MOSTRI CONTRO ALIENI / Su Italia 1 il film danimazione di Rob Letterman e Conrad Vernon. Il trailer

- La Redazione

Va in onda questa sera su Italia 1 Mostri contro alieni: è un film d’animazione dedicato al grande cinema di fantascienza diretto da Rob Letterman e Conrad Vernon

Foto-Mediaset
Mediaset

Va in onda su Italia 1 questa sera il film d’animazione Mostri contro alieni. Susan è una giovane sposina che viene colpita da un meteorite, proprio il giorno delle sue nozze: la ragazza comincia a crescere raggiungendo dimensioni enormi. Susan viene quindi arrestata e condotta in una cella di massima sicurezza insieme agli altri mostri. A un certo punto la minaccia di un alieno, convince il presidente a liberare i mostri per farli combattere e proprio Susan li guiderà.

Va in onda questa sera su Italia Uno Mostri contro alieni (titolo originale “Monsters vs. Aliens“): è un film d’animazione diretto da Rob Letterman e Conrad Vernon, uscito nei cinema di tutto il mondo nel 2009. Si tratta, per la casa cinematografica Dreamworks Animation, del primo film che utilizza un’animazione digitale in computer grafica 3D. Dopo il successo riscontrato nei botteghini di tutto il mondo, Mostri contro alieni è stato trasposto anche in un videogioco. Successivamente si è assistito alla produzione di un cortometraggio (Che colpo, B.O.B.) e a due speciali televisivi dal titolo, rispettivamente, di “Mostri contro alieni: Zucche mutanti venute dallo spazio” e “Monsters vs. Aliens: Night of the Living Carrots”. Nel 2013, inoltre, è stata trasmessa in televisione l’omonima serie a disegni animati. Ecco la trama. La pellicola inizia mostrando Susan Murphy, una ragazza che vive in America (in California) nel giorno più bello della sua vita, quello del matrimonio. Purtroppo, quello stesso giorno, viene colpita da una sostanza proveniente da un meteorite, divenendo improvvisamente alta più di 15 metri. Dopo l’intervento della polizia finisce rinchiusa in una base segreta, assieme ad altri “mostri”, che i militari hanno recuperato in diverse parti del mondo negli ultimi anni. Tra gli altri fanno parte dei prigionieri il Dottor Professor Scarafaggio, dipinto come uno scienziato pazzo che ha assunto le sembianze di un insetto, ma con dimensioni umane, oppure Anello Mancante, uno strano incrocio tra pesce e scimmia. Ancora, sorprendenti risultano B.O.B., che appare come un blob gelatinoso, e Insettauro, alto ben 120 metri e con l’aspetto di una larva. Ognuno dei personaggi è ispirato ad un protagonista famoso dei film horror di serie B degli anni ’50 e ’60; Susan rappresenta la ragazza del film “Attacco della donna da 50 piedi”, Dott. Professor Scarafaggio è ispirato a “L’esperimento del Dottor K”, Anello Mancante al mostro della laguna nera, B.O.B. a “Blob, fluido mortale” e Insettosauro rende omaggio ai molti film dedicati ai mostri giganti, come Godzilla. Inoltre, Insettosauro, alla fine del film si tramuta in farfalla, come accaduto ad uno dei personaggi apparsi accanto a Godzilla, ossia Mothra. 
Intanto arriva nel territorio degli Stati Uniti Gallaxahr, che si rivela essere un robot alieno, inviato per seminare distruzione.

A quel punto il Presidente degli Stati Uniti decide di ricorrere ai mostri per difendere la terra dalla minaccia aliena. Già nel corso del primo scontro tra le due fazioni determinante risulta il ruolo di Susan che, grazie ad una grande forza di volontà, riesce a distruggere completamente l’automa alieno. Una volta tornata a casa, la ragazza incontra nuovamente il suo amato Derek ma quest’ultimo, evidentemente spaventato dalle sue dimensioni al di fuori dell’ordinario, la lascia. A quel punto Susan, dopo aver sfogato tutta la sua amarezza con un pianto che finisce per devastare parte della città, capisce che deve provare ad andare avanti da sola, ma viene rapita da Gallaxhar. Quest’ultimo riesce ad estrarre dal corpo della giovane la sostanza che aveva causato la repentina crescita del suo fisico; chiaramente l’operazione viene eseguita dall’alieno solamente per privare Susan dai poteri acquisiti proprio dalla sostanza. Per fortuna arrivano gli amici conosciuti all’interno del carcere, che la salvano ma rimangono, a loro volta, prigionieri dell’alieno. Susan decide di non abbandonarli e torna indietro cercandoli per tutta la navicella e scontrandosi con Gallaxhar. Riesce a recuperare la sostanza estratta dal suo corpo (il Quantonium) e, diventata nuovamente gigante, porta in salvo gli amici. Nel frattempo si è attivato, però, il meccanismo di autodistruzione della navicella; a salvare tutti arriva il generale Monger, che è riuscito a farsi trasportare da Insettosauro. La nave finisce per esplodere, quindi Susan riesce a ricongiungersi con la sua famiglia; anche Derek prova a riavvicinarsi alla ragazza, ma viene respinto da ques’ultima, perché sospettato di voler tornare con lei solo perché è diventata famosa. Sembra tutto finito quando il generale Monger comunica a Susan che una nuova minaccia è arrivata a turbare la pace sulla terra; si tratta di una lumaca, che è penetrata all’interno di un reattore nucleare. Susan, pur volendo rimanere con la propria famiglia dopo gli ultimi avvenimenti, decide di partire in groppa a Insettosauro, accompagnata dai suoi amici, per recarsi a Parigi a combattere il nuovo pericolo cercando di salvare la terra per la seconda volta, più determinata che mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori