PUPETTA/ Anticipazioni seconda puntata: Pupetta e Michele si sposano. Riassunto prima

- La Redazione

Ieri sera, giovedì 6 giugno, è andata in onda su canale 5 la prima puntata di Pupetta – Il coraggio e la passione, la fiction con Manuela Arcuri su Assunta Maresca

Pupetta_ArcuriR439
Manuela Arcuri interpreta Pupetta

Ieri sera, giovedì 6 giugno, è andata in onda la prima puntata di Pupetta Il coraggio e la passione, la fiction di Canale 5 con Manuela Arcuri. Prima di scoprire le anticipazioni della prossima puntata, ecco il riassunto del primo episodio. La storia incomincia dalla fine in cui Pupetta (Manuela Arcuri) per salvarsi la vita è costretta a sparare uccidendo sul colpo il boss Don Vitiello (Tony Musante). Ovviamente viene arrestata e sottoposta a regolare processo durante il quale racconta tutta la storia della sua vita. Lei è nata in una famiglia abbastanza povera, in unItalia del secondo dopoguerra che stava cercando di rialzarsi dopo anni tremendi. Pupetta è una ragazza molto bella e innamorata di un ragazzo del suo stesso quartiere di nome Bruno. Un giorno accade un avvenimento che cambierà per sempre il corso della sua vita: assiste ad un pestaggio a sangue di Don Peppino, il fruttivendolo del quartiere, che essendo rifiutato più volte di pagare il pizzo a Don Vitiello, viene ucciso davanti ai suoi occhi. Qualche giorno più tardi fa ritorno a Napoli dal servizio militare, Michele (Massimiliano Morra), nipote di Don Peppino che essendo venuto a conoscenza di quanto accaduto, ha intenzione di capire chi sia stato e assicurarlo alla giustizia. A nulla servono le raccomandazioni della sorella Elvira (Barbara De Rossi) nel lasciar perdere la questione, Michele viene a sapere da Pupetta quanto accaduto al proprio povero zio. Pupetta inoltre si dice disponibile a testimoniare contro il boss nel corso del possibile processo. Michele allora, forte di questa testimonianza si reca al commissariato di polizia, facendo presente la cosa allispettore Imparato (Stefano Dionisi) che per sua grande sfortuna risulta essere un poliziotto corrotto e invece di portare avanti le indagini che avrebbero assicurato alla giustizia un uomo pericoloso come Don Vitiello, lo avverte del problema. Insieme, riescono a trovare una soluzione sia per Michele che per  Pupetta,  per aver tentato di fare giustizia per il povero Don Peppino. Michele viene incastrato e giudicato colpevole di una rapina che ovviamente non ha mai commesso. Per lui si aprono le porte del carcere. Per Pupetta, la punizione decisa da Don Vitiello è quella di farla rinchiudere in un collegio, facendo presente alla famiglia di lei come la ragazza necessiti di una formazione ed una educazione adeguate. Ovviamente si mostra anche generoso facendosi carico della retta mensile da dover corrispondere alla struttura per il mantenimento di Pupetta. Qui la ragazza fa la conoscenza di Maddalena (Alessandra Barzaghi), una sua coetanea che stanca di dover subire le angherie della propria matrigna, ha tentato di ucciderla e per questo motivo è stata rinchiusa. Michele, intanto, allinterno della struttura penitenziaria, fa la conoscenza del boss Gaetano Palumbo (Luigi De Filippo). Questultimo prende a cuore la situazione di Michele anche perché lui è stato costretto al carcere nonostante non abbia commesso nessun reato. Michele viene preso sotto la protezione di Palumbo, mentre per sdebitarsi fa per lui una serie di servizi diventando in buona sostanza una sorta di suo cameriere personale. I mesi passano in fretta, e Michele scontata la pena che gli è stata ingiustamente inflitta, torna in libertà andando a vivere nella casa della sorella Elvira. Lamico Palumbo, uscito dal carcere anche lui riesce a coronare il suo sogno damore con lavvenente attrice Fatima (Eva Grimaldi) sposandola con una celebrazione e festeggiamenti davvero importanti. Anche Pupetta sta per uscire dal collegio ma Don Vitiello avendo notato quanto sia diventata bella, ha deciso di sposarla trovando il benestare da parte della famiglia. Pupetta, però, non ha nessuna intenzione di sposare luomo che odia dal profondo del cuore e progetta una fuga damore con Bruno. Questultimo, però temendo le possibili ritorsioni a cui sta per andare incontro mettendosi contro Don Vitiello, decide di mettere da parte il proprio amore che da anni lo legava a Pupetta, e decide di scappare via emigrando nella lontana Germania. Per Pupetta questo è un duro colpo anche perché la data del matrimonio fissata da Don Vitiello, si avvicina sempre di più e lei proprio non sa come uscire da tutto ciò. Intanto, anche per Michele i guai non finiscono mai. Infatti il ragazzo vorrebbe riprendere lattività commerciale dello zio Peppino, ma Don Vitiello prendendo a pretesto una presunta cambiale non pagata anni prima da suo zio, riesca anche a entrare in possesso del negozio del povero Michele. Non sapendo cosa fare, gli viene in mente la pericolosa idea di rubare un carico di sigarette di contrabbando che per un brutto scherzo del destino appartenevano proprio a Don Vitiello. Il colpo va in porto ma il boss non gradisce per niente la cosa, e desideroso di mettere le mani sul ladro che ha osato tanto, tende una trappola per catturarlo. Purtroppo Michele ci casca e così finisce nella mani degli uomini di Don Vitiello. Avendo saputo la cosa e temendo per la vita del fratello, Elvira si reca da Don Palumbo affinché riesca a intercedere e salvarlo. 

Intanto, dal collegio esce anche Maddalena che però in seguito a un forte screzio con il padre, restano vittima di un incidente stradale da lei stessa provocato. Il padre è ferito ma Maddalena è in un stato di salute piuttosto buono. Ancora adirata per la discussione prende una pietra presente sul ciglio della strada e con un colpo bene assestato finisce il proprio genitore. A questo punto per lei è necessario cambiare area e telefona all’amica Pupetta prospettandole la possibilità di scappare a Roma. Ovviamente, quest’ultima desiderosa di andare via accetta di buon grado la proposta.

Trama puntata 13 giugno 2013 – Don Gaetano Palumbo salva la vita a Michele intercedendo con Vitiello: in cambio il ragazzo lavorerà ai Mercati generali. Qui Michele scopre che un capo bracciante, d’accordo con Vitiello, ruba la frutta di Palumbo e la rivende in altri luoghi. Intanto a Roma, Pupetta e Maddalena finiscono in un festino squallido: Pupetta riesce a fuggire e si nasconde dentro un camion diretto a Napoli. Alla guida c’è proprio Michele che sta trasportando la frutta ai Mercati. La donna interpreta la coincidenza come un segno divino, ma Michele ha una relazione clandestina con Fatima. Pupetta partecipa a un concorso di bellezza, vincendolo: il suo obiettivo è suscitare scandalo ed evitare così di finire in sposa a Vitiello. Don Palumbo riconoscente a Michele lo nomina suo erede universale. Michele vede le foto sul giornale di Pupetta: intenzionato a porre fine alla sua torbida relazione la chiede in sposa. Il giorno delle nozze Vitiello e Fatima, spinti dall’invidia, fanno uccidere Gaetano Palumbo, con la complicità del commissario Imparato per far ricadere la colpa su Michele. L’obiettivo è incastrare quest’ultimo e impedirgli di essere felice con Pupetta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori