CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Margot si prepara a lasciare Torino. Puntata 5 aprile 2013

- La Redazione

Nella puntata di domani di Centovetrine, mentre Damiano dichiara di essere pronto a iniziare la terapia, Serena scopre che il marito ha lasciato l’ospedale

centovetrine_margotjR439
Margot (Gaia Messerklinger)
Pubblicità

A Centovetrine Damiano (Jgor Barbazza) è stato portato da Cecilia (Linda Collini), con linganno per mezzo di un potente sonnifero ingerito a sua insaputa, a bordo di una barca. Cecilia vuole tentare di curarlo visto che si è sottratto praticamente dopo un solo giorno dalle cure della struttura ospedaliera. Damiano non ha appena si rende conto di quanto sta accadendo e soprattutto del fatto di trovarsi in mare aperto, si avventa con una certa violenza su Cecilia. Fortunatamente riesce a controllarsi per chiedere con estrema calma il perché di questa sorta di rapimento. Cecilia gli spiega come voglia assolutamente aiutarlo anche perché questo significa anche dare una mano alla sorella Serena (Sara Zanier) che sta perdendo un po la convinzione di voler passare il resto della propria vita con lui in virtù dei suoi continui sbalzi di umore. Damiano con molta calma cerca di capire le ragioni di Cecilia anche se pone qualche dubbio sul fatto di poter resistere qualche giorno senza far uso delle pastiglie che se da un lato gli hanno consentito di gestire alcune situazioni particolarmente stressanti, dallaltro gli hanno comportato dei notevoli scompensi comportamentali. Cecilia si dice sicura che possano farcela anche perché per poter tentare questa carta ha dovuto mentire anche a Serena alla quale ha detto che Damiano si trovava ancora in ospedale e non poteva ricevere visite per via di una terapia intensiva. Il giorno seguente Damiano sembra essere maggiormente rilassato e non a caso ringrazia Cecilia per quanto sta facendo per lei anche se ancora non riesce a capire come questi pochi giorni possano aiutarlo nel superare le proprie difficoltà. Cecilia, gli fa presente come il suo più grande errore sia sempre stato quello di tenere dentro di se le proprie emozioni e la propria rabbia. Sarebbe bene, secondo Cecilia, che incominciasse a imparare a liberarsene. Damiano seppure certifica una certa difficoltà nel fare ciò, prova a fare un primo passo incominciando a scrivere ciò che prova su una sorta di diario. I primi pensieri sono ovviamente dedicati a Serena alla quale chiede scusa del proprio comportamento tenuto nellultimo periodo aggiungendo come gli risulta pressoché impossibile riuscire a superare il fatto che aspetti un bambino da Brando (Aron Marzetti). Nel frattempo, Laura (Elisabetta Coraini) e Sebastian (Michele DellAnca) parlano della improvvisa e quanto mai clamorosa proposta di lavoro arrivata a Margot (Gaia Messerklinger) arrivata da una delle maggiori testate giornalistiche di tutta Europa. Sebastian cercando di nascondere lattrazione fisica che lo lega a Margot, evidenzia come sia difficile per il loro giornale dover fare a meno di una persona così brillante come lei. Laura però, non sembra così sicura che questa illustre offerta di lavoro sia giunta soltanto per le qualità di Margot anche perché non è tantissimo tempo che sta lavorando come giornalista. A Laura, inoltre, conoscendo bene la professionalità del direttore della testata tedesca, suona piuttosto strano che possa averla scelta in base a un profilo ancora tutto da comporre. Insomma, secondo Laura è molto probabile che Margot abbia fatto qualche pressione per ottenere questa offerta di lavoro. Questa considerazione suona nella mente di Sebastian come un tentativo da parte di Margot di svincolarsi da lui oppure lintromissione di qualcuno deciso nel volerla allontanare da Torino. Nella struttura carceraria, cresce lattesa per lo scontro che entro poco ore potrebbe aver luogo tra Ettore (Roberto Alpi) e Corradi (Mariano Rigillo). Ascanio (Rocco Giusti) ha capito il piano di Ettore, di sperare che Corradi possa decidere di non presentarsi giacché gli è stato concessa un mezza giornata di libertà, ma comunque si dice piuttosto preoccupato nel caso in cui Corradi possa decidere di non avvalersi della licenza e presentarsi.

Pubblicità

In queste ore, infatti, Corradi è intento nella propria camera a capire cosa deve fare poiché combattuto tra la voglia di uccidere Ettore davanti a tutti e la voglia di tornare in libertà seppure per poche ore dopo trent’anni di reclusione. Corradi sa benissimo che il non presentarsi alla sfida gli farà perdere potere e influenza all’interno delle mura carceraria ma alla fine decide di uscire lo stesso. In ragione, Ettore rivendica davanti agli altri detenuti come Corradi si sia rifiutato di presentarsi in quanto più interessato alla libertà che ai loro problemi. Alla fine tutti i detenuti passano dalla sua parte. Infine, Carol (Marianna De Micheli) insieme alla figlia Serena vanno a un appuntamento nel quale la prima vuole presentargli una persona che ha a che fare con la loro famiglia. Le due si trovano in un parco e dietro a un albero compare la sagoma di Corradi che probabilmente in qualche modo centra in questa faccenda.

Trama puntata 5 aprile 2013 – Damiano si sente pronto a intraprendere un percorso di recupero e chiede a Cecilia e Thomas di tornare a Torino. Intanto Serena scopre che il marito ha lasciato l’ospedale. Ascanio sembra sul punto di rinunciare all’opportunità offertagli da Diana, ma un confronto con Jacopo lo induce a un ripensamento. Oriana si scontra duramente con Ettore, dopo aver scoperto della “sfida” che ha lanciato a Corradi. Margot si prepara a lasciare Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori