DONNE IN GIOCO/ Seconda puntata, il riassunto: Olivia risolve il caso e ritrova l’affetto della sua famiglia

Nell’ultima puntata della mini fiction Donne in gioco Olivia scopre che il commissario Franco Binasco è la talpa e il fratello del boss Losarno

28.03.2013 - La Redazione
Donne_giocoR439
Lando Buzzanca e Michelle Bonev

Ieri, mercoledì 27 marzo, è andata in onda la seconda e ultima puntata della mini fiction Donne in gioco, di e con Michelle Bonev. Protagonista della serie è Olivia Cosmo (Michelle Bonev), agente di polizia, che indaga su alcune bische clandestine e allo stesso tempo cerca di scoprire chi ha ucciso suo padre. Ecco cosa è successo ieri nel finale della fiction. Olivia è molto presa dalle indagini che sta seguendo giacché lo stanno portando sulle tracce del pericolosissimo latitante nonché boss della ‘Ndrangheta, Salvatore Losarno (Gaetano Aronica). Losarno, insieme ai suoi scagnozzi, sta gestendo una serie di bische clandestine attraverso le quali sfrutta la debolezza dellanimo umano nei confronti del gioco dazzardo per accrescere ulteriormente le proprie ricchezze e il proprio potere. Olivia sfruttando la conoscenza della giovane russa Natasha (Nadia Konakchieva) che per via del vizio del gioco ha contratto debiti di entità talmente pesanti che, è costretta a lavorare per gli stessi gestori delle bische come gancio per attirare nuovi clienti. Olivia fingendosi nuova cliente, riesce a entrare nel giro scoprendo il covo di Salvatore Losarno. Purtroppo il blitz non fornisce leffetto sperato in quanto qualcuno avverte il boss, probabilmente una talpa presente nel commissariato, e dunque nel nascondiglio non viene trovato nessuno. Purtroppo questo costerà tantissimo a Natasha che essendo stata individuata come possibile colpevole, viene presa da Losarno che praticamente la riduce in fin di vita. Nel frattempo, ci sono problemi familiari in vista per Olivia. Lei in fatti non solo pone massimo impegno al lavoro trascurando la propria famiglia, ma viene sempre più contagiata dal vizio del gioco. Il marito Riccardo (Fabio Fulco) viene licenziato dalla propria azienda per problemi economici e così viene messo in discussione il mutuo aperto con la Banca al fine di comprare una casa. Anche con i figli il rapporto è piuttosto conflittuale e in particolar modo con Martina (Federica Sabatini) per via delle continue promesse non mantenute dalla madre. Riccardo soffrendo la lontananza della moglie, cede a un momento di debolezze e si lascia andare in una mezza storia con Isabella (Martina Colombari), madre single di un compagno di scuola del figlio più piccolo. Insomma, la situazione in cui si sta cacciando Olivia per la sua voglia di vendetta nei confronti di Losarno che circa 15 anni prima aveva assassinato suo padre, è talmente forte che rischia di fargli perdere laffetto della sua famiglia. Natasha è allospedale in coma e Losarno, dopo il blitz sventato, ha cambiato lubicazione della bisca. Per riuscire a rientrare nel giro, Olivia ha bisogno di un nuovo supporto che trova in unaltra donna, Laura (Anita Zagaria), che come Natasha per colpa del gioco dazzardo si è praticamente rovinato la vita. Olivia riesce nel convincere Laura nel renderle nota la nuova posizione della bisca non appena lo verrà a sapere. Nel frattempo, allinterno del commissariato gestito dallamico di famiglia Franco Binasco (Lando Buzzanca) cè una sorta di revisione dei conti per capire che sia la talpa che informa Losarno sulle operazioni e quantaltro. Olivia incomincia a pensare erroneamente che sia, il suo diretto superiore Migliani che certamente non è un poliziotto simpaticissimo e dai sistemi civili ma certamente integerrimo. Tra i due nasce una certa rivalità che presto porterà nuovi guai alla povera Olivia. Infatti, Migliani segue Olivia che una volta passata a prendere la propria informatrice Laura, si reca nella nuova location designata da Losarno per la bisca. Al suo interno oltre che prendere qualche informazione, Olivia si lascia andare al demone del gioco dazzardo contraendo un debito di 5 mila euro. Mentre sta giocando si accorge che un dei principali scagnozzi di Losarno sta utilizzando un cellulare che poi incautamente lascia incustodito. Olivia avendo con se un dispositivo capace di scaricare in automatico tutti i dati sensibili di qualsiasi dispositivo, fa sparire per qualche minuto il cellulare prendendo tutti i dati in esso contenuti compreso il numero di telefono di Losarno. Olivia allora passa dal fidato amico Binasco e consegna in dati affinché possano essere effettuate opportune indagini. Nel frattempo Olivia ritorna allinterno della bisca sempre seguita da Migliani, e per pura fatalità non viene colpita da una bomba messa al suo interno da unorganizzazione avversa a quella di Losarno. Nellesplosione perde la vita la povera Laura. Olivia però insiste, nelle proprie indagini e recandosi nuovamente nella bisca dove peraltro sperpererà altri 10 mila euro, nel momento in cui viene smascherata in suo soccorso arriva Migliani che con i suoi uomini arresta tutti i presenti facendo chiudere questa organizzazione. Dai filmati recuperati dalla polizia, si evince però che Olivia non si recava alla bisca soltanto per le indagini ma anche per giocare e questo le costa un periodo forzato di stop durante il quale, testardamente continua nelle proprie indagini ossessionata dalla voglia di vendetta. Nel frattempo suo marito e tutta la famiglia scoprono la condotta deplorevole di Olivia che ha portato a prosciugare il conto corrente mettendo così a rischio il mutuo e con esso la casa per la quale avevano già versato una lauta caparra. In pratica viene allontanata dalla famiglia e in particolare dalla figlia Marina, stanca di essere prese in giro da una madre che non mantiene mai le proprie promesse. 

Intanto, senza più bisca, Losarno è costretto a uscire allo scoperto incontrando la sua talpa che incredibilmente è Franco Binasco. Binasco ha promesso alla madre di dare protezione a Losarno giacché esso è suo fratello. Il boss vorrebbe un ultimo aiuto per portare all’estero ingenti somme di denaro ma Binasco stanco di tutto ciò non accetta. Allora Losarno fa rapire Olivia minacciandola di uccidere uno a uno i componenti della propria famiglia nel caso si rifiutasse di portare il denaro oltre il confine. Lei accetta e mentre è in viaggio con uno dei scagnozzi, con un abile manovra riesce a rovesciare la situazione prendendogli la pistola. Il problema è che Losarno nel frattempo ha fatto rapire anche Martina. Olivia torna indietro e in un teso faccia a faccia nel quale sembra essere prossima la morte di madre e figlia, ecco che interviene Binasco che spara al fratello boss e ai suoi scagnozzi. Alla fine, però anche lui muore dopo un colpo di pistola proprio del fratello, che riesce a far partire prima di morire. La miniserie finisce con la ritrovata unità familiare di Olivia e con Natasha che si risveglia dal coma.

I commenti dei lettori