LUCIGNOLO 2.0/ Flavia Vento: Cicerone era un grande Imperatore. Puntata 26 gennaio 2014

- La Redazione

Questa sera, domenica 26 gennaio 2014, su Italia 1 va in onda in prima serata la terza puntata di Lucignolo 2.0, condotta dalla coppia Enrico Ruggeri e Marco Berry

lucignolo-ruggeri-berry
Enrico Ruggeri e Marco Berry

Nella puntata di domenica 26 gennaio 2014 Lucignolo torna a occuparsi del finto dottore che, dietro la modica cifra di 9mila euro, prometteva di guarire qualsiasi male senza l’ausilio di medicine. Dalla denuncia non è cambiato nulla se non il luogo nel quale il sedicente dottore opera la sua professione. Ancora una volta lo avvicina un complice di Lucignolo, il quale gli spiega la propria condizione di salute. Il truffatore gli chiede 700 euro e quando Lucignolo mostra le proprie telecamere inizia a ridere spavaldo, almeno fino all’arrivo della polizia. Una giornalista, fingendosi di una televisione australiana, ha chiesto a Flavia Vento di spiegarle un po’ l’Italia. Per la showgirl il capo di Stato è Napoletano. Quando le viene chiesto dell’Italicum, lei crede si tratti di una parola inglese e risponde “I don’t know”. Per descrivere l’italia parla di ottimo clima, molti monumenti e buona cucina, ovvero una sfilza impietosa di stereotipi. Tutto ciò che sa del Colosseo è che si chiama Flavio, dunque come lei. Per conoscerne la data inizia a chiedere aiuto al proprio iPhone e infine sostiene che il pavimento del monumento stia per crollare. Ancora l’iPhone la salva in calcio d’angolo alla domanda sul milite ignoto e parlando di Cicerone lo definisce un grande imperatore. Si spalancano le porte di un nuovo caso di prostituzione minorile. Molte ragazza venivano adescate da un finto agente, il quale poi le iniziava alla prostituzione. Una di loro aveva circa 16 anni, stando ai documenti del caso. L’uomo ha confessato le sue colpe, dicendo d’averlo fatto perché in seri guai economici e terrorizzato dall’idea di diventare povero. Un’altra ragazza ha invece raccontato di voler diventare famosa e d’averlo fatto per vendicarsi dei suoi genitori. Si parla di alcool con il 15enne Samuele, che va in giro per Milano, passando da un locale all’altro, in cerca di qualcuno che gli venda alcolici. La ricerca è tutt’altro che complessa dal momento che nessuno gli rifiuta una birra. In un unico caso gli viene detto che il cocktail per lui sarebbe stato un po’ più leggero. Infine, al termine del servizio, viene poi mostrato un barista che si rifiuta di servire un minorenne, una goccia nel mare. 

Ricordate Alessandro Casillo, il bambino idolo di “Io Canto”? Ormai è decisamente cresciuto e Lucignolo è andato a vedere come se la cava. Il successo non sembra avergli dato alla testa, anche se il giornalista prova a chiedergli un parere sui suoi colleghi più famosi Justin Bieber e Miley Cyrus. Di quello che era, dice Lucignolo, ormai non c’è più nulla, ma Alessandro resiste alle tentazioni, come le cene post concerto a casa delle sue fan. Di inviti ne arrivano ma lui non è quel tipo di ragazzo, anche se single, per chi fosse interessata.Tempo fa il programma si era occupato della selezione di alcune giovani modelle che avrebbero dovuto sfilare con Belen. tra loro c’era Veronica, preoccupata perché di recente informata del fatto d’essere malata. Ormai è tutto apposto e il giorno del suo compleanno, dopo controlli e operazioni, ha ricevuto una telefonata nella quale le veniva detto che ormai stava bene. Quest’esperienza l’ha resa più forte e ora vede la vita in un’altra ottica.

Il cinema italiano è stato rivitalizzato dal successo di Sorrentino e così Lucignolo va sul set del nuovo film da regista di Lory Del Santo, che ha come protagonista Costantino Vitagliano, scelto in alternativa a Raoul Bova. Sul set c’è un po’ di confusione e la Del Santo cambia le scene in continuazione. Dal cinema al burlesque. Ormai questa moda è definitivamente esplosa anche in Italia, ma non ovunque. Ad esempio a Polignano a mare gli abitanti si dicono indignati, nonostante i continui tentativi di Marilù, che riceve comunque l’apprezzamento di molti uomini. Questi, spesso sposati, la chiamano fingendo d’aver sbagliato numero, ma poi, attratti solo dalla sua voce, le chiedono un’appuntamento. Si passa poi a parlare di droga. Lo stupefacente denominato “sali da bagno” pare abbatta ogni freno inibitorio, facendo diventare violenti e cannibali. Lucignolo intervista Freddy Sharp, un giovane che ne faceva uso e conferma d’essersi ritrovato in un altro mondo. Una droga simile, chiamata “Shaboo”, è stata sequestrata a Bologna, dove una ragazza, ricoverata in ospedale, ha tentato di mordere un infermiere. Un breve servizio ironizza sulla dichiarazione web di Povia, per il quale i terremoti sarebbero causati dai continui movimenti dei 7 miliardi di uomini sulla Terra. Un ex dipendente denuncia a volto coperto le truffe della Alisei, che intascava i tanti soldi ottenuti per la beneficenza. In Etiopia e Bolivia si attendono ancora 188mila euro e 280mila euro.

Dopo il caso Bieber si deve parlare di corse d’auto. Una madre parla di suo figlio, morto a 19 anni perché un’auto gli è sfrecciata contro. Lucignolo intervista anche un ragazzo che ha smesso, convinto dalla morte di un amico. Si parla poi di progeria, una rara malattia che fa invecchiare precocemente. Sammy ne è affetto e dice d’aver ricevuto una telefonata da papa Francesco: “Persona eccezionale”. Viene infine raccontata la storia di una webcam girl che di giorno lavora in ufficio e di notte si spoglia in casa davanti al pc, guadagnando anche 1000 euro a settimana. Non ha intenzione di smettere, dal momento che per ora è ancora un piacere e si scopre che sul sito ci sono molte italiane.

Questa sera a Lucignolo si parlerà di una nuova droga che ha effetti devastanti e aumenta a dismisura laggressività di chi lassume. Di che nuova sostanza si tratta? Il nome è ancora un mistero, ma la questione ha aperto un dibattito sulla pagina Facebook del programma di Italia 1. “Ma che droga, i drogati sono menti instabili come gli alcolizzati e spesso perdono la testa e fanno del male alle persone perché non capiscono i discorsi e interpretano le parole espresse nel modo errato, la droga brucia neuroni e l’ uso costante rende queste persone pericolose per sé e per gli altri! Basta con questi messaggi per attirare la gioventù nel tunnel della tossico dipendenza! Non capisco più perché certe trasmissioni televisive fanno ciò con questi subdoli messaggi subliminali, forse perché hanno capito da tempo che la droga è di tendenza e credono di catturare ascolti così!”, scrive un utente. Ma c’è chi la pensa diversamente e critica questa presa di posizione e sembra molto informato su questa nuova droga: “Temo che tu nn abbia capito l’importanza del contenuto di questa notizia. questa droga ha iniziato a essere usata prima in Russia un paio di anni fa cin il nome d “krokodil”. Purtroppo però non è una questione de moda come dici tu ma il fatto che è un devastante cocktail di farmaci che possono essere reperiti da tutti in farmacia senza ricetta medica e creata in casa con pochi passaggi. E’ giusto che se ne parli per far in modo che tutti, in particolare i ragazzi/ini, vedano gli effetti devastanti e si spera siano inibiti nel provarla… anche se come se sa volere è potere sia nel bene cm purtroppo nel male!”.

Questa sera, domenica 26 gennaio 2014 alle ore 21.30 su Italia 1 va in onda un nuovo appuntamento con Lucignolo 2.0, condotto da Enrico Ruggeri e Marco Berry. Vediamo con le anticipazioni quali saranno alcuni servizi della serata. Due settimane fa Lucignolo ha smascherato a Roma un falso guaritore che prometteva cure miracolose per guarire dal cancro. Luomo consigliava di abbandonare la medicina tradizionale e di sottoporsi alla sua terapia pagando 9.000 euro. Gli inviati di Lucignolo sono tornati da lui e hanno scoperto che continua a svolgere la sua “professione” di guaritore. Dopo lincursione di Lucignolo è intervenuta la polizia, che ha interrotto la sua attività di finto guaritore e sta facendo accertamenti sullaccaduto.

Inchiesta di Lucignolo su una nuova droga, da poco arrivata in Italia, che ha effetti devastanti e aumenta a dismisura laggressività di chi lassume. Lucignolo si è recato sul setto del primo film da regista di Lory Del Santo. E ci sarà, per la gioia dei più giovani, un’intervista a tu per tu con Alessandro Casillo, il cantane diciassettenne, lanciato dal programma di Canale 5 Io Canto e ora amatissimo tra i giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori