BREAKING BAD/ Migliore serie drammatica agli Emmy Awards 2013

- La Redazione

stata la serie tv Breaking Bad, candidata in sei categorie, ad aggiudicarsi il premio come miglior serie drammatica agli Emmy Awards 2013

breaking-bad
breaking bad

Agli Emmy Awdrs 2023, gli Oscar della televisione assegnati a Los Angeles, trionfa Breaking Bad, la serie ideata da Vince Gilligan che racconta le avventure da delinquente di un mite professore di liceo. La serie, candidata in sei categorie, si è aggiudicata il premio come miglior serie drammatica e quello per la miglior attrice non protagonista a Anna Gun, che interpreta Skyler White, la moglie del protagonista.

Breaking Bad racconto la storia di Walter White (Bryan Cranston), professore di chimica in una scuola superiore di Albuquerque, in Nuovo Messico. Walter vive vive con la moglie Skyler (Anna Gun), incinta della sua secondogenita, e il figlio Walter Jr (RJ Mitte), portatore di handicap. Quando gli viene diagnosticato un cancro non operabile ai polmoni, con un’aspettativa di vita di due anni, decide di sfruttare le sue conoscenze chimiche per “cucinare” metanfetamine e, con l’aiuto del suo ex-studente Jesse Pinkman (Aaron Paul), di diventare uno spacciatore di alto livello nel tentativo di assicurare un futuro economico alla sua famiglia. 

Non è la prima volta che Breaking Bad vince un Emmy. Nel 2008 la serie si è aggiudicata il premio per Miglior attore protagonista in una serie drammatica con Bryan Cranston, e com Miglior montaggio single-camera per una serie drammatica, per il pilot Questione di chimica. Premi che ha conquistato anche agli Emmy Awards 2009, Nel 2010 Bryan Cranston ha vinto per la terza volta di seguito il premio come Miglior attore protagonista in una serie drammatica, mentre Aaron Paul ha vinto come Miglior attore non protagonista in una serie drammatica, che ha vinto anche nel 2012.

La serie tv, giunta alla sua quinta stagione, viene trasmessa sul canale AXN. Al momento in Italia devono essere trasmessi gli ultimi otto episodi dell’ultima stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori