FABRIZIO CORONA/ Ruba i marchi SocialCella e A testa alta a Giovanni Vernia di Zelig 2013

- La Redazione

Fabrizio Corona, dal carcere, ha fatto registrare da un amico i marchi SocialCella e A testa alta, ideati dal comico Giovanni Vernia che imitiva il re dei paparazzi

Corona_VerissimoR439
Fabrizio Corona (Infophoto)

Il settimanale Novella 2000 annuncia che Giovanni Vernia non interpreterà più Fabrizio Corona a Zelig 2013. Dopo il trasferimento dell’ex re dei paparazzi dal carcere di Busto Arsizio e quello di Opera, Zelig ha deciso di sospendere l’imitazione. Vernia quindi non sarà più Fabrizio Corona e non darà più voce ai suoi slogan SocialCella e A testa alta. L’imitazione del comico aveva suscitato tanti consensi ma anche polemiche, soprattutto dai familiari di Corona. Indimenticabili restano l’appello di Corona a Napolitano per ricevere la grazia e le visite in carcere del papa emerito Benedetto XVI e di Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle. Su Twitter però Giovanni Vernia rincuora i suoi fan che a breve tornerà sul palco di Zelig con un nuovo personaggio, che non gli farà rimpiangere l’imitazione di Corona: Adrenalina a mille. Serata fantastica. Non si dorme. Quando vedrete che abbiamo fatto non ci crederete e #atestaalta sarà un lontano ricordo. Intanto il settimanale Chi riporta che Fabrizio Corona, nonostante sia in carcere, non ha perso la sua vena da imprenditore: attraverso un suo collaboratore ha registrato i marchi SocialCella e A testa alta, creati proprio da Giovanni Vernia. A scoprire il furto di slogan è stato il comico che si era recato alla Camera di Commercio per registrare i due marchi. Dopo la farfallina di Belen, il nome Santiago, Fabrizio Corona registra altri due marchi che hanno tutte le carte in regola per dare vita a un nuovo business. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori