CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Cecilia rischia la vita per Damiano. Puntata 29 aprile 2013

- La Redazione

Nel prossimo episodio di Centovetrine, in onda lunedì 29 aprile 2013, Cecilia fa in modo che Damiano accetti un ruolo più defilato in una delicata operazione di polizia

centovetrine_jacopoR439
Jacopo (Alex Belli)

A Centovetrine Carol (Marianna De Micheli) è sconvolta dalla notizia che Corradi (Mariano Rigillo) conosceva sua madre e che ha dovuto uccidere un uomo per proteggerla, ma comunque si mostra scettica sulla veridicità delle confessioni rivelatele. Corradi chiede alla donna di metterlo alla prova e le confessa che sarebbe disposto a raccontarle tutta la verità ma solo quando sarà uscito dal carcere. Carol, scossa e infastidita, decide di terminare la conversazione. Più tardi, Carol incontra Serena e le racconta le rivelazioni di Corradi; le due donne si propongono di scoprire che relazione ci sia tra l’uomo assassinato e Corradi e capire perché l’uomo abbia deciso di rivelare il suo passato proprio ora. Serena, comunque, promette di studiare le carte processuali e cercare di capire i fili che possano collegare Corradi alla madre di Carol. Durante una riunione della redazione di Cento, Carmen riceve una telefonata da parte di Margot (Gaia Messerklinger) che le chiede del matrimonio tra Laura e Sebastian. Carmen rivela che le nozze molto probabilmente non si terranno a causa del tradimento di Sebastian e che l’uomo è distrutto anche per l’arresto del figlio Jacopo. Sebastian incontra Diana e le comunica l’arresto del figlio; l’uomo è tormentato dall’idea di non aver fatto abbastanza per proteggere suo figlio e dal dubbio che ci sia qualcuno che miri a colpirlo. Diana chiede a Sebastian di prendere il pieno possesso della holding, in quanto non si sente in grado di portare un peso così grande mentre suo marito è in difficoltà. Più tardi Ascanio passa in ufficio da Diana la quale sta scappando in commissariato per incontrare Jacopo: il ragazzo si offre di accompagnarla ma la donna rifiuta. Ascanio afferma che, se non darà l’esame di terza media, il giudice non potrà assegnarlo ai servizi sociali e sarà costretto a tornare in carcere. In questo modo potrebbe proteggere da vicino Jacopo e controllare che stia bene. Diana gli chiede il motivo per cui sia disposto a far questo e il ragazzo afferma di voler fare l’impossibile per aiutarla a causa dei sentimenti che prova per lei. Diana risponde di non aver bisogno di persone che si sacrifichino per dimostrarle qualcosa e che i sacrifici si fanno solo quando risultano indispensabili. Ivan si reca in ufficio da Oriana e la donna gli comunica che la rivolta non è ancora sedata del tutto a causa delle manovre di Corradi ma che grazie a Ettore, il peggio è stato evitato. Ivan chiede ad Oriana un appuntamento a casa sua e la donna accetta. Laura, rientrata a Torino, riceve la visita di Viola che la informa dell’arresto di Jacopo. La ragazza confessa a Laura di considerarla ancora parte della famiglia ma la donna chiarisce di non poter tornare insieme a Sebastian solo per stargli vicino. Più tardi incontra Sebastian e gli comunica il suo dispiacere per i problemi che Jacopo sta attraversando, aggiungendo di stare preparando un reportage per far luce sulla vicenda. Sebastian insiste sul fatto di voler provare a riconquistarla e le chiede un’altra possibilità di dimostrarle il suo amore ma la donna tronca la discussione affermando di non voler più soffrire a causa sua. Margot informa sua madre di essere pronta a tornare a Torino per star vicino a Sebastian in un momento difficilissimo. La donna cerca di far ragionare sua figlia, dicendole che l’uomo non la vuole al suo fianco ma Margot non ascolta ragioni. 

In carcere, Diana riesce a incontrare Jacopo e l’uomo, prima di essere portato via, la mette in guardia dicendole che Ascanio non è chi dice di essere.

Trama puntata 29 aprile 2013 – Cecilia riesce a fare in modo che Damiano accetti un ruolo più defilato in una delicata operazione di polizia, ma questo la metterà in grave pericolo. Jacopo si trova in isolamento e non può riferire a Diana i suoi dubbi su Ascanio. Intanto, Corradi viene incolpato di aver provocato la rivolta carceraria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori