IL PECCATO E LA VERGOGNA 2/ Anticipazioni quarta puntata 24 gennaio. Il Moige va all’attacco

- La Redazione

La quarta puntata de Il peccato e la vergogna 2 andrà in onda il 24 gennaio. Vediamo le anticipazioni insieme alla denuncia fatta dal Moige sulla fiction di Canale 5

peccato-vergogna-2-arcuri
Manuela Arcuri, nuova concorrente di Ballando con le Stelle?

La scena della terza puntata de Il peccato e la vergogna 2 in cui il piccolo Giulio ha cercato di uccidere il fratellino Valerio dando fuoco alla sua culla ha destato numerose polemiche. Anche il Moige – Movimento Italiano Genitori – ha fatto sentire la sua voce, denunciando la gravità che un bambino reciti il ruolo di un sociopatico e l’alto rischio di emulazione. Quello che sta accadendo nella fiction di Canale 5 Il Peccato e la vergogna è molto grave. Un bambino geloso del proprio fratellino neonato tenta di ucciderlo per ben due volte. Premesso che, in generale, la fiction appare un prodotto sciatto, con ricostruzioni approssimative, a scandalizzarci è laver fatto interpretare il ruolo di un sociopatico a un minore, ha detto Elisabetta Scala, Vice Presidente e Responsabile Osservatorio Media Moige, che ha ricevuto decine di segnalazioni in merito alle fiction. Nella puntata in onda lunedì 13, il bambino in questione tentava di uccidere il fratellino con un ferro da stiro; in quella di ieri sera, lo stesso, mosso più che da gelosia – come giustificano, a torto, i personaggi della fiction – da istinti omicidi, dava fuoco alla culla del piccolino. Tutto questo, durante un programma di prima serata, in una fascia oraria in cui i bambini di ogni età si ritrovano a guardare la tv, inconsapevoli di ciò che li attende nello schermo. Il rischio di emulazione è fortissimo, non è possibile far interpretare scene così drammatiche proprio a un bambino, continua la rappresentante del movimento. Il Moige ha così deciso di denunciare al Comitato Media e Minori le puntate incriminate: Auspichiamo, quindi, provvedimenti adeguati da parte dei vertici Mediaset affinché, una volta per tutte, venga rispettato il Codice di autoregolamentazione Tv e minori, ha concluso Elisabetta Scala.

Nella terza puntata di Il peccato e la vergogna 2 Carmen (Manuela Arcuri) ha dovuto affrontare anche la gelosia di Giulio, nato dalla relazione con Giancarlo (Francesco Testi), nei confronti del fratellino Valerio, nato dalla violenza di Nito (Gabriel Garko). Il bambino ha cercato di eliminare Valerio dando fuoco alla sua culla. Cliccate MI PIACE se anche voi non sopportate Giulio!, è il post pubblicato sulla pagina ufficiale di Facebook della fiction. Tanti i commenti dei fan normale è geloso del fratello, scrive un utente; Si ma è gelosia morbosa, risponde un altro. Qualcuno sottolinea che è Giulio è un bambino antipatico e qualcun altro rincara la dose: Rendiamoci conto così piccolo così pieno di odio ha incendiato la stanza dove c’era Valerio. Una fan fa un’analisi più psicologica: Giulio mi ricorda Nito da piccolo quando la madre lo ha abbandonato. Fortunatamente c’è anche chi difende Giulio: è un po’ insopportabile e quello che ha fatto al fratello è un gesto gravissimo, ma mi ha anche fatto pena quando Carmen è stata costretta a lasciarlo. povero piccolo. A causa di tutto questo prova un odio assurdo un po’ come Nito quando sua madre lo ha lasciato nella prima serie da piccolo. In tanti fanno notare come Giulio assomigli nei modi di fare più a Nito che a suo padre Giancarlo. Come si evolverà il rapporto tra i figli di Carmen?

La quarta puntata de Il peccato e la vergogna 2 andrà in onda il 24 gennaio. Più in basso trovate le anticipazioni, ma chi si fosse perso la puntata di ieri sera farebbe meglio a cliccare qui per avviarne il video, in quanto sono successe cose molte interessanti, a cominciare dalla morte di Elsa Pinker, per arrivare fino al rapimento di Carmen e Valerio per mano di Nito.

tornata riscuotendo una larga serie di consensi, una delle fiction più amate dal pubblico di canale 5, “Il peccato e la vergogna”, che vede come principali protagonisti Gabriel Garko e Manuela Arcuri. Rivediamo adesso i colpi di scena e i risvolti della terza puntata, andata in onda martedì 14 gennaio. Nito Valdi (Gabriel Garko) trova Elsa, che si era nascosta in casa, mentre risponde a una chiamata di Giancarlo, che voleva avvertirla della pericolosità di Valdi. Ma ormai è troppo tardi, e con un colpo di fucile Nito stronca la vita della giovane e bella Elsa. A questo punto lo spietato Nito parte alla volta di Roma per rapire Carmen (Manuela Arcuri) e il piccolo Valerio. Nito per mettere a punto il rapimento, si serve del figlio maggiore di Carmen, Giulio, che viene preso come ostaggio. Infatti, mentre tutti cercano disperatamente Giulio, Carmen rimane a casa nell’attesa di qualche buona notizia. Ma presto riceverà il messaggio della sorella Stella (Cinzia Bregonzi), che le suggerisce di uscire dal palazzo perché altrimenti Valdi le ha detto che ucciderà l’ostaggio. Carmen esce e lo spietato assassino la rapisce e la costringe ad abbandonare Giulio, che viene in seguito ritrovato e riportato a casa. Il piccolo innocente, sconvolto e disturbato da ciò che gli è accaduto, si affida alle cure di Piera, che individua come madre sostitutiva. Carmen intanto si trova su una nave e Valdi con la violenza fisica e mentale cerca di farle credere che da adesso saranno una famiglia e chiede alla giovane donna di amarlo incondizionatamente, come se nulla fosse successo. Durante queste fasi concitate e piene di tensione, Nito rivela che non salperanno con la nave verso il Sud America e che i documenti falsi, che ha rubato a un falsario prima di ucciderlo, sono solo utili a sviare le indagini. 

Intanto il patriarca di famiglia Fontamara (Stefano Santospago), padre di Giancarlo, ignorando che Valerio sia figlio di Valdi e credendolo suo nipote, quindi figlio di Giancarlo, non riesce a capacitarsi del motivo per cui lo spietato Nito lo abbia voluto rapire. Giancarlo, dal canto suo, scopre che Valdi ancora una volta voleva ingannarli e insieme al commissario riesce a individuare l’uomo che ha aiutato Nito nel suo progetto, che è quello di raggiungere con la nave Marsiglia. Carmen reagisce con fermezza all’ennesimo tentativo di violenza dello spregiudicato rapitore e riesce a fuggire, ma ben presto si imbatte nella casa di due anziani, apparentemente innocui, che sono invece i complici di Nito, al quale la ragazza viene riconsegnata. Carmen viene ricondotta sulla barca e il giorno seguente, prima di partire, Nito si allontana alla ricerca di carburante per la barca. Nel frattempo, la polizia messasi sulle tracce di Carmen riesce a ritrovarla, così Valdi, per non farsi catturare, attraverso una ragazza di passaggio rimanda il piccolo figlio Valerio alla madre e promette solennemente, a se stesso, che ritornerà presto a prendere con sé Carmen e il neonato. Carmen ritorna a casa, ma la sua vita non sarà resa facile a causa dell’eccessiva gelosia di Giulio nei confronti di Valerio. Giulio, infatti, approfittando di un momento di distrazione generale, appicca il fuoco alla culla del piccolo Valerio, che viene salvato per miracolo dalle fiamme. L’ispettore Malpietro si reca da Carmen per informarla che Nito, coi soldi sottratti alla Pinker, si è trasferito a Cuba, dove nessuno potrà perseguitarlo. La puntata si chiude con l’immagine di Valdi che si fa tatuare sul corpo un cuore con impressi i nomi di Carmen e Valerio.

Dopo una lunga scorpacciata di puntate de Il Peccato e la Vergogna 2, la fiction Mediaset tornerà venerdì 24 Gennaio con la quarta puntata. Vediamo le anticipazioni. Carmen teme ancora che Giulio possa far del male a Valerio e per questo chiede aiuto a Giancarlo, chiedendogli di occuparsene insieme a Piera. Questo porterà però alla fine della loro relazione. Intanto Nito arriva a Cuba dove incontra un’affascinante prostituta di nome Glaucia. C’è un colpo di scena, Giancarlo decide di rientrare nel gruppo sovversivo chiamato “Armata Rossa” per eliminare lex fascista Balsamo.

Questa sera, martedì 14 gennaio 2014, va in onda la terza puntata de Il peccato e la vergogna 2, che inizialmente doveva andare in onda venerdì 17 ma è stata anticipata di tre giorni. Nella seconda puntata della fiction, trasmessa ieri sera, Nito Valdi fa un’altra strage, uccidendo prima Norma e poi tutta la servitù di Elsa. La donna per il momento si salva, mentre Carmen e Piera mettono la polizia sulle tracce dell’uomo. Ma vediamo con le anticipazioni cosa succederà questa sera. Nito (Gabriel Garko) uccide anche Elsa Pinker (Giulia Rebel) e si impossessa del suo denaro. A Roma, con uno stratagemma, l’uomo riesce a rapire Carmen (Manuela Arcuri) e Valerio, fuggendo su una piccola barca. Malpietro (Stephan Kaefer) coordina le indagini, convinto di riuscire a catturare il criminale a Civitavecchia. Giancarlo, però, capisce che le intenzioni del suo nemico sono ben altre…

In attesa della terza puntata, di cui trovate più in basso le prime anticipazioni, la seconda puntata della fiction Il peccato e la vergogna 2 si è chiusa con un colpo di scena: Elsa Pinker torna a casa e trova tutti morti. Nito Valdi si sta facendo la doccia e la donna ha il tempo di nascondersi, dopo aver capito di essere stata ingannata dall’uomo di cui si è innamorata. WOW! Bellissima questa puntata! Dove si sarà nascosta ELSA? Lo scopriremo domani!, si legge su una pagina Facebook dedicata alla serie. Non sono mancati i commenti dei fan che hanno visto la puntata: Sta scema si è messa dietro al paravento…, commenta uno; Dietro il quadro e Nell’armadio, sono alcune delle altre risposte su Facebook. Insomma, se non è ben chiaro dove si è nascosta Elsa, una cosa è certa: Ha lasciato il guanto vicino al fucile!… Poveretta era terrorizzata! Che brutta fine farà! Di là non esce viva!. E le anticipazioni confermano che la bella Elsa sarà la prossima vittima dello spietato Nito, interessato solo ai suoi soldi.

Questa sera la fiction Il peccato e la vergogna torna in onda con la terza puntata, di cui trovate più in basso le anticipazioni. Intanto la seconda, in onda ieri ha raccolto davanti al video 4.532.000 spettatori pari al 16% di share. La fiction Mediaset ha battuto la prima puntata della miniserie Il giudice, secondo capitolo della trilogia Gli anni spezzati, che si è fermata al 14.66% di share, conquistando così gli ascolti della prima serata. La seconda puntata ha mantenuto gli ascolti della prima, di venerdì 10 gennaio, che ha conquistato 4.352.000 spettatori pari al 16.3% di share.

Questa sera su Canale 5 andrà in onda la terza puntata de Il peccato e la vergogna 2. Più in basso trovate le anticipazioni su quello che ci aspetta, mentre chi si fosse perso l’appuntamento di ieri (o ne abbia visto solo una parte) può cliccare qui per avviare la visione della seconda puntata in versione integrale.

Lunedì 13 gennaio è andata in onda la seconda puntata di Il peccato e la vergogna 2, e oggi andrà in onda la terza. Ma rivediamo quanto successo nel secondo episodio. Appena usciti dalla caserma, dove Carmen (Manuela Arcuri) scopre che Nito (Gabriel Garko) è tornato per portarla via insieme al suo secondogenito, Giancarlo (Francesco Testi) tenta un nuovo approccio con lei, dopo l’ormai pubblica notizia della gravidanza di sua moglie. Lui le spiega che, nonostante il bambino in arrivo, per lui non è cambiato nulla e che se potesse avere un po’ di tempo ancora lascerebbe Piera (Valeria Milillo). Carmen però non gli crede, gli chiede di lasciarla andare e soprattutto gli dice di far cessare le consegne che sua moglie fa arrivare a casa sua. Intanto Elsa, dopo aver a lungo parlato con Nito, sotto falso nome (Davide), è letteralmente caduta nella sua rete. Crede a tutto ciò che l’uomo dice e vorrebbe anche farlo entrare nella sua organizzazione segreta. Norma prova ad aprirle gli occhi, ma la donna si è lasciata ammaliare dallo sguardo, all’apparenza sincero, di Nito.

L’ansia per il ritorno di Nito causa a Carmen dei terribili incubi, mentre Giancarlo spera d’essere proprio lui a trovarlo per primo. L’uomo scopre inoltre che non è Piera a portare del cibo a casa di Carmen, intuendo così che si tratti di Nito e avendone in seguito conferma al mercato. Il proprietario del banco però non riesce a dargli grandi notizie. Conferma soltanto che si tratta di Nito, ma questi ha pagato in anticipo e dunque non tornerà a prenotare nuova merce da consegnare. Elsa ha un appuntamento con Nito, ma la donna viene seguita di nascosto da Nora, gelosa della sua amica e preoccupata allo stesso tempo per lei. La donna gli regala un vecchio vestito di suo padre, invitandolo infine a una riunione della sua organizzazione, che lotta attivamente contro l’amnistia proposta per i fascisti e nazisti.

Intanto Giancarlo indice una riunione in casa Fontamara, rivelando a tutti, e soprattutto a Carmen, che a spedire il cibo è Nito. Carmen è distrutta e si lascia andare tra le braccia di Giancarlo. Piera sente tutto e soffre in silenzio. La polizia intanto pare essere certa di riuscire a proteggere Carmen e suo figlio, ma soprattutto d’essere in grado di portare allo scoperto Nito. Di ritorno a casa Elsa deve affrontare la gelosia di Norma, la quale però pare calmarsi dopo un tenero bacio. Quando però Norma lascia la casa fa il suo ritorno in scena Nito e le tenerezze si tramutano in passione, alla quale Elsa non sa resistere.

La situazione economica dei Fontamara continua a peggiorare e Carmen rischia di perdere la casa. Per evitare il tracollo decide di agire in prima persona, andando dal sarto Cancelli, al quale richiede il pagamento delle stoffe. Egli però le promette di restituirle tutto quando sarà pronta la collezione. Carmen accetta, soprattutto perché apprezza le sue creazioni. Infine la donna decide di dedicarsi alla borsa nera, vendendo illegalmente i prodotti americani che la sua cameriera porta in casa. Norma deve partire per Roma e chiede a Giancarlo di indagare a fondo su Davide. Prima di partire però la donna dice cosa ha fatto a Elsa, mentre Nito è poco distante e può sentire tutto. In casa Fontamara però la situazione è davvero drammatica. Oltre alle preoccupazioni per Nito, Carmen deve fronteggiare anche suo figlio Giulio, il quale per poco non uccide il piccolo Valerio.

A Roma Norma incontra Giancarlo, senza sapere che Nito l’ha seguita. Con una scusa banale lo stesso Nito si avvicina alla cameriera di Carmen, che ha portato Valerio a fare una passeggiata. L’uomo lo prende in braccio, inconsapevole del fatto che un’artista di strada gli sta facendo un ritratto. Elsa non riesce a trovarlo, ma trova una sua lettera, nella quale Nito le spiega che ha bisogno di spazio e tempo per pensare, dal momento che pensa ancora a sua moglie e tutto tra loro sta andando troppo in fretta. Norma sta per tornare a Bologna, ma prima avverte Elsa di quanto scoperto, ovvero che Nito è un impostore. Elsa però non le crede. L’uomo però sta attendendo Norma e di certo non ha buone intenzioni. L’omicidio si svolge in treno, con molta violenza, e il suo cadavere viene nascosto in un baule.

Carmen fa ubriacare un ufficiale americano, proponendogli una collaborazione che interessa il mercato nero. Dopo l’omicidio Nito torna da Elsa, la quale è sempre più innamorata. L’uomo l’attira ancora di più nella sua rete, promettendole d’uccidere Balsamo e la sua famiglia, vendicando l’omicidio dei suoi genitori. Le indagini della polizia avanzano e il commissario Malpietro scopre che Valdi ha acquistato i biglietti per l’America. La vita da criminale di Carmen ha una breve durata. I poliziotti infatti l’arrestano, ma in caserma c’è Malpietro, che cede al suo fascino e alle sue suppliche. In stazione intanto viene ritrovato il cadavere di Norma, ma nessuno dei poliziotti ipotizza che l’assassino possa essere Nito. Questi manda Elsa a Parigi, promettendole di raggiungerla dopo aver eseguito la sua vendetta. Prima di partire Elsa scopre che Norma è morta, mentre Nito uccide tutta la sua servitù. Carmen e Piera intanto hanno capito che Davide è in realtà Nito, e che ha ucciso Norma. Anche Elsa lo capisce, dopo essere tornata a casa e aver trovato solo cadaveri. Fortunatamente Nito è sotto la doccia, e lei riesce a nascondersi, ma forse è tardi.

Le cose per i Fontamara non si mettono bene e nonostante l’intervento di Carmen (Manuela Arcuri) non si riescono a recuperare i soldi per mandare avanti l’attività di famiglia. Nito (Gabriel Garko), intanto, da incubo si trasforma in una minaccia in carne ed ossa e la sua prossima vittima è la bella e ricca Elsa Pinker. Il giovane vuole impadronirsi dei suoi soldi per scappare in America con Carmen e il suo bambino e per questo la uccide portandole via tutto. Forte dei soldi sui quali ha messo le mani, Nito si reca nella Capitale riuscendo a portare via la sua Carmen. I tre fuggono a bordo di una piccola barca. Malpietro (Stephan Kaefer) lo aspetta a Civitavecchia per fermarlo e arrestarlo ma solo Giancarlo sembra leggere le sue mosse con largo anticipo…

La seconda puntata de “Il peccato e la vergogna 2” andrà in onda tra poco su Canale 5. Protagonisti indiscussi delle fitcion Mediaset di maggior successo sono Gabriel Garko e Manuela Arcuri. Proprio quest’ultima, in un’intervista a Gente, ha ricordato la sua storia con il collega e ha parlato del futuro di suo figlio che nascerà a maggio. La Arcuri ha dichiarato pubblicamente che vorrebbe tanto Gabriel al suo fianco sull’altare al momento di battezzare il suo bambino: “E chissà che al battesimo non sia proprio Gabriel a fargli da padrino…”.. Parlando della sua storia con lui dice: “Non abbiamo mai litigato. Ci siamo lasciati perché la nostra storia si era esaurita, ma laffetto e lamicizia restano ancora. Lui ha un bellissimo mondo interiore, è timido anche se non sembra, ed è un grande burlone”. I due sono rimasti molto amici, saranno anche insieme al battesimo del bambino?

Torna, in anticipo rispetto al previsto, la fiction Il peccato e la vergogna 2, in onda questa sera su Canale 5. Più in basso trovate le anticipazioni, che si arricchiscono grazie al promo trasmesso in queste ore da Mediaset. Vediamo che Nito, sotto mentite spoglie, riesce a sedurre Elsa Pinker. La ricca donna è ormai nelle sue mani e correrà seri pericoli, così come la sua assistente Norma. Per il momento Carmen sembra al sicuro, ma dovrà affrontare lo stesso delle difficoltà, sia economiche che sentimentali. Clicca qui per guardare il video del promo.

Questa sera, lunedì 13 gennaio 2014 su Canale 5 torna Il Peccato e la Vergogna 2. La nuova stagione della fiction con Manuela Arcuri e Gabriel Garko, composta da dieci episodi, è stata lanciata giovedì scorso con una conferenza stampa a cui hanno preso parte gli attori, il produttore Alberto Tarallo e il direttore della fiction di Mediaset Antonino Antonucci Ferrara. Dopo aver proiettato alcuni minuti della fiction, gli attori hanno preso la parola per parlare dei loro personaggi. Gabriel Garko ammette di non essersi ispirato a nessuno per il suo Nito Valdi, ma di aver “sbirciato” alcuni film americani, tra cui Seven, per calarsi in un’atmosfera drammatica.  Il suo personaggio, troppo cattivo per Canale 5 e soprattutto per lo stesso Garko, ha avuto ripercussioni sulla vita dell’attore, che non solo ha ricevuto lettere minatorie, ma ha subito anche alcune aggressioni a casa e nella sua auto. Forse anche per questo la nuova stagione della fiction sarà molto più “light” della prima mentre la Arcuri conferma di aver lavorato tanto, come succede in tutte le lunghe serie ma spera di tornare sul set con Gabriel Garko per una grande storia d’amore.

Questa sera, lunedì 13 gennaio, alle 21.10 su Canale 5 va in onda la seconda puntata de Il peccato e la vergogna 2, la fiction con Gabriel Garko, Manuela Arcuri, Laura Torrisi e Francesco Testi. La prima puntata, andata in onda venerdì 10 gennaio, ha raccolto davanti al video 4.352.000 spettatori, pari al 16,3% di share. Con le anticipazioni vediamo cosa succederà stasera. Nito Valdi vuol rapire Carmen e suo figlio Valerio, per portarli via con sé Oltreoceano. Sa bene che i soldi di Elsa Pinker possono fargli comodo, anche se non gli servono più per avere i documenti falsi, che è riuscito a procurarsi grazie al Mollica. A Bologna, sotto le mentite spoglie del sopravvissuto ai campi Davide Disegni, Nito seduce Elsa e le offre il suo aiuto per uccidere Balsamo, l’uomo che aveva deportato l’intera famiglia di Elsa ad Auschwitz, dove il fratello di lei ha trovato la morte come tanti altri ebrei. Valdi ucciderà Balsamo e questo omicidio convincerà la donna che Nito è l’uomo perfetto per lei, non rendendosi conto che non solo ha in pugno il suo cuore ma anche i suoi soldi. Tuttavia Norma, assistente di Elsa, innamorata di lei, ha trovato una foto di Carmen frugando nella stanza di Davide e sospetta quindi molto di lui, mettendosi in serio pericolo

Intanto a Roma, Carmen fa di tutto per salvare villa Fontamara dalle grinfie delle banche, dandosi alla borsa nera. Giancarlo continua nel suo impegno politico nel Partito comunista e si trova diviso tra l’amore che prova per Carmen e la responsabilità che sente nei confronti di Piera, sua moglie, ora che aspetta un bambino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori