IL PECCATO E LA VERGOGNA 2/ Anticipazioni, la quinta puntata non va in onda venerdì 24 gennaio: Nito Valdi è morto?

- La Redazione

“Il peccato e la vergogna 2” anticipazioni quinta puntata: Nito Valdi non è morto e si trova ancora a Cuba. Vediamo anche cos’altro ci aspetta nel prossimo appuntamento

peccato-vergogna-2-arcuri
Manuela Arcuri, nuova concorrente di Ballando con le Stelle?

La quinta puntata de Il peccato e la vergogna 2, di cui trovate più in basso le anticipazioni, non andrà in onda venerdì 24 gennaio come inizialmente previsto. Non è la prima volta che Canale 5 cambia i suoi palinsesti. La fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri slitta a martedì 28 gennaio, evitando così di scontrarsi con la nuova fiction di Rai Uno Madre, aiutami, con Virna Lisi. Su Canale 5 andrà in onda il film Baaria.

Nito Valdi è morto? Questa è la domanda che molti fan de Il peccato e la vergogna 2 si sono fatti ieri al termine della quarta puntata. L’ex fascista si è infatti rifugiato a Cuba, dove ha conosciuto Glaucia, una prostituta in cui lui rivede Carmen. La donna, spinta da un misterioso italiano, spara a Nito mentre è a letto, così da poter scattare delle foto al corpo da mandare a Roma. Ad attenderle c’è Malpietro, che le mostra a Carmen. La donna però non crede che il suo aguzzino sia morto, mentre invece piange la scomparsa di Giancarlo, ucciso in un agguato in cui lo stesso Malpietro è coinvolto. La puntata è stata molto avvincente e chi se la fosse persa può recuperarla cliccando qui. Più in basso sono disponibili le anticipazioni sulla prossima puntata de Il peccato e la vergogna 2, in programma venerdì 24 gennaio.

Martedì 21 gennaio è andata in onda su Canale 5 la quarta puntata della seconda stagione di Il peccato e la vergogna. Ecco cosa è successo. Nito (Gabriel Garko) arrivato a Cuba, incontra una donna che gli ricorda moltissimo lamata Carmen (Manuela Arcuri). Nel frattempo dall’altra parte dellOceano Atlantico e per la precisione a Roma, Giancarlo (Francesco Testi) è sul punto di mettere in atto la vendetta nei confronti del fascista Balsamo. Tuttavia luomo capisce come questo tipo di vita non gli appartenga più e quindi decide di lasciare larmata rossa e con essa tutte le ideologie che probabilmente, fino a questo momento, non gli hanno consentito di essere felice. Intanto, tra Carmen e Francesco (Stefano Santospago) è sempre più rottura. Tra i due scoppia una violenta lite con il marito che accusa la donna di essere stato raggirato da lei allo scopo di dare al bambino che lei ha avuto dalla relazione con Nito Valdi, il suo cognome al fine di evitargli future problematiche. Lispettore Luigi Malpietro (Stephan Kafer) esce finalmente allo scoperto facendo capire come lui abbia sempre fatto il doppio gioco finalizzato a un ritorno personale. Malpietro incontra uno dei massimi dirigenti dei servizi segreti affinchè possano intercettare Nito Valdi e quindi ucciderlo. Mentre questultimo è sempre più ammaliato dalla donna che somiglia a Carmen il cui nome è Glaucia e che per vivere è costretta a prostituirsi, Carmen a Roma è costretta ad allontanarsi da Giulio, per il bene del piccolo Valerio. Una decisione che ormai Carmen ha preso e dalla quale non sembra voler tornare più indietro come del resto conferma la rottura anche del rapporto con Giancarlo al quale chiede proprio di prendersi cura di Giulio insieme a Piera. Carmen fa presente come non solo Giulio possa essere educato in un contesto decisamente migliore ma anche come lei così posa stare più vicino a Valerio, che necessita di una certa protezione. Ovviamente Giancarlo non prende per nulla bene la cosa passando le serate ubriacandosi. La rottura con Carmen comporta un incredibile cambiamento da parte di Giancarlo che decide di rivedere nuovamente le priorità della propria vita per cui ritorna dal professor Gilsenti (Alfredo Pea), dichiarando di essere pronto a portare a termine il compito che gli era stato assegnato di assassinare Balsamo. A Cuba, Glaucia ha dato inizio a una storia con Nito, anche se intuisce che l’uomo abbia qualcosa di strano e irrisolto. Intanto, per Nito ci sono pesanti guai in vista, in ragione del fatto che gli uomini dei servizi segreti sono arrivati a Cuba e incominciano a cercarlo in lungo e largo. Giancarlo dopo aver rotto con Carmen, ritorna da Piera (Valeria Milillo) che accoglie lui e Giulio, nonostante sia conscia di come luomo non sia innamorato di lei. Nel frattempo Carmen è molto contenta in quanto il sarto Cencelli ha ultimato il confezionamento dei vestiti per cui già pregusta la possibilità di entrare in possesso di quel denaro di cui ha assoluta necessità. Nito continua a cercare Glaucia e la donna è costretta a incontrarlo dal proprio sfruttatore che ovviamente ha intuito come luomo sia piuttosto ricco. Carmen, suo malgrado, è costretta a sentire Giulio che, dopo aver saputo di essere figlio di Giancarlo, dice di essere molto contento di ciò e di andare a vivere con lui e Piera, a cui rimarca di essere molto più legato che alla madre naturale. Per Giancarlo si avvicina il momento in cui dovrà mettere in atto lassassinio di Balsamo che essendo stato assolto al processo, sta per tornare il società. Tuttavia Giancarlo non può immaginare come laffare sia molto più complicato del previsto in ragione del doppio gioco di Malpietro che ovviamente riporta ogni cosa ai servizi segreti che si preparano di conseguenza a quanto sta per accadere. Dopo che Malpietro ha fatto il nome di Giancarlo, Nito a Cuba va in fondo con Glaucia alla quale promette la libertà dallo sfruttamento del proprio protettore, facendo in modo che venga con loro anche il figlio della donna che ha avuto proprio durante una relazione con lo stesso protettore. Piera venuta a sapere delle intenzioni di Giancarlo di uccidere Balsamo, corre da Carmen affinchè possa riuscire a far tornare sui propri passi luomo ma ormai è troppo tardi: Giancarlo è già entrato in azione e sta aspettando larrivo a Roma della sua vittima. Carmen disperata e preoccupata per la sorte di Giancarlo va da Malpietro per chiedere il suo aiuto, ma luomo coglie loccasione per metterla al corrente dellamore che prova per lei da molto tempo. Lui si dice pronto ad aiutarla con la speranza che possa mostrarsi per sempre riconoscente. Intanto si scopre che Glaucia sta facendo il doppio gioco e sia andata via con Nito con lo scopo di ucciderlo. Gli punta una pistola colpendolo in pieno petto. Anche Giancarlo cade nella trappola dei servizi segreti che aspettandosi il suo attentato a Balsamo, viene preso di sorpresa e colpito da un colpo di pistola. Piera è al capezzale di Giancarlo in ospedale con lui che chiede soltanto di Carmen tra le cui braccia spira. un duro colpo per entrambe anche se per Piera la tragedia è doppia visto che perde anche il bambino che portava in grembo. Carmen riceve una cartolina di Nito da Cuba per il compleanno del loro figlio. La donna si reca da Malpietro che tuttavia la tranquillizza mostrandole la foto di Nito morto. Mentre il professore cerca di capire come sia stato possibile che i servizi segreti sapessero già tutto, Carmen va a trovare Piera e Giulio che però non hanno nessuna intenzione di avere contatti con lei. Il professore incomincia a sospettare di Malpietro mentre Francesco va da Piera per fargli presente come Giulio la voglia come sua madre. Per Carmen oltre a questo problema ce nè anche uno di natura economica visto che lassegno di Cencelli risulta essere scoperto il che vuol dire per lei la serie possibilità che venga persa la casa. Carmen entra in società con Cencelli occupandosi del recupero di alcuni crediti che il sarto vanta mentre il professor organizza unimboscata a Malpietro per metterlo difronte alle proprie responsabilità.

La fiction con Manuela Arcuri e Gabriel Garko, “Il peccato e la vergogna 2”, giunge al giro di boa con grandi colpi di scena. Giancarlo Fontamara è morto. Anche Nito Valdi è morto? Le anticipazioni dicono di no. Vediamo cosa accadrà nella prossima puntata, in programma venerdì 24 gennaio. Carmen non può nemmeno piangere la morte di Giancarlo, perché deve darsi da fare per salvare dai creditori villa Fontamara. Riesce quindi a organizzare un ricevimento in cui vende la collezione Cencelli e salva così la sua famiglia. Piera intanto scopre che Malpietro è un traditore. Nito Valdi, invece, si trova ancora a Cuba…

Su Canale 5 è cominciata la quarta puntata de Il peccato e la vergogna 2 e le anticipazioni dicono che ci sarà un colpo di scena: Giancarlo Fontamara morirà, lasciando Carmen nella disperazione. L’uomo che ha amato e da cui ha avuto un figlio, Giulio, non potrà essere mai più al suo fianco, nonostante già da tempo tra loro ci fosse l’ingombrante presenza di Piera. Felix, questo il suo nome di battaglia partigiano, morirà, ma la cosa più inquietante è che sarà tradito da qualcuno che conosce bene. Ma abbiamo anche visto Glaucia, la prostituta cubana, sparare a Nito Valdi. Il suo cadavere è stato fotografato perché in Italia qualcuno voleva avere una prova della sua morte. Possibile che Nito sia morto davvero?

Un prodotto scadente: così Aldo Grasso liquida la fiction Il peccato e la vergogna 2, che stasera torna con la quarta puntata (più in basso trovate le anticipazioni). Il critico televisivo paragona le fiction italiane a quelle inglesi, dicendo che il divario è enorme: da noi hanno successo don Matteo o Il peccato e la vergogna. Questi prodotti, dice, dal punto di vista linguistico sono scadenti, non hanno nessun grande investimento intellettuale alle spalle. Ma, spiega, se questi prodotti funzionano perché impegnarsi su qualcosa di più difficile? Se funziona Il peccato e la vergogna, andiamo avanti con questi prodotti e non lamentiamoci se non funzionano all’estero, se proviamo invidia per le fiction inglesi. Il peccato e la vergogna, aggiunge, è talmente ridicolo e malfatto da far pensar che il peggio si trasforma nel meglio, nel senso che uno si diverte a vedere dove può arrivare la recitazione di Manuela Arcuri o Gabriel Garko: è roba per cultori del trash, ma la fiction nell’essere un prodotto anche industriale è altra cosa. E noi in Italia, conclude Grasso, non la conosciamo.

Doppio appuntamento questa settimana per Il Peccato e la Vergogna 2 che torna anche questa sera, martedì 21 gennaio, con la quarta puntata, di cui trovate più in basso le anticipazioni. Nell’ultima puntata abbiamo lasciato Nito in viaggio verso Cuba dove arriverà per vivere una parte della sua esistenza in attesa di tornare in Italia e mettere le mani su quella che ormai considera la sua famiglia. Anche a Cuba, però, troverà una donna da “seviziare”, una prostituta del luogo che assomiglia molto alla sua Carmen e che lui userà in attesa di avere indietro quella vera. Ma come vediamo nel promo, la donna è pronta a usare una pistola: magari contro Nito? Intanto, a Roma, scoppia la passione tra Carmen e il suo Giancarlo all’oscuro della fuga di Nito in Sud America proprio per volere della donna. Se venisse a galla la verità potrebbe causare una frattura tra i due?

Questa sera, martedì 21 gennaio, su Canale 5 va in onda la quarta puntata de Il Peccato e la Vergogna 2, la fiction con Manuela Arcuri e Gabriel Garko. Settimana scorsa la terza puntata della serie ha raccolto 4.793.000 telespettatori, pari al 16.91% di share. In un primo tempo si era pensato che questa puntata dovesse essere trasmessa venerdì, giorno della settimana in cui era andata in onda la prima, ma poi è stato deciso di mandarla in onda il martedì, in mezzo a Il tredicesimo apostolo 2 e I segreti di Borgo Larici. Pare anche che la quinta puntata de Il peccato e la vergogna 2 vada in onda venerdì: in questo modo arriveremmo già a metà della serie (composta in tutto da 10 puntate) in due settimane. Ne saranno contenti i molti fan della fiction, che presto dovrebbe compiere un bel balzo temporale in avanti, mostrandoci Giulio e Valerio, i figli di Carmen, diventati ormai giovani uomini. 

Vediamo ora con le anticipazioni quello che succederà nella puntata di questa sera. Carmen, dopo che Giulio ha dato fuoco alla culla del piccolo Valerio, è molto preoccupata e chiede quindi a Giancarlo di prendersi cura di Giulio insieme a Piera, che ormai il bambino ha scelto come sua immagine materna, dopo aver espresso a Carmen tutto il suo odio, specie dopo che lei l’ha lasciato perché Nito Valdi l’aveva portata via di casa sotto minaccia. Per Giancarlo è tempo di scelte difficili in campo sentimentale, inoltre deve partire per Bologna con i suoi uomini e portare a termine il suo compito: uccidere l’ex fascista Balsamo. Intanto a Cuba Nito incontra una bella prostituta, di nome Glaucia, ma che lui decide di chiamare Carmen. Occhi puntati anche su Francesco, molto deluso dal figlio Giancarlo e da Carmen, che non gli aveva mai detto che Valerio è figlio di Nito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori