CHE TEMPO CHE FA/ Il 30, il 31 marzo e il 1 aprile non va in onda. Fazio e Littizzetto “in vacanza” per Pasqua

- La Redazione

Con larrivo della Pasqua Che tempo che fa si prende una pausa. Il talk condotto da Fabio Fazio, con la presenza costante di Luciana Littizzetto, salta quindi tre puntate

littizzetto_fazio_r439
Luciana Littizzetto e Fabio Fazio

Con larrivo della Pasqua Che tempo che fa si prende una pausa. Il talk condotto da Fabio Fazio, con la presenza costante di Luciana Littizzetto, salta quindi tre puntate. Due sono le classiche del sabato e della domenica, programmate alle 20:10 su Rai Tre. Dato che sabato 30 marzo è la vigilia di Pasqua e domenica 31 marzo il giorno di festa. Salta però anche Che tempo che fa del lunedì, cominciato due settimane fa: anche la sera di Pasquetta, lunedì 1 aprile, quindi, Fazio e company non saranno in onda. Gli affezionati telespettatori della trasmissione non disperino: la settimana successiva tutto tornerà come prima.

Vediamo come Rai Tre li sostituirà. Sabato 30 marzo alle 20:10, dopo Blob, andrà in onda il film I diavoli volanti. Si tratta di una pellicola del 1939 che ha come protagonisti i mitici Stan Laurel e Oliver Hardy, conosciuti come Stanlio e Ollio. Il film non dura molto, meno di 70 minuti, ma le risate saranno assicurate. Alle 21:10 potrà quindi andare in onda la trasmissione di Valerio Massimo Manfredi Metropoli. Domenica 31 marzo non vedremo Stanlio e Ollio, ma solo Ollio: va infatti in onda Zenobia, pellicola del 1939 in cui recita il solo Oliver Hardy. In realtà, originariamente il film prevedeva la presenza di entrambi i comici, ma poi Lauren ruppe il contratto con il produttore Hal Roach e non partecipò quindi alle riprese. Anche questo film dura poco (71 minuti), andrà in onda dalle 20:05 e alle 22:15 seguirà PresaDiretta.

Infine, nella prima serata di lunedì 1 aprile, il blocco assegnato a Che tempo che fa del lunedì, verrà sostituito in toto dalla messa in onda di One life, un film-documentario in prima visione tv, realizzato dalla BBC che ha richiesto sei anni di lavorazione: al centro della serata la bellezza della biodiversità della Terra, con immagini di animali rarissimi. La voce narrante delledizione italiana è affidata a Mario Biondi, cantante soul.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori