unaltra bambina di due anni e mezzo che lotta ogni giorno contro la stessa malattia e che, come Gioele, ha intrapreso moltissimi progressi da quando è stata sottoposta alla terapia a base di cellule staminali di Vannoni. Lintervista viene invece fatta al Professor Davide Vannoni, il quale spiega dettagliatamente in cosa consiste la sua cura e per quali tipi di malattie può essere utilizzata. Il programma riporta anche uno stralcio dellintervista che ovviamente potrà essere vista interamente nel corso della puntata di questa sera.

Queste le parole di Vannoni: Le cellule staminali sono una risorsa incredibile che cè dentro il nostro organismo, è quella che ci mantiene in vita, che decide quanto dobbiamo invecchiare e che ci ripara. Le staminali sono in tutte le specie viventi. Se a una lucertola tagli la coda, le ricresce grazie alle sue staminali, allo stesso modo in cui queste cellule fanno crescere i nostri capelli e le nostre unghie e tengono giovani i nostri organi. Noi prendiamo questo meccanismo e lo amplifichiamoe lo andiamo a inserire su malattie talmente gravi che la natura non riesce a riparare col suo bagaglio e il suo ritmo di sviluppo di cellule staminali. Il metodo Vannoni è un metodo per estrarre le staminali in modo attivo. Noi le prendiamo dalla parte spugnosa dellosso, dal bacino; il pezzettino di osso che prendiamo lo lavoriamo e ne riusciamo a tirar fuori 5 tipi di staminali diverse, ognuna con le sue funzioni e con le sue utilità..Dal nostro serbatoio di cellule staminali,  noi ne prendiamo un pochino e le moltiplichiamo e le rimettiamo nel nostro organismo in una quantità molto maggiore. 

Tra gli altri servizi proposti stasera, vedremo Filippo Roma indagare sulla crisi dell’IDI, Istituto Dermopatico dell’Immacolata, ospedale privato convenzionato con la regione di proprietà di una congregazione di frati, i figli dell’Immacolata Concezione. La Iena intervista alcuni dipendenti della struttura che non ricevono lo stipendio da 7 mesi e corrono il rischio di essere licenziati. Ecco invece Nadia Toffa indagare su alcune scuole pubbliche che, all’atto dell’iscrizione degli alunni, chiedono alle famiglie contributi obbligatori, che, invece, dovrebbero essere volontari. Le persone in difficoltà, che non sono in grado di pagarli, dichiarano di ricevere spesso minacce di non poter iscrivere i propri figli, di bocciatura o cancellazioni dalle attività didattiche. Tutto questo (e molto altro ancora) sarà disponibile questa sera nella nuova puntata de Le iene Show.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori