CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Jacopo si fa arrestare per aiutare Diana. Trama puntata 3 luglio 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata di Centovetrine, in onda mercoledì 3 luglio, Jacopo si fa arrestare per aiutare Diana nella sua strategia per smascherare Ascanio

centovetrine_jacopoR439
Jacopo (Alex Belli)

A Centovetrine, la situazione tra Jacopo (Alex Belli) e sua moglie Diana (Daniela Fazzolari) pare essere piuttosto complicata anche perché lui ha scoperto che lei ha baciato Ascanio (Rocco Giusti). Tuttavia, Diana fa presente al marito come il suo sia stato un tentativo per stanare lo stesso Ascanio, che lei crede coinvolti nei problemi con la giustizia del marito. Jacopo, però, non può credere che il modo giusto per indagare sia quello di baciare un altro uomo e soprattutto sapendo che lui poteva essere disperso in qualsiasi zona del mondo. Diana dal canto suo, in lacrime fa presente al marito come lei sia disposta a fare qualsiasi cosa pur di vedere risolvere i suoi problemi. Jacopo, sentendo queste parole, si avvicina a lei e con tanto amore e passione la bacia. Mentre, Jacopo e Diana stanno appianando le loro divergenze, Carol (Marianna De Micheli) è andata a trovare in carcere Ettore (Roberto Alpi). Carol vuole metterlo al corrente di quella che è lattuale situazione della Holding. In pratica, Carol fa notare a Ettore come la situazione economica e finanziaria stia letteralmente precipitando e come questo sia imputabile soprattutto allincapacità di gestire lazienda da parte del vicepresidente Sebastian Castelli (Michele DAnca). In pratica, Carol si dice convinta che lei possa fare molto meglio rispetto a Sebastian ed è per questo che ha intenzione di candidarsi a prendere il ruolo di amministratore delegato e allo stesso tempo di vicepresidente. Carol, è conscia che questo possa sembrare un colpo basso, ma lo ritiene assolutamente necessario per il bene della stessa Holding. Carol vorrebbe che Ettore rendesse pubblico agli altri soci il suo parere positivo verso la sua candidatura in quanto avendo grande rilevanza il suo parere, potrebbe aiutarla a raggiungere senza problemi il suo obiettivo. Ovviamente non è a conoscenza del fatto che Ettore abbia saputo dei suoi rapporti con Corradi (Mariano Rigillo), e quindi cerca di portare avanti la propria commedia. A questo punto Ettore rompe gli indugi e le fa presente come sia piuttosto strano che nellultimo periodo stiano capitando una serie di situazione negative al povero Sebastian. Detto ciò, Ettore dichiara che ha nessuna intenzione di voltare le spalle a una persona che è stata vicina a Diana durante questi mesi e per questo rimarca come la Holding riuscirà a risalire la china anche senza il suo aiuto. Inoltre, Ettore ci tiene a sottolineare come stia facendo il possibile per uscire di carcere e come una volta tornato in libertà, allora la farà pagare cara a quanti hanno voltato le spalle alla Holding e ai suoi amici in questo momento di difficoltà. Insomma, Ettore non ha nessuna intenzione di appoggiare la candidatura di Carol. Nel frattempo, Corradi incontra Ascanio facendo presente a questultimo come ormai sia giunto il momento di lasciare in pace Jacopo. Tuttavia, Ascanio mosso dalla passione che nutre nei confronti di Diana, non ha nessuna intenzione di fermarsi e anzi vuole quanto prima metterlo definitivamente fuorigioco. Ascanio rimarca a Corradi come il possibile ritorno di Jacopo nei quadri dirigenziali della Holding, potrebbe far perdere influenza a Carol anche perché Sebastian avrebbe nel figlio un valido alleato. Corradi si convince che un nuovo scandalo possa destabilizzare ulteriormente la famiglia Castelli facendo precipitare la già fragile situazione della Holding. Mentre Margot (Gaia Messerklinger) sta prendendo lappartamento di Serena (Sara Zanier) pronta a partire e lasciare Torino, Sebastian trova il coraggio di raccontare alla moglie Laura (Elisabetta Coraini) di come abbia stretto un patto con la stessa Margot per smascherare Carol e Corradi. Nonostante i recenti trascorsi tuttaltro che edificanti con Margot, Laura si mostra piuttosto comprensiva facendo presente come in questo momento sia più che mai opportuno unire le forze e raggiungere lobiettivo di ricacciare questo attacco.

Infine, per il piccolo Milo c’è una delusione d’amore in quanto Amelie, con quest’ultima non vuole più avere a che fare con la vita che faceva all’orfanotrofio mentre adesso è molto contenta in quanto può avere abiti puliti e condurre una vita per così dire normale. Milo è a pezzi e se la prende anche con Damiano (Jgor Barbazza) e Cecilia (Linda Collini), nonostante loro abbiano fatto tutto il possibile per accontentarlo. Damiano, però, è estremamente contento di aver conosciuto Milo in quanto gli ha fatto comprendere delle cose molto importanti che aveva dimenticato.

Trama puntata 3 luglio 2013 – Jacopo si fa arrestare per aiutare Diana nella sua strategia. Intanto, continua la rivalità tra Sebastian e Carol. Vinicio non si mostra minaccioso con Margot, ma le vieta di pubblicare qualunque cosa sul suo conto. Milo è in partenza, ma al momento dei saluti riceve una sorpresa: Amelie vuole vederlo. Con il consenso di Cecilia, quindi, il bambino decide di fermarsi a Torino per altre due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori