SQUADRA ANTIMAFIA 5/ Vince la gara degli ascolti. Le anticipazioni e riassunto

Squadra Antimafia 5 ieri si è aggiudicato il primato degli ascolti tv in prima serata. Vediamo le anticipazioni della prossima puntata e il riassunto con video di quella trasmessa ieri

30.09.2013 - La Redazione
squadra-antimafia-5
squadra antimafia 8, anticipazioni

Senza la concorrenza de Il Commissario Montalbano, Squadra Antimafia 5 conquista agevolmente il primato dell’auditel in prima serata. La fiction di Canale 5 è stata vista da 4,7 milioni di italiani, con uno share del 17,4%. Un caso di Coscienza 5, trasmesso da Rai Uno, si è fermato a quota 4,3 milioni di telespettatori, con uno share del 15,8%. Terzo posto per Colorado, il programma comico di Italia 1, visto da 2,2 milioni di italiani, pari a uno share del 9,6%.

Dante Mezzanotte, grazie allaiuto di Pino, suo fidato uomo fuggito pochi mesi prima dallospedale, riesce a evadere durante il trasferimento allaeroporto organizzato per portarlo in un carcere del Nord. Quando le squadre di Lara Colombo e Domenico Calcaterra vengono avvisate riescono solo a catturare alcuni complici che hanno collaborato al blitz, ma il boss riesce a rifugiarsi in un casolare abbandonato, dove insieme a Pino progetta di trovare Rosy Abate per rimettere le mani sui suoi soldi e tornare in affari. Achille Ferro va invece a parlare con suo padre Oreste, che lo rimprovera per il suo comportamento. Il giovane boss decide allora di sequestrarlo in modo da poter andare a parlare a suo nome di fronte alla commissione regionale che gestisce le attività mafiose del territorio. Veronica Colombo, sorella di Lara, amante di Ruggero Spina e in combutta con lui riguardo il rapimento di Leonardino, non riceve lappoggio del suo partito per la candidatura a Governatore della Regione Siciliana e decide così di fondare una sua lista per correre alle elezioni, certa che i soldi del riscatto la aiuteranno a vincere. A questo proposito, Rosy contatta il giornalista Schiavone e lo incontra in una chiesa travestita da suora. Luomo è seguito dai poliziotti che ne monitorano gli spostamenti. La Abate gli chiede di aiutarlo a recarsi a Ginevra per recuperare i soldi necessari a pagare il riscatto, in cambio ovviamente di uno scoop giornalistico. Gli fornisce anche 5.000 euro per noleggiare un elicottero necessario al viaggio. Uscita dalla chiesa, Rosy viene intercettata da Pino, che la porta da Dante. La Abate riesce a convincere Mezzanotte ad aiutarla a liberare Leonardino in cambio dei soldi del riscatto. Luomo le tiene però il cellulare su cui deve ricevere la chiamata dei rapitori per organizzare lo scambio, in modo da essere sicuro che la donna si ripresenterà da lui dopo aver recuperato i soldi in Svizzera.

Le indagini della Duomo sui terreni segnati sulla mappa dellarchitetto Rosati portano gli agenti a scoprire un grande progetto di speculazione edilizia gestito da alcune società intestate a dei prestanome. Non sanno che dietro si nascondono Ruggero e Veronica, ma riescono solo a risalire al notaio Traversi che ha gestito tutti i contratti. Lara, incontrando la sorella per un aperitivo, le racconta degli sviluppi delle indagini e la donna avvisa subito Ruggero che non ci pensa due volte a far uccidere il notaio, così che nessuno possa risalire a lui e Veronica.

La Duomo riceve una segnalazione sullauto su cui Dante è stato visto scappare e trova così il casolare. Purtroppo allinterno non trovano più nessuno. Schiavone si dà malato per eludere la sorveglianza della polizia e parte con Rosy per recuperare i soldi. Al ritorno la accompagna in un deposito di unazienda che era del padre ora morto dove poter nascondere il denaro. Pino li segue a distanza. Intanto Calcaterra, allertato dal fatto che gli agenti che pedinano Schiavone non hanno più sue notizie, intuisce che il giornalista potrebbe star aiutando Rosy. Inoltre, nel rifugio di Dante hanno trovato un elenco telefonico con una pagina strappata, in cui era indicata lazienda di proprietà degli Schiavone. Succede quindi di tutto: Schiavone colpisce Rosy e le ruba i soldi. Il giornalista viene intercettato da Dante fuori dal deposito e gli propone di aiutarlo e cambiare gli assegni, ma Mezzanotte sceglie di rispettare il patto con Rosy. Non fugge coi soldi, ma consegna Schiavone a Rosy perché lei possa ucciderlo. In quel mentre arriva la Duomo e la Abate suggerisce a Dante di fingere di tenerla sotto tiro: il piano funziona perché Calcaterra vedendo Rosy in pericolo chiede ai suoi di non sparare e i due possono fuggire. Nelle mani della Duomo resta quindi solo Schiavone, che dice di essere stato sequestrato da Rosy e costretto ad accompagnarla in Svizzera.

In commissariato Domenico è a terra perché tutte le piste non hanno portato a nulla se non alla chiusura dei cantieri intorno a Baia dAngelo. Lui vorrebbe aiutare Leonardino, ma si sente impotente. Lara cerca di consolarlo e arriva quasi a baciarlo, ma i due vengono interrotti da Caputo. Nello stesso momento Rosy cura una ferita alla spalla di Dante. I due parlano e si sentono come due reduci di una guerra che non cè più. Mezzanotte fa capire alla donna di essere attratto da lei e di averne sposato la cugina Ilaria solo perché gliela ricordava. I due quindi si baciano.

Intanto la sorella dellarchitetto Rosati decide di trasferirsi a Catania e Vito Sciuto si offre di ospitarla a casa sua. Francesca viene raggiunta dai suoi genitori, che così conoscono Gaetano, che appare un po impacciato quando ha a che fare con loro. Anna invece ha appena scoperto di essere incinta, ma non ha ancora detto nulla a Sandro.

Achille Ferro, infine, incontra gli uomini della commissione che lo rimproverano per non essere stato capace di controllare il suo territorio, dato che qualcuno ha cercato di fare speculazioni edilizie a Baia dAngelo. Il giovane rassicura gli altri boss, dicendo loro che ha già trovato il responsabile di quanto accaduto. In effetti più tardi raggiunge Veronica Colombo sotto casa. La donna, molto spaventata, rivela alluomo di avere in mano il figlio di Rosy Abate e gli propone quindi di aver salva la vita in cambio dei soldi che incasserà grazie al riscatto.

Ha stupito un po’ tutti la quarta puntata di Squadra Antimafia 5. Infatti, Rosy Abate e Dante Mezzanotte si sono baciati. I due boss hanno stretto un patto: lui aiuterà lei a ritrovare Leonardino in cambio del riscatto. Ma sembra che tra i due sia scattata una scintilla o forse semplicemente la Abate sta usando l’arma della seduzione per avere un aiuto solido per salvare suo figlio. Per rivedere la puntata (grazie a Video Mediasti) clicca qui.

Rosy, dopo aver recuperato i 100 milioni necessari per pagare il riscatto, contatta Ruggero Spina per organizzare lo scambio. Intanto, dato che Achille Ferro è riuscito a intercettare Veronica Colombo, i soldi del riscatto dovrebbero andare al giovane boss. Il patto tra la Abate e Dante Mezzanotte sembra essere solido e affidabile: lui la aiuterà a salvare Leonardino in cambio dei soldi. Chi l’avrà vinta?

 Sulla bacheca della pagina ufficiale di Facebook dedicata a Squadra Antimafia 5 vengono postati di frequenti alcuni filmati di Video Mediaset, tra cui alcuni spezzoni delle puntata andate in onda. Tra questi anche quello finale della terza puntata, in cui il blindato che trasporta Dante Mezzanotte (Andrea Sartoretti) si ribalta dopo un’esplosione lasciando spazio a una sua evasione. Il post è accompagnato da una domanda degli amministratori della pagina “Chi ha organizzato l’evasione di Dante?”. Tanti fan che hanno commentato il post si sono detti convinti che dietro ci sia Filippo De Silva (Paolo Pierobon), storico personaggio della serie che alla fine della scorsa stagione si trovava rinchiuso con Domenico Calcaterra (Marco Bocci) nell’acquedotto. Tutti lo credono morto, e infatti qualche commento ritiene assurdo che l’ex agente dei Servizi possa aver aiutato Dante (tanto più che Mezzanotte voleva ucciderlo). Ma nella prima puntata abbiamo appreso che il suo corpo non è stato mai ritrovato. In ogni caso resta il mistero che forse verrà svelato stasera: chi ha fatto evadere Dante Mezzanotte? E perché?

 Il promo della quinta puntata di Squadra Antimafia 5 (clicca qui per vederlo) contiene delle scene che valgono più delle anticipazioni. Vediamo infatti Rosy Abate vestita da suora, probabilmente per raggiungere la Svizzera senza essere scoperta e recuperare così i soldi necessari a pagare il riscatto per la liberazione di Leonardino. Ma vediamo anche che Domenico Calcaterra la raggiungerà, dopo però che l’avrà fatto Dante Mezzanotte. In una scena, davanti a un fuoco acceso, si vede anche una certa intimità tra i due mafiosi, con Rosy si avvicina molto con il suo viso a quello di Dante: tra i due ci sarà un bacio? Sarebbe di certo molto strano, ma le precedenti serie di Squadra Antimafia ci hanno abituato a molti colpi di scena?

Questa sera su Canale 5 andrà in onda la quarta puntata di Squadra Antimafia 5. Le anticipazioni (che riportiamo più in basso) dicono che Rosy sarà impegnata nel recupero dei soldi necessari a pagare il riscatto di Leonardino, ma saranno in tanti a darle la caccia. Come ci ricorda il videoriassunto della puntata precedente (clicca qui per vederlo), Achille Ferro le darà la caccia per mettere le mani sui suoi soldi, ma anche Dante Mezzanotte sta per tornare in libertà e cercherà senz’altro di riavere il tesoro che era riuscito a ottenere grazie a Ilaria, la cugina di Rosy.

 Tra poco andrà in onda la quarta puntata di Squadra Antimafia 5 e sulla pagina Facebook ufficiale della fiction sono state postate le immagini che ritraggono alcuni fotogrammi di quello che vedremo. E sembrano essere molto interessanti. Vediamo infatti che ci sarà un nuovo incontro tra Achille Ferro e suo padre Oreste. Vediamo anche il giornalista Schiavone in chiesa. Dato che le anticipazioni (le riportiamo più in basso) dicono che verrà contattato da Rosy Abate per raggiungere la Svizzera andrà in cerca di una copertura per la mafiosa? Un fotogramma senz’altro interessante è quello che vede un paio di manette lasciate su uno sterrato: che siano quelle di Dante Mezzanotte evaso? A proposito del boss, un’altra foto lo ritrae mentre cinge il collo di Rosy impugnando due pistole dirette verso la camera: vuol dire che Mezzanotte ha preso in ostaggio la Abate e qualcuno riesce poi a trovarli? Per trovare delle risposte non resta che sintonizzarsi questa sera su Canale 5. Intanto si possono guardare le foto-anticipazioni cliccando qui.

 Giulia Michelini ai microfoni di Rds ha parlato di Rosy Abate, il personaggio che interpreta in Squadra Antimafia 5. L’attrice ha spiegato che è molto contenta di questo ruolo: “Pur essendo un personaggio molto cattivo, è molto amato e seguito, anche perché in realtà Rosy Abate sotto sotto è una buona, e credo che questo i fan lo abbiano capito”. Nonostante questo, sembra che la regina di Palermo dovrà “andare in pensione”. La Michelini ha infatti detto: Quello di Rosy Abate è un personaggio che mi ha dato tanto, ma ci ho sbattuto la testa tanto, ci ho combattuto  a sufficienza. È quindi arrivato il momento di lasciarlo andare tra un po’”. Dopo Squadra Antimafia 5 vedremo comunque Giulia Michelini nelle sale cinematografiche a febbraio nel nuovo film di Ferzan Ozpetek, Allacciate le cinture. Ma c’è anche un’altra fiction che la vedrà protagonista, che si intitola “Il bosco”, una sorta di noir in cui l’attrice romana interpreta una professoressa che arriva in un campus in cui accadranno tutta una serie di cose che, ancora una volta, non ci vengono rivelate in anticipo. 

 Questa sera lunedì 30 settembre, alle 21.15 su Canale 5 vain onda la quarta puntata di Squadra antimafia 5, la ficiton della TaoDue con Marco Bocci e Giulia Michelini. La serie televisiva dopo le prime tre puntate ha raccolto un grande successo di pubblico, attestandosi su una media superiore ai 4,5 milioni di spettatori. Il giovane attore Alessandro Rugnone ha vinto il Glam Awards Sicilian In The World per la sua interpretazione in Squadra Antimafia 5, in cui interpreta Ruggero Spina, un mafioso passionale che però nasconde un grande cuore. “Un cattivo solo sullo schermo, ambasciatore nell’Isola di arte e cultura, per i suoi sforzi di aprire le porte del teatro anche ai giovani appassionati dell’entroterra“, sono le motivazioni per cui gli è stato assegnato il prestigioso premio. 

Ma vediamo le anticipazioni della puntata, dal titolo “I soldi per il riscatto” in onda stasera. Rosy Abate (Giulia Michelini) deve trovare il modo di andare in Svizzera a prendere i soldi che le serviranno a pagare il riscatto per Leonardino, rapito da Ruggero. Per questo motivo contatta di nuovo il giornalista Schiavone, che dimostra di avere un atteggiamento decisamente diverso e più smaliziato di quanto Rosy si aspettasse. Intanto il vicequestore Calcaterra (Marco Bocci) e la Duomo devono fare i conti con l’evasione di Dante Mezzanotte (Andrea Sartoretti) durante un trasferimento in un carcere del nord Italia. Chi ha organizzato la fuga del boss? Dante si mette subito sulle tracce di Rosy, deciso a vendicarsi con la responsabile della disfatta della sua famiglia.

L’altro fronte tramite il quale Calcaterra spera di arrivare a identificare i rapitori del piccolo Leonardo è quella della speculazione immobiliare in atto nei dintorni di Baia d’angelo, ma gli echi delle indagini arrivano anche alle orecchie del boss Achille Ferro (Francesco Montanari), ormai in rotta definitiva col padre Oreste (Luigi Diberti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori