BALLAR/ Puntata 2 luglio, tra gli ospiti Enrico Giovannini, Susanna Camusso e Piercamillo Davigo

- La Redazione

Torna il talk politico del martedì sera diretto da Giovanni Floris: ospiti in studio anche il presidente del Friuli Giulia Debora Serracchiani del PD e Laura Comi del PdL

ballar
Ballarò

Per la gioia dei molti, anzi moltissimi, telespettatori che ogni martedì sera, alle 21.05, si sintonizzano su Rai Tre, Ballarò non è ancora andato in vacanza e anche oggi, 2 luglio 2013, torna sul piccolo schermo, subito dopo la messa in onda della soap Un posto al sole, con una nuova puntata. Tanti e ghiotti i temi che Giovanni Floris metterà in tavola per nutrire gli affamati di dibattito politico, ma anche gli appassionati di satira non rimarranno a stomaco vuoto, perché Maurizio Crozza, con la sua consueta copertina satirica, darà il via alle danze ironizzando sulle notizie più calde della settimana: il tema centrale su cui farà leva la sua comicità è ancora top-secret, mentre il sito della trasmissione ha reso note le anticipazioni per l’argomento della serata. Mentre i partiti si chiedono se conviene sostenere il governo Letta, lesecutivo decide su tasse, pensioni e lavoro”, si legge infatti su www.ballaro.rai.it  che annuncia anche gli ospiti che stasera faranno bella mostra di sé e delle proprie idee nel salotto di Floris: nientemeno che il ministro del Lavoro Enrico Giovannini e il segretario della Cgil Susanna Camusso, particolarmente indicati per parlare di lavoro e pensioni.

Saranno inoltre presenti in studio il presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia Debora Serracchiani del Partito Democratico, leuroparlamentare Lara Comi del Popolo della Libertà, il magistrato Piercamillo Davigo, il vice-direttore de Il Giornale Salvatore Tramontano e il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli che non mancherà di presentare i sondaggi della settimana. La carne al fuoco è tanta e la puntata si preannuncia rovente, dal momento che, spesso, il dibattito in studio si fa serrato e non poche volte gli animi dei membri di partiti diversi si riempiono di fervore, riuscendo ad attirare l’attenzione del pubblico da casa e a far registrare sempre un’alta percentuale di share. Anche settimana scorsa, con la puntata trasmessa il 25 giugno, infatti, Ballarò è stato il programma più visto nella fascia del prime time, con 4 milioni 70 mila telespettatori e uno share del 17,76%. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori