MISTERO/ Adam Kadmon e i misteri della fede. Anticipazioni puntata 29 settembre 2013

- La Redazione

Su Italia 1 quinto e ultimo speciale Mistero: Adam Kadmon indaga sugli enigmi della religione e sugli eventi più clamorosi che hanno coinvolto la chiesa cattolica

Kadmon_AdamR439
Adam Kadmon

Questa sera, domenica 29 settembre 2013, alle 21.10 su Italia 1 va in onda la quinta e ultima puntata di Speciale Mistero – Le teorie di Adam Kadmon. Dopo aver analizzato i misteri legati al mondo della musica, del cinema e della Terra, la puntata di stasera è dedicata ai “Misteri della Fede. Adam Kadmon indagherà sugli enigmi della religione e sugli eventi più clamorosi che hanno coinvolto la Chiesa cattolica, come le dimissioni di Papa Benedetto XVI, lo scorso febbraio, e le antiche profezie di Malachia.

Viaggio nei luoghi di culto più importanti della Fede, come Lourdes, Fatima, Medjugorje, che richiamano ogni anno milioni di pellegrini. I miracoli, le apparizioni mariane, con alcune persone che raccontano di avere visto la Vergine Maria, madre di Gesù, rivolgersi loro a parole o gesti, un fenomeno molto ricorrente nella storia del cristianesimo sin dal IV secolo, intensificato nel corso del XIX e in particolare del XX secolo.

Si parlerà anche degli stigmatizzati, coloro che portano sul proprio corpo i segni della Passione di Cristo. Gli stigmatizzati, come san Pio da Pietralcina, mostrano sul corpo le cinque Sante Piaghe inflitte a Gesù, raccontate nei Vangeli, durante la Crocifissione: mani e piedi forati, costato trapassato. Alcuni presentano anche ferite simili a quelle causate dalla corona di spine, come Santa Rita da Cascia. Altre presentano lacrime o sudore di sangue e ferite sulla schiena simili alla flagellazione. 

Spazio anche all’arte sacra: la raffigurazione del diavolo in un dipinto di Giotto o nella tela più grande del mondo, il trionfo dell’Ordine dei Benedettini, oppure la rappresentazione della Madonna con le corna o la danza dei vivi con i morti raffigurata sulla facciata di una chiesa a Clusone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori