FILM IN USCITA/ Educazione siberiana, Tutti contro tutti e Upside down. Settimana 24 febbraio-3 marzo 2013

- La Redazione

Parecchi film interessanti sono in uscita questa settimana nelle sale italiane. Tra questi anche quello riguardante il concerto dei The Doors all’Hollywood Bowl del 1968

Cinema_SalaR439
Il film al cinema (Infophoto)

Mercoledì 27 febbraio esce nelle migliori sale cinematografiche italiane un film musicale davvero speciale e quanto mai interessante e atteso soprattutto dagli appassionati. Si tratta di The Doors Live at the Bowl 68 per la regia di Ray Manzarek. Il regista insieme ad altri tre protagonisti, che poi altri non sono che i componenti della storica band musicale dei The Doors, raccontano un concerto che si è tenuto allHollywood Bowl il 5 luglio 1968. Si tratta più che altro di un documento storico nonché di un concerto dove il compianto Jim Morrison diede sfoggio di tutte le proprie capacità artistiche. Il film tra laltro è ricco di aneddoti, battute che i protagonisti si sono scambiati nel dietro le quinte durante le prove e il giorno stesso del concerto e tanto altro ancora senza considerare che a questo evento parteciparono anche dei gruppi che a loro venivano considerai emergenti e dal grande avvenire come i Steppenwolf e Chambers Brothers. Insomma, un modo di rivivere latmosfera di quel periodo grazie agli effetti sonori che solo una sala cinematografica sa dare.

Giovedì 28 febbraio è in uscita al cinema il film drammatico Upside Down diretto da Juan Diego Solanas e con le interpretazioni di Nicholas Rose, Blu Mankuma, Kirsten Dunst e Jim Sturgess. Il film per certi versi di fantascienza, narra dellesistenza nel sistema solare, di due pianeti molto simili alla Terra e soprattutto tra di loro, che sono uno in contrapposizione dellaltro. Insomma, ognuno dei due pianeti vede laltro a testa in giù. Essi sono collegati da una enorme colonna e cosa molto importante, vi sono una serie di leggi fisiche e non che non permettono agli abitanti di uno di recarsi nellaltro. Un giorno un ragazzo di nome Adam si reca nei pressi dellabitazione della zia Becky che si trova una una zona che la legge ha stabilito essere proibita in quanto punto nel quale, in qualche modo si riesce ad avere un contatto visivo e non solo con gli abitanti dellaltro pianeta. Qui Adam fa la conoscenza di una ragazza di nome Eden che ovviamente sta a testa in giù. I due ragazzi fanno presto amicizia con linevitabile scoccare di un sentimento più profondo come quello dellamore. Un amore che è praticamente impossibile visto che fisicamente non possono mai incontrarsi fisicamente o per lo meno questo è quello che credono fino a un giorno in cui Eden precipita a testa in giù nel mondo battendo rovinosamente per terra. Adam la crede morta salvo molti anni più tardi rendersi conto che non è così.

Sempre il 28 febbraio esce nei cinema italiani il film horror Non aprite quella porta 3D, diretto da John Luessenshop e con Alexandra Daddario, Scott Eastwood, Tania Raymonde e Bill Moseley. Il film parte dalla storia di una famiglia composta da personaggi davvero tenebrosi che sono soliti nutrirsi di carne umana. Tra di loro cè anche la figura inconfondibile di Leatherface, un uomo che uccide le proprie vittime utilizzando una motosega. La loro casa si trova in una cittadina del Texas dove un gruppo di amici si imbatte. Vengono tutti uccisi al di fuori di una ragazza che riesce a sopravvivere al massacro. Si reca dallo sceriffo che immediatamente si reca sul posto con tutti i suoi uomini per arrestarli. Mentre gli agenti cercano di fare uscire i carnefici, una folla di cittadini del luogo venuta a conoscenza di quello che era successo, decide di farsi giustizia da soli appiccando fuoco alla casa. Moriranno praticamente tutti tranne una neonata salvata da una donna del luogo in gran segreto. Si chiama Heather e anni più tardi sarà costretta a scoprire tutto quello che era la sua famiglia entrando nella porta della cantina della casa dove avvenivano quegli efferati omicidi.

In uscita nello stesso giorno è anche il film drammatico diretto dal regista italiano Gabriele Salvatores, Educazione Siberiana, con John Malkovic, Eleanor Tomlinson, Arnas Fedaravicius e Jonas Trukanas. Nelle sconfinate e gelide vallate della Siberia, esiste una comunità piuttosto particolare e nella quale i dogo che vengono seguiti per l’educazione dei giovani è quanto meno non consueta. In pratica, in questa comunità i più anziani catechizzano i propri successori affinché siano dei particolari criminali e ossia gentili con i più deboli e tremendamente spietati con malviventi e forze dell’esercito sovietico. Nel 1989 con la caduta del muro di Berlino, nella comunità vengono un po’ a mancare questi principi, soprattutto in ragione delle influenze di natura occidentale. Viene racconta la storia di due amici che sono alle prese con questo forte cambiamento a cui evidentemente non erano stati preparati.

Altra pellicola che trova il proprio battesimo nei cinema italiani il 28 febbraio è il film drammatico Non ci indurre in tentazione, del regista italiano Nicola Santi Amantini con Lorenzo Berti. Il film parla della lotta interiore a cui è sottoposto un ex seminarista che nel tentativo di trovare la serenità si rinchiude all’interno della propria casa, lontano da possibili tentazioni e quant’altro. L’uomo si confronterà con alcuni aspetti della spiritualità di quest’epoca, messi in contrasto con quelli che sono da sempre i principi della religione cristiana. 

Sempre il 28 febbraio sono in uscita altri due film. Il primo è di genere commedia e si intitola Tutti contro tutti. È diretto da Rolando Ravello e vede le interpretazioni dello stesso Rolando Ravello, Kasia Smutniak, Marco Giallini e Stefano Altieri. In questo film viene racconto tutta una serie di vicissitudini che succedono in un’incredibile giornata di una normale famiglia italiana intenta a festeggiare la prima comunione del piccolo Lorenzo e che al ritorno a casa trova il proprio appartamento occupato incredibilmente da un’altra famiglia. Un film molto divertente che mette in risalto la problematica nel riuscire a trovare un’abitazione e dell’occupazione abusiva che ovviamente in questo caso viene esasperato, ma che nella realtà italiana succede e nemmeno tanti di rado. Il secondo è il film azione Nitro Circus: The Movie 3D di Gregg Godfrey e con Travis Pastrana, Streetbike Tommy e lo stesso Gregg Godfrey. Si tratta dell’esibizione di un team di stuntman che lasceranno a bocca aperta per le proprie straordinarie performance. Peraltro si tratta di uno spettacolo davvero unico da gustare in 3D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori