IL SEGRETO/ Anticipazioni: Tristan aiuterà Soledad e Juan? Trama puntata 2 luglio 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata della soap Il segreto, in onda martedì 2 luglio, Juan prega Tristan di consegnare una lettera a Soledad perché ha urgenza di parlarle 

Il_segreto_TristanR439
Il Segreto, anticipazioni

Nella puntata di oggi, lunedì 1 luglio della soap Il segreto, il dottore don Julian si reca a casa di donna Francisca e la mette in ridicolo rimproverandola di essere solo cattiva e crudele e mentre le sta per rivelare il segreto di Pepa, il dottore è colto da un infarto. Don Julian chiede supplicando a Donna Francisca di prendergli nella borsa una pillola di nitroglicerina ma la donna rifiuta e lo lascia morire in agonia ma la maledice prima di spirare. Donna Francisca chiama Tristan e Rosario per avere dei testimoni ma ormai il medico è già morto; così si decide per fare la veglia in casa Montenegro perché il defunto non aveva parenti prossimi. Purtroppo la cartella clinica di Angustias è riposta nella borsa del medico che donna Francisca ha nascosto nel suo studio. Pepa incontra Emilia e parlano della cartella clinica; Emilia è preoccupata per suo padre perché non è ancora tornato e la ragazza è presa dal panico. Sotto consiglio di Pepa, Emilia si reca in caserma per avere informazioni su suo padre; nel frattempo Soledad e Juan si incontrano nel bosco e parlano abbracciati insieme e si giurano amore eterno ma la ragazza deve ritornare a casa per organizzare la veglia di don Julian insieme a donna Francisca. Pepa gestisce la locanda e arriva anche don Anselmo e i due parlano di Raimundo; Pepa viene a sapere da don Anselmo della morte di don Julian sopraggiunta durante la notte. Donna Francisca organizza la stanza con la povera serva Mariana e le ordina di pulire prima del funerale. Emilia è tornata in locanda senza avere notizie di suo padre e conversa con Pepa su don Julian. Donna Francisca consegna la borsa del dottore a Mariana con l’ordine di consegnarla al sindaco per custodirla al municipio per il successore del dottore. Tristan cammina per il terreno di famiglia che è diventato secco e arido e decide di prendere altra terra vicino al fiume ricca di minerali per concimare ed evitare di perdere il prossimo raccolto. Pepa riesce a entrare in casa Montenegro e incontra donna Francisca e le donne parlano di don Julian; Pepa si offre per tenere Martin durante la celebrazione della morte del dottore e riesce a ottenere il consenso da donna Francisca. Pedro, il sindaco e suo figlio Ippolito, parlano di don Julian e della necessità di trovare un nuovo medico condotto per il paese. Juan parla con suo padre sul rifiuto della proposta di lavoro e nel frattempo arriva don Tristan che vuole parlare con Juan e chiede di portalo al fiume perché conosce la terra del fiume ma Juan con una scusa rifiuta di aiutare Tristan. Durante la veglia, don Tristan chiede a sua madre della presenza del medico a casa sua; donna Francisca ricorda alla serva Mariana di consegnare la borsa del dottore al sostituto che il sindaco Pedro dovrà nominare. Tristan si scusa con sua madre per la discussione dell’altro giorno su Soledad; la guardia civile riporta a casa Raimundo che è stato pestato a sangue e ridotto in fin di vita, ma l’uomo non dice la verità ai poliziotti. Juan viene circuito dai suoi fratelli che vogliono il suo aiuto e chiedono al fratello perché non vuole aiutare don Tristan nel cercare la terra migliore vicino al fiume ma Juan non lascia trapelare nulla e fugge via. 

Al termine della messa funebre, donna Francisca congeda il parroco don Anselmo; Mariana e Rosario continuano a sistemare la casa dopo la funzione ma improvvisamente arriva nelle cucine Emilia, sconvolta per chiedere aiuto a Pepa per curare suo padre Raimundo che ha la febbre altissima dopo l’aggressione. Pepa riesce a entrare nella stanza del defunto per cercare la borsa del dottore Julian ma improvvisamente arriva anche Tristan che le chiede il motivo per cui è nella biblioteca di donna Francisca.

Trama puntata 2 luglio 2013 – Don Raimundo torna a casa ferito ed Emilia corre subito a chiamare Pepa, perché gli presti soccorso. Dopo essersi rimesso, Emilia vuole che suo padre sporga denuncia e faccia in modo che chi lo ha aggredito venga arrestato, ma Raimundo praticamente non racconta niente di quello che gli è successo. Don Pedro vuole organizzare una festa da ballo durante le feste patronali, ma don Anselmo gli mette i bastoni tra le ruote perché i soldi dovrebbero essere spesi per riparare il tetto della chiesa e non per feste peccaminose. Hipólito, soffrendo per amore a causa di Emilia, le dedica una poesia. Juan prega Tristan di consegnare una lettera a Soledad perché ha urgenza di parlarle riguardo a quello che accadrà ai terreni vicini alla sorgente del fiume… Donna Francisca ordina ai suoi dipendenti di trasportare della frutta non proprio fresca al mercato della città e, per fare più in fretta, costoro dovranno attraversare il Burrone delle Anime, che è molto pericoloso…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori