PECHINO EXPRESS 2/ I figli di Eleonora Cinquetti: Ecco chi sono Giuseppe e Costantino Teodori

Ecco chi sono Costantino e Giovannni Teodori, i figli di Gigliola Cinquetti, l’ultima coppia entrata in gara a Pechino Express – Obiettivo Bangkok condotto da Costantino Della Gherardesca

23.09.2013 - La Redazione
pechino-express-2-figli-di
Costantino e Giovanni Teodori a Pechino Express 2

La terza puntata di Pechino Express 2 si è aperta con una sorpresa per i concorrenti. Costantino Della Gherardesca, infatti, ha annunciato l’entrata in scena di una nuova coppia, quella formata da Giuseppe e Costantino Teodori, chiamati a integrare il lotto di partecipanti alla seconda edizione del reality di Rai Due. Una entrata in scena che è stata ampiamente contestata dalla marchesa Daniela Del Secco D’Aragona, la quale ha affermato di non accettare il nuovo duo, il quale è stato subito ribattezzato la coppia dei Figli di, anche se lo stesso conduttore li ha definiti in maniera divertente guerriere travestite da boy scout. Bisogna infatti ricordare che entrambi sono figli della coppia formata dalla celebre cantante Gigliola Cinquetti e dal giornalista Luciano Teodori. Notizie che se possono interessare gli spettatori, probabilmente non hanno analogo appeal nei confronti della stessa marchesa, la quale ha voluto provvedere da par suo a rendere ancora più palpabile il suo fastidio in più di una occasione. In particolare, quando ha specificato che a lei non importa assolutamente nulla se Costantino vuole essere chiamato Costia.

Costantino Teodori, ma a questo punto andrebbe indicato come Costia, è nato a Verona nel 1984 e attualmente vive a Roma insieme al fratello Giuseppe. Si è laureato nel corso del 2010 in Svizzera, in Architettura e svolge proprio la professione di architetto. Nella quale è impegnato in in una serie di progetti in qualità di libero professionista. Al contempo, da ormai due anni ha iniziato a occuparsi di installazioni d’arte. Ha inoltre studiato a lungo all’estero, con puntate in Inghilterra e Serbia, dando vita a mostre tra Svizzera e Nord dell’Italia. Per quanto concerne la sua partecipazione al reality condotto da Costantino Della Gherardesca, afferma la sua voglia di farsi conoscere meglio dal grande pubblico televisivo. Della televisione dichiara di apprezzare la forma di espressione comunicativa e la capacità di trasformare la visibilità in potere. Concludendo di voler piacere al pubblico, affermazione che sembra il preludio a nuove frequentazioni in video e forse a una carriera continuativa nel settore dello spettacolo, proprio usufruendo del traino offertogli da Pechino Express 2.

Giuseppe Teodori è anche lui nativo di Verona, ove è venuto alla luce nel 1980. laureato in Scienze della Comunicazione e in Giornalismo, titolo conseguito alla Sapienza di Roma. Proprio nella capitale svolge la professione di storico, nell’ambito della quale, nel corso del 2011 ha dato alle stampe la sua prima opera, dal titolo “Alessandro Pavolini – La vita, le imprese e la morte dell’uomo che inventò la propaganda nazista”. Dopo questo esordio, si è concentrato nella stesura del suo secondo libro, il quale dovrebbe essere incentrato sulle relazioni tra i regimi di Hitler e Mussolini nel corso degli anni che precedettero il secondo conflitto mondiale. Per quanto concerne la sua partecipazione a Pechino Express 2, il giovane storico ha puntualizzato di ritenerla una esperienza di vita, ma soprattutto la possibilità di condividere una esperienza pressoché unica con il fratello Costantino.

Il loro esordio in trasmissione, contestato in maniera abbastanza vistosa dalla marchesa, non sembra aver prodotto grande simpatia neanche tra gli altri concorrenti, forse anche a causa del loro modo di presentarsi. A scatenare l’ironia delle altre coppie, è stata in particolare la temeraria affermazione di essere alti e belli, cui ha fatto seguito una serie di battute su Twitter estremamente pepate, la più gentile delle quali ha messo l’accento sulla necessità di montare degli specchi nelle abitazioni della nuova coppia. 

Un’ostilità che ha spinto il duo formato da Massimo e Paolo Ciavarro a definirli in maniera molto divertente “i Mozzarelloni” e che si è evidenziata in maniera abbastanza clamorosa nel corso della prima prova che ha preceduto la partenza della terza tappa. Durante la gara che obbligava i partecipanti a cercare delle frecce nascoste all’interno del villaggio per poi scagliarle contro alcuni bersagli che rappresentavano le facce dei concorrenti, in particolare quelli più detestati, proprio i “Mozzarelloni” hanno collezionato un bel numero di frecce contrarie. Ostilità che ha avuto ulteriore e clamoroso sigillo alla fine della puntata, quando la coppia degli Olimpionici formata da Massimiliano Rosolino (il quale non aveva nascosto la sua scarsa simpatia per i nuovi arrivati) e Alessandra Sensini, vincitrice della tappa, ha fatto il loro nome in sede di eliminazione, dalla quale si sono salvati solo grazie alla busta nera. Un inizio non proprio facile quello dei figli di Gigliola Cinquetti. Fin dove arriveranno i due ragazzi?

I commenti dei lettori