AMICI 12 FINALE/ Chi è Malika Ayane, la cantante di origine marocchina ospite di Maria De Filippi

- La Redazione

Tra gli ospiti della serata finale di Amici 12, il talent show di Maria De Filippi, cè anche Malika Ayane. Nata a Milano il 31 gennaio del 1984, deve il suo cognome al padre marocchino

malika-ayane
(InfoPhoto)
Pubblicità

Tra gli ospiti della serata finale di Amici 12, il talent show di Maria De Filippi, cè anche Malika Ayane. Nata a Milano il 31 gennaio del 1984, deve il suo cognome al padre marocchino. I suoi esordi sono legati alla Scala del capoluogo lombardo, ove inizia a cantare a 11 anni nel coro delle voci bianche, rimanendoci per sei lunghi anni, alternando lattività alla sperimentazione di generi quali gospel, jazz e blues. Il suo primo contratto discografico risale al 2007, quando la ragazza di origini marocchine firma con Sugar Music, letichetta di Caterina Caselli, dopo aver collaborato con il compositore Ferdinando Arnò per alcuni spot pubblicitari. Con la nuova etichetta dà quindi vita al suo primo lavoro in studio, nel 2008, con il suo nome nel titolo e prodotto dallo stesso Arnò, arrivando immediatamente al successo, testimoniato dal disco di platino conseguito e dalla nona posizione riportata nella speciale classifica di vendita. Seguito dalla collaborazione con Pacifico, sfociata nel singolo Verrà lestate. 

Il 2009 è invece lanno della sua prima partecipazione al Festival di Sanremo. Sul palcoscenico del Teatro Ariston, nellambito della categoria giovani, porta un brano di Giuliano Sangiorgi, il front man dei Negramaro, Come foglie. La canzone ottiene un buon riscontro con il terzo posto finale e raggiunge nuovamente il disco di platino, issandosi al secondo posto della classifica. La crescita artistica di Malika viene ribadita anche dalla sua prova come autrice, a vantaggio di Valerio Scanu, per cui scrive Dopo di me. Sempre nel 2009, arriva la partecipazione ad Artisti Uniti per lAbruzzo, liniziativa tesa a reperire fondi per le popolazioni colpite dal terremoto. 

Pubblicità

Il 2010 inizia con il grande successo de La prima cosa bella, famoso brano di Nicola Di Bari, colonna sonora del film di Paolo Virzì. Arriva poi la seconda partecipazione al Festival di Sanremo, che la vede di nuovo in coppia con Pacifico, il quale scrive per lei Ricomincio da qui, brano che ottiene il premio della critica e ottimi riscontri di vendite. Anche se non riesce neanche ad arrivare nelle prime tre posizioni, provocando una mezza sommossa dellorchestra e del pubblico del Teatro Ariston, che non esita a dichiarare rumorosamente la propria disapprovazione.

Pubblicità

Il piccolo incidente sanremese, viene però dimenticato presto, anche grazie allottimo risultato di Grovigli, il suo secondo lavoro in studio, che raggiunge il secondo posto della classifica, anche grazie ad alcune prestigiose collaborazioni come quelle con Paolo Conte e Cesare Cremonini. Proprio con lui, Malika vive una storia damore che va avanti insieme alla collaborazione sfociata in Hello, un brano contenuto nella prima raccolta dellex cantante dei Lunapop. Nel frattempo prosegue anche lintensa collaborazione con Pacifico, sfociata nel singolo Lunica cosa che resta.
Il 2012 vede larrivo del terzo album in studio, Ricreazione, il quale ha un efficace traino nel brano Tre cose e che viene seguito da un altro grande successo, il singolo Il tempo non inganna. Anche in questa occasione, Malika riesce a issarsi sino alla seconda posizione della classifica, confermando la sua ottima vena. 

Un periodo molto fortunato che vede la cantante esordire anche in veste di attrice, con un piccolo ruolo in Tutti i rumori del mare, una pellicola diretta da Federico Brugia e dare vita a una collaborazione con Francesco De Gregori. Il risultato compare nel lavoro del cantautore romano “Sulla strada”, ove sono presenti i duetti in “Ragazza del 95” e “Omero al Cantagiro”. Infine, nel 2013 partecipa per la terza volta al Festival di Sanremo, ove pur presentandosi tra i favoriti per la vittoria finale, forte anche di due brani di Giuliano Sangiorgi, “E se poi” e “Niente”, non riesce ad avere il risultato sperato, terminando quarta.

Per quanto concerne la sua vita privata, va ricordato che Malika è madre di una bambina, Mia, avuta dal suo primo compagno nel 2005. Oltre alla relazione già ricordata con Cesare Cremonini, durata un anno, ha allacciato un rapporto con il regista Federico Brugia, sposato in tutta segretezza a Las Vegas. Ora arriva la sua partecipazione alla serata finale di Amici 12, ennesimo sigillo a una carriera che è ormai decollata e che promette ulteriori sviluppi nell’immediato futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori