LE INVASIONI BARBARICHE/ Serena Dandini contro il femminicidio. Puntata 3 aprile 2013

- La Redazione

Ieri sera a Le invasioni barbariche Daria Bignardi ha intervistato Serena Dandini, Maccio Capatonda, Paola Ferrari, suor Anna Nobili e Sebastiano Mauri

daria_bignardi439
Daria Bignardi (Infophoto)
Pubblicità

La puntata di mercoledì 3 aprile della trasmissione Le Invasioni Barbariche condotta su La7 da Daria Bignardi, come consuetudine si apre con la irriverente agenda di Geppi Cucciari che a suo modo racconta tutti gli avvenimenti accaduti nel corso dellultima settimana. La Cucciari inizia il proprio intervento parlando del fatto che luovo di Pasqua al posto della classica sorpresa, questanno ha portato ben dieci saggi, i dieci esponenti individuati dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per varare un programma di governo che possa essere votato dai vari partiti politici con la più ampia convergenza possibile. Battuta sul fatto che nella lista dei saggi non ci sono donne, motivando tale situazione come le donne siano state troppo sagge per poter decidere di prendere parte a un impresa praticamente disperata. La Cucciari parla del fatto che la Merkel ha fatto le vacanza pasquali in Italia e per la precisione a Ischia, invitandola a tornare quando vuole anche perché secondo la comica, probabilmente in futuro se si dovesse continuare così, lItalia potrebbe diventare di proprietà della stessa Germania. Ultima battuta la riserva a Silvio Berlusconi che ritratto alla sue spalle in compagnia di una bella donna, ricorda il famoso verso di una canzone di Lucio Battisti: Ho visto un uomo che moriva per amore. La prima ospite della serata è Serena Dandini, presente in trasmissione anche per parlare del suo libro Ferite a morte, uscito in questi giorni e nel quale viene posto il focus sulle violenze ai danni delle donne. La prima parte dellintervista riguarda alcuni temi politici e vede la partecipazione in collegamento della deputata del Partito Democratico Michela Marzano. La Dandini elogia immediatamente la Marzano evidenziando come Napolitano avrebbe fatto bene a inserirla nella lista dei dieci saggi. La Marzano racconta di come la situazione sia molto difficile e come la voglia di cambiamento ci sia ma ancora i tempi non siano maturi come del resto sottolineano i Vedremo che la stessa Marzano dice di sentirsi come risposta quando in questi giorni ha avanzato una serie di proposte per effettuare una vera riforma. Si passa quindi a parlare del libro nel quale la Dandini, racconta di aver inserito i numeri reali di questa piaga che si insinua nella società italiana e che senza dubbio va estirpata quanto prima. Vengono quindi ripercorsi alcuni momenti delle trasmissioni condotte dalla stessa Serena Dandini con la messa in onda di alcune importanti interviste realizzate, come ad esempio quella del regista Quentin Tarantino. Si chiude con linvito della Bignardi nellacquistare il libro e la Cucciari che ne legge alcune righe significative. Il secondo ospite della serata è lartista visivo Sebastiano Mauri anche lui venuto per parlare del proprio libro. Lo scrittore parla del suo coming-out sulla sua omosessualità e delle difficoltà che ciò ha comportato in quanto venendo da una famiglia piuttosto aperta, gli risultava difficile esprimere uno qualcosa che non era in linea con quanto fatto dai genitori. Viene quindi mandato in onda un video nel quale vengono intervistati i genitori di Mauri e soprattutto del padre che rivela di aver capito diverse cose che non aveva compreso del figlio leggendo semplicemente il libro da lui scritto. Mauri racconta che lui nonostante avesse la precisa sensazione di essere attratto dagli uomini, ha cercato di combattere ciò tenendolo nascosto e soprattutto cercando di amare una donna. Mauri si è comportato così fino a 27 anni per poi capire di non poter continuare lungo questa linea. La terza ospite della serata è la conduttrice del programma Rai, La Domenica Sportiva. Stiamo parlando di Paola Ferrari. La Ferrari racconta che nelle scorse tornate elettorali è stata vicinissima nel candidarsi nelle fila dello schieramento del Centro Destra. In questo caso avrebbe lasciato la conduzione della trasmissione calcistica anche se poi rivela che non gli abbiano fatto piacere le parole del neo Governatore Maroni che avrebbe dichiarato di non aver mai preso in considerazione una candidatura della Ferrari. Racconta di come in passato si sia candidata nel partito La Destra e della sua denuncia nei confronti del social network Twitter per la questione del faro, cosa che probabilmente lha resa un po impopolare ma lei rivendica il diritto da parte di ogni donna di poter decidere in piena autonomia a qualsiasi età di rifarsi parti del proprio corpo oppure truccarsi senza dover dar conto ad alcuno. 

Pubblicità

Il prossimo ospite è suor Anna Nobili che in questi giorni è in libreria con il libro “Io ballo con Dio”. Suor Anna racconta del suo passato tutt’altro che vicino al mondo della Chiesa in quanto era una lap dancer. Infatti, giovanissima frequentava in maniera molto assidua una discoteca anche per la consapevolezza di poter incontrare ragazzi. Un giorno si innamora di un olandese che decide di seguire, senza che lui se ne accorga, fino in Olanda. Viene mandato in onda un spezzone che mostra suor Anna nelle vesti di ballerina in tv in una trasmissione del 1991. A un certo punto della propria vita scopre la Chiesa e di come essa riesca a dargli maggiore serenità e gioia rispetto al mondo che conosceva fino ad allora. Decide quindi di prendere i voti e dedicare la propria vita a Gesù. Si congeda dallo studio ballando sulle note della canzone religiosa “Io credo in te Gesù”. L’ultimo ospite è Maccio Capatonda nome d’arte del comico Marcello Macchia. Racconta di come stia lavorando a un progetto che dovrebbe andare in onda su Mtv e della propria famiglia composta da una madre che lavora in un museo e da un padre cuoco. Viene quindi mandato in onda un video nel quale vengono riproposti alcuni sketch di Maccio. Si parla poi della sua passione verso il mondo del cinema nata in lui ancora giovanissimo. L’intervista si conclude con Maccio che ripropone alcuni dei suoi personaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori