ADAM KADMON RIVELAZIONI/ Puntata 26 ottobre 2014: Katy Perry è uno strumento degli Illuminati?

- La Redazione

Nuovo appuntamento con le ipotesi di Adam Kadmon Rivelazioni, stasera su Italia 1 alle ore 21.30, dove il protagonista ci parlerà di esorcismi e rivoluzioni, oltre ai soliti complotti.

adam-kadmon
Adam Kadmon

Nella secoa puntata di “Adam Kadmon Rivelazioni“, su Italia 1, si è parlato di social network: costituiscono uno strumento per controllarci? I dati personali presenti su internet possono essere usati contro di noi? Secondo molti sostenitori delle teorie del complotto il tentativo di controllo da parte dei governi è testimoniato da alcuni episodi, come l’invio di un trojan con cui il governo tedesco avrebbe spiato i cittadini e le penne usb spia regalate dalla Russia durante il G-20 del 2013. L’austriaco Max Schrems ha avviato una class action contro Facebook, a cui hanno aderito 25.000 persone, per la modalità di trattamento dei dati personali. La sensibilità chimica multipla è una malattia a tutti gli effetti o solo una sindrome causata da stress psico-fisico? La comunità scientifica è divisa sull’argomento e in un servizio vengono intervistate due donne, che sostengono di essere ammalate di MCS, una malattia che sarebbe causata dall’inquinamento eccessivo e che consisterebbe in un’allergia a vernici, inchiostro, farmaci, tessuti, che rende la loro vita impossibile. Per quale motivo la MCS non viene riconosciuta e i malati vengono definiti semplicemente persone allergiche? Si tratta di una malattia “scomoda”, perchè causata dall’inquinamento?

Poche ore prima della morte dell’attore americano Robin Williams è stata mandata in onda una puntata della serie tv “I Griffin” in cui Peter chiedeva a Dio un mondo di persone uguali all’attore, e tentava il suicidio. Macabra casualità o dietro la morte dell’attore c’è la mano della frangia razzista e deviata degli Illuminati? Va in onda la seconda parte dell’intervista a Claudio Bonvecchio, Grande Oratore del Grande Oriente, che spiega alcuni misteri della massoneria. Bonvecchio nega ogni collegamento tra la massoneria e i gruppi di banchieri che aspirerebbero alla creazione del nuovo ordine mondiale, e spiega che l’obiettivo della massoneria è creare un governo mondiale che garantisca la pace nel mondo. In un servizio vengono rivelati alcuni segreti della Cia, poco conosciuti. La CIA, secondo alcuni complottisti, avrebbe lanciato Viagra sull’Afghanistan, per convincere i capi tribali a tradire i talebani, avrebbe sperimentato gli effetti dell’Lsd introducendola nelle baguette di Point-Saint-Esprit, avrebbe tentato di spiare i sovietici con dei gatti. In un servizio viene mostrata una classifica delle società segrete più pericolose nella storia, partendo dalla numero 10, Hellfire Club (a cui avrebbe aderito Benjamin Franklin), Majestic 12 (che avrebbe un ruolo nell’omicidio di Kennedy), Cavalieri del Cerchio d’Oro, Opus Dei, Bohemian Club (dedita a sacrifici umani), Skull and Bones (a cui avrebbe aderito Prescott Bush, nonno di George W. Bush), Bildeberg, Templari, Massoneria e Illuminati. Il mentalista ha spiegato come è possibile manipolare le menti umane con i messaggi subliminali, con tre esperimenti condotti con passanti.

In un servizio vengono mostrati alcuni artisti che nelle loro canzoni hanno parlato di un patto col diavolo, tra cui Black Sabbath, Judas Priest, 2Pac. Alcuni avrebbero ammesso il patto durante le interviste, come Snoop Dogg, Bob Dylan, Eminem e Katy Perry. La cantante, con il suo vero nome Kathy Hudson pubblicò un disco nel 2001, che si rivelò un flop, presentandosi come ragazza casa e chiesa. Nel 2008 guadagna il successo, presentandosi come ragazza sensuale e libertina. Quali sono stati i motivi del cambiamento di immagine? Nei suoi video, tra cui “Wide Awake” e “Dark horse” appaiono alcuni simboli riconducibili all’adorazione del diavolo. Katy Perry è uno strumento degli illuminati, intenzionati ad imporre la religione di Lucifero? Come hanno fatto gli antichi egizi a costruire le piramidi, in mancanza di strumenti adeguati? Sono stati gli alieni a rivelare i loro segreti oppure le piramidi sono state costruite direttamente da un popolo a noi sconosciuto, con conoscenze tecnologiche avanzate, spazzato via da un cataclisma? Un’antica leggenda egiziana racconta di dei scesi dal cielo, a bordo di navicelle rotonde, che lasciarono agli egizi il primo faraone, Osiride, divenuto poi un dio. Il caso delle piramidi non è isolato, esistono 300 siti nel mondo “sospetti”, costruiti con tecnologie e conoscenze astronomiche difficilmente a portata dei popoli del neolitico.

L’Isis sta lanciando la battaglia all’occidente utilizzando anche social network, come Twitter, video in inglese, montati in maniera da apparire simili ai film e alle serie tv americane. Secondo alcuni complottisti è stata l’America a creare tutto, per essere legittimata ad attaccare la Siria. Il tema delle droghe continua a dividere l’opinione pubblica e il mondo politico, in tutto il mondo, tra chi è favorevole alla liberalizzazione, che diminuirebbe gli introiti delle organizzazioni criminali, e chi invece vorrebbe mantenerle l’illegalità. Secondo alcuni complottisti le droghe sono state create in laboratorio con l’obiettivo di manipolare l’opinione pubblica, e il mercato della droga sarebbe controllato dai cosiddetti global pusher, gruppi di potere molto potenti. Ultimamente ad Ibiza si sono registrati alcuni casi di tentato cannibalismo, da parte di ragazzi che avevano utilizzato una droga di nome Cannibal. Di cosa si tratta? I gruppi di potere hanno scelto di utilizzare Ibiza per testare gli effetti della droga o l’introduzione è stata effettuata con l’obiettivo, nel lungo periodo, di decimare la popolazione mondiale? 

Adam Kadmon Rivelazioni si occupa ora del terrorismo 3.0. Di Isis e della sua strategia comunicativa, che è la nuova frontiera del terrorismo islamico anti-occidentale. Un orrore senza fine, addirittura pianificato da un punto di vista semantico (uso dell’inglese) e visivo (filmati non solo “verità”, ma anche veri e propri clip simili a quelli musicali). Isis riesce così a proporsi nel suo volto terrificante per inquietare e fiaccare l’occidente, ma anche con il suo volto “buono” per invogliare ad unirsi alla sua lotta. La verità, come sempre, è la prima vittima di una guerra. E su Twitter e Facebook si sta combattendo…

Katy Perry ha venduto l’anima al diavolo per il successo? Adam Kadmon Rivelazioni, prosegue con una lunga carrellata di cantanti che, nelle proprie canzoni o nelle interviste, asseriscono di aver venduto l’anima al diavolo per il successo. E Katy Perry, figlia di un pastore protestante, è certamente il caso più eclatante. I video sempre più equivoci, densi di simbologie e la condotta della Perry così distante dall’educazione ricevuta (come dal suo primo album in cui con il suo vero nome cantava canzoni religiose) lascerebbero poco all’immaginazione. E questo diavolo a cui avrebbe ventudo l’anima, è un’entità metafisica, o sono i “soliti” Illuminati?

Adam Kadmon Rivelazioni, dopo un lungo servizio sulla Sensibilità Chimica Multipla che meriterebbe di essere approfondito ulteriormente, torna a dar sfoggio di oscure interpretazioni dei fatti di cronaca che più hanno colpito l’opinione pubblica. E Adam Kadmon questa volta chiama in causa Robin Williams, l’attore morto l’11 agosto scorso. Tutto parte da un episodio dei Griffin, una replica, andata in onda sulla BBC proprio 25 minuti prima che venisse dato l’annuncio della morte di Robin Williams. E che aveva Robin Williams come protagonista. Nell’episodio, Peter Griffin riceveva da Dio il dono di trasformare tutti coloro che toccava in Robin Williams, ovvero nell’incarnazione dell’uomo più buono che conoscesse. La situazione gli sfugge di mano e dopo aver reso Robin Williams quasi tutta la popolazione, Peter si suicida gettandosi da un dirupo. Proprio 25 minuti dopo, l’annuncio del suicidio dell’attore. Secondo la numerologia all’episodio e alla sua messa in onda in quel particolare giorno sarebbero legati i numeri 11 e 7. Ovvero: uccidete l’operatore del bene assoluto. A voi le conclusioni, Adam Kadmon vuole solo indicare la via… 

Adam Kadmon Rivelazioni torna ad occuparsi dei social network. Questa volta entra nel merito di quelli che sono i meccanismi dei social network – e in particolare di Facebook – per raccogliere i nostri dati personali per agire di concerto con il governo statunitense, in particolare con la NSA (National Security Agency) e per sfruttare i nostri dati per fini commerciali. Rivendendoli. Chi sono i finanziatori dei social network? Alcuni fondi partecipati anche dal govero americano. Cosa raccolgono con il sistema del data retention delle nostre identità? Semplicemente tutto. Lo ha dimostrato uno studente di diritto informatico austriaco: Max Schrems. Con la scusa di fare una ricerca sulla privacy nei social network, ha chiesto e ottenuto di avere da Facebook i dati raccolti su di lui. Ne è uscito un dossier di 1.500 pagine. Tutti i link scambiati, tutti i messaggi anche quelli “cancellati”. E allora lo studente ha aperto una class action che ora raccoglie 25mila aderenti nel mondo. Perchè ogni volta che ci colleghiamo a internet, volenti o meno, contribuiamo alla più capillare schedatura che l’umanità abbia mai vissuto…

Adam Kadmon Rivelazioni riparte dagli alieni. Uno dei cavalli di battaglia di Kadmon, che questa volta prende in considerazione il cosiddetto Blue Book. Il libro in cui sarebbero rivelati segreti governativi riguardanti il rapporto con gli alieni. Verità o menzogna? In parte – secondo Kadmon – sarebbe vero, in parte, invece sarebbe uno specchietto per le allodole, per creare isteria di massa, instillare paura e – attraverso la rete – “censire” complottisti e anti complottisti. Per stanare gli “illuminati”. Le persone “illuminate”, questa volta…

Il prologo di Adam Kadmon Rivelazioni si apre con una considerazione sulla maschera, invisibile, che il potere usa per dissimulare i propri veri scopi verso l’umanità (tipicamente di dominio), mentre quella di Kadmon, che è autentica, palese, non deve indurre il timore nei suoi interlocutori. E che – in privato – potrebbe anche togliere…

Non manca molto alla messa in onda della seconda puntata di Adam Kadmon – Rivelazioni, prevista per questa sera, domenica 26 ottobre 2014, su Italia 1: il presentatore, che appare in televisione sempre con il volto coperto e divulga le sue idee tramite i mezzi del web e della tv, ha pubblicato sul suo blog ufficiale un discorso in cui afferma con decisione che la vera preoccupazione di ognuno non dovrebbe essere tanto tutto ciò che riguarda le teorie compottistiche e la paura che esse generano, tanto più limpegno e lo sforzo di amare senza alcune catena o costrizione sociale e avendo gettato la maschera con cui ci si cela agli altri: è questo il trucco, lingrediente segreto che il presentatore propone per battere tutta la sofferenza e il dolore che ci sono nel mondo. Un messaggio positivo e lungo, pieno di incoraggiamenti, che è stato poi riportato sulla pagina ufficiale di Facebook del personaggio, dove però non è lui che risponde direttamente, come tra laltro è sottolineato al termine di quanto pubblicato. I commenti dei fan sono assolutamente di sostegno a quanto affermato – o meglio scritto – da Adam Kadmon, infatti si legge: Grazie. Adam, le tue parole sono miele per lanima, ma anche Condivido tutto, Bellissimo discorso e Mi associo. In moltissimi promettono che seguiranno la diretta del suo programma questa sera, che partirà alle 21.30 sul canale Mediaset.

Ci siamo. Domenica sera è alle porte e questo significa che Adam Kadmon sta per tornare con nuove idee di complotto, nuovi misteri e nuovi interrogativi ormai diventati un cult (anche ironici) per la rete. Nato come sorta di continuazione di “Mistero”, Adam Kadmon ha avuto modo di avere un programma tutto per sè in cui lanciare i suoi allarmismi e svelare i suoi misteri mettendo sempre in chiaro che i suoi sono solo dei modi per “mettere in moto” il nostro cervello e i nostri pensieri. Il nuovo appuntamento con le ipotesi dell’inquietante personaggio, di cui non si conosce l’identità, e che si cela dietro lo pseudonimo di Adam Kadmon si rinnova quindi questa sera, in prima serata, alle 21  30 su Italia Uno, per nuove teorie. In attesa di scoprire di cosa ci parlerà questa sera, ecco invece uno dei suoi cavalli di battaglia, l’esorcismo:



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori