AMICI 12/ Chi è Craig David pronto al duetto con Verdiana Zangaro

- La Redazione

L’ospite musicale internazionale della settima puntata di Amici 12 sarà Craig David. Sembra dalle indiscrezioni trapelate che abbia duettato con Verdiana Zangaro

Craig_DavidR439
Craig David (Infophoto)

Craig David sarà lospite musicale internazionale della settima puntata serale di Amici di Maria De Filippi. Stando alle anticipazioni, il cantante britannico dovrebbe dare vita a un duetto dai grandi contenuti artistici con Verdiana Zangaro, che troverà particolare apprezzamento da parte della giuria e del pubblico presente in studio. Craig David è un cantante nato a Southampton il 5 maggio 1981 che come tutti ricorderanno si è imposto alla ribalta del grande firmamento della musica inglese e internazionale riuscendo a reinterpretare con grande successo linno delle varie squadre di calcio di Londra. Ovviamente stiamo parlando del celeberrimo pezzo Rewind, when the crowd say Bo, Selecta, che lui ebbe il grande intuito di rivedere alletà di soli 19 anni proponendosi come uno dei principali nuovi talenti musicali in circolazione a cavallo tra la fine del 1900 e i primi anni del 2000. Oggi complessivamente Craig David è riuscito a vendere qualcosa come 13 milioni di copie dei propri album e sembra poter migliorare in maniera importante questa cifra giacchè ha davanti ancora una lunga carriera da cantante.

La sua formazione artistica è avvenuta praticamente nellambiente domestico, aiutata anche dal fatto che il padre è un bassista. Insomma, è cresciuto a pane e musica, e sin da piccolo, come ha racconto più volte, amava scrivere dei brani sopra un taccuino che aveva sempre con sè. La sua passione cresce sempre di più fino a portarlo a scontarsi con la madre che avrebbe voluto per lui una formazione scolastica, indirizzata verso tuttaltri settori. Tuttavia Craig riuscì ad avere la meglio convincendola nel farsi acquistare quando aveva ancora tredici anni una consolle da dj grazie alla quale cominciò a collaborare con una radio locale pirata.

La svolta della sua carriere arriva nel 2000 grazie alla rivisitazione del pezzo che abbiamo evidenziato in precedenza e che lui ha proposto in una chiave Rhythm & Blues. Nello stesso anno propone al grande pubblico il suo singolo Fill me in, con il quale riesce a scalare in brevissimo tempo la hit parade inglese portandolo a diventare con i suoi 19 anni il più giovane artista inglese di sempre a compiere questa impresa.

Sempre nel 2000 esce un altro ottimo singolo che di fatto anticipa luscita del suo primo album intitolato Born to do it, per mezzo del quale ottiene ben 6 nomination agli awards inglesi (in Italia il grande successo arriva nel febbraio del 2001), anche se non riesce a portare a casa nessun riconoscimento.

Una delusione piuttosto cocente per il giovane Craig David che viene però ben presto “superata” dalla grande soddisfazione di aver venduto sette milioni di copie. Un successo strepitoso che lo pone come artista di grande caratura internazionale. Si prende un paio di anni di pausa dopo i quali ritorna sulla scena con l’album Slicker Than You Average, nel quale Craig David sperimenta un’altra tipologia di musica basata maggiormente sul rap e su altri stili. Nell’album duetta in un brano con il leader dei Police, Sting.

Per vedere e soprattutto ascoltare un nuovo album targato Craig David si dovrà attendere fino al mese di agosto del 2005. Si intitola The Story Goes e con il quale ottiene un buono riscontro da parte del pubblico sempre più affezionato alle sue melodie e ritmi. Da segnalare che in quella stagione estiva si è riuscito a imporre soprattutto con un brano inserito in quel album e intitolato All the way, che diventò uno dei classici tormentoni.

Ormai si può considerare un artista completo a 360 gradi. Nel 2007 ritorna sul palcoscenico rivisitando il pezzo Hot Stuff che farà da anticipo del successivo album mentre in Italia riesce a fare nuovamente breccia per mezzo di un brano nel quale duetta con Nek.

Il suo successo è talmente evidente che nel 2008, all’età di 27 anni può già pubblicare il suo primo Greates Hits, nel quale ovviamente sono contenuti tutti i maggiori successi di questa sua primissima parte di carriere discografica. Il suo ultimo lavoro sta per uscire proprio quest’anno, atteso per il mese di agosto, e si preannuncia come un nuovo straordinario successo. Complessivamente sono sei gli album che ha pubblicato nel corso della sua carriera con in aggiunta la raccolta del 2008.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori