BRUNETTA/ Esposto all’Agcom contro Fazio e l’Annunziata: violata la par condicio e la pluralità di informazione

- La Redazione

Due esposti all’autorità per le garanzie nelle comunicazioni contro le trasmissioni televisive In mezz’ora e Che tempo che fa da parte di Renato Brunetta

annunziata_r439
Foto Infophoto

Violata la par condicio e la deontologia giornalistica: così scrive Renato Brunetta nel suo esposto all’autorità per le garanzie nelle comunicazioni. I colpevoli? I programmi In mezz’ora condotto da Lucia Annunziata e Che tempo che fa di Fabio Fazio. Pluralismo dell’informazione violato dunque: nel mirino le puntate di In mezz’ora trasmese tra il 7 ottobre 2012 e il 9 giugno 2013 e quelle di Che tempo che fa andate in onda nel periodo compreso tra il 30 settembre 2012 e il 26 maggio 2013. Sono due gli esposti presentati infatti all’Agcom uno per ogni programma tv. Brunetta ha contato che nel periodo “incriminato” su 29 puntate di In mezz’ora sono stati ospitati per 14 volte esponenti del Pd o dell’area di centrosinistra, e due volte soltanto un esponente del Pdl, cioè Alfano. “In questo contesto non solo si può tranquillamente opinare sull’applicazione delle regole minime di equilibro rispetto alla deontologie professionale, ma si deve certamente osservare che la già bistrattata deontologia della professione giornalistica, da parte della Annunziata, si evidenzia e materializza plasticamente proprio quando si va ad applicare concretamente la par condicio” denuncia Brunetta. Che tempo che fa è invece accusato di aver ospitato su 60 puntate per 20 volte esponenti del Pd o del centrosinistra e solo quattro volte esponenti del centrodestra. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori