SABRINA BLOTTI/ Chi è la donna uccisa nel 2012 di cui si parlerà stasera ad Amore Criminale

- La Redazione

Sabrina Blotti, ecco chi è la vittima di omicidio di cui si parlerà questa sera, 10 novembre 2014, nella trasmissione Amore Criminale condotta su Rai 3 da Barbara De Rossi

amore_criminale_de_rossi_439
Amore Criminale, diretto da Barbara De Rossi

Nella puntata di Amore criminale in onda oggi, lunedì 10 novembre 2014, si parlerà di Sabrina Blotti, che è stata uccisa il 31 maggio del 2012 da due colpi di pistola sparati da Gaetano Delle Foglie, detto Nino, il papà della sua migliore amica con il quale aveva avuto una relazione brevissima, della durata di un mese. Lei era un mamma 45enne, con due bambini: Diletta, che ormai ha 16 anni e il piccolo Cristian che ora ne ha 9. Dopo la separazione dal marito Gianni Capobianco, Sabrina aveva iniziato a frequentare Gaetano, ma la cosa era durata poco. Dopo nemmeno un mese, infatti, la coppia si era sciolta: lui, però, non aveva accettato di buon grado questa scelta ed era rimasto ossessionato da Sabrina, tanto che le telefonava ripetutamente, e la infastidiva con toni sempre più minacciosi. Questo aveva spinto la vittima a sporgere querela il 19 aprile del 2012, dopo che luomo le aveva giurato di aver acquistato una pistola e che lavrebbe uccisa proprio con quellarma, una volta che lei aveva risposto alla sua telefonata. Oltre alla denuncia di Sabrina, alle forze dellordine era giunta anche una segnalazione da parte della psicologa di Gaetano Delle Foglie, che confermava linstabilità delluomo, specialmente a livello sociale e comportamentale. La polizia di Cesena, allertata, aveva messo delle auto fuori dallabitazione della vittima, che erano state in seguito richiamate dopo alcuni giorni, quando la minaccia sembrava passata. Era stata eseguita anche un perquisizione in casa dellomicida, ma non era stata trovata nessuna arma. Invece, quel 31 maggio 2014, Gaetano ha sparato a Sabrina, uccidendola, per poi rinchiudersi per sei ore nel Duomo di Cervia e togliersi la vita lui stesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori