TALE E QUALE SHOW 2014 / Analisi e pagelle puntata 14 novembre 2014: I Vip amano Amadeus. Scialpi e Fiorello curiosi della sua esibizione

- La Redazione

Analisi del Tale e Quale Show, programma d’intrattenimento condotto da Carlo Conti e con Gabriele Cirilli. Ospiti: Raoul Bova e Paola Cortellesi, protagonisti del film Scusa se esisto

Tale-e-Quale-Show-su-RaiUno
Attilio Fontana e Clizia Fornasier si sono conosciuti a Tale e Quale Show

All’indomani dell’appuntamento con il Tale e Quale Show anche i vip dicono la loro sul programma tramite i social. Il più citato è a sorpresa Amadeus la cui imitazione di Scialpi è stata giudicata negativamente dalla giuria dello show, risultando ultimo nella classifica di gradimento. E’ lo stesso Scialpi a ringraziare il conduttore per essere entrato negli argomenti più twittati: “Mica male, grazie Amadeus” e poi commenta l’esibizione: “Amadeus mi aveva avvisato. Per scherzo gli ho detto mi raccomando bellino bellino col nasino in su. Un paradosso, ancora ridiamo!”. Il cantante ha infatti scherzato sul “nasone” dell’amico Amadeus che ha accettato le critiche e il responso con grande sportività. Fiorello è invece disperato per aver perso la sua esibizione e su Twitter promette di recuperarla al più presto.

Dopo la vittoria del Tale e Quale Show a pari merito con la collega Serena Rossi, Roberta Giarrusso ringrazia attraverso Twitter il pubblico votante. “Grazie a tutti per questa magnifica serata”, si legge sul suo profilo. Nonostante il successo però il più apprezzato dal pubblico continua ad essere Valerio Scanu, reduce da una grande imitazione di Prince. La sua versione di Purple Rain è uno dei video più cliccati in rete e ha ricevuto grandi apprezzamenti. C’è già chi si è lanciato in pronostici circa la sua prossima imitazione di Cher di venerdì 21 novembre.

Il Tale e Quale Show di Carlo Conti non ha rivali. Almeno in termini di share la concorrenza non può più nulla contro lo strapotere delle imitazioni di Rai1. La nona puntata del varietà musicale è stata seguita da 5.991.000 italiani, pari al 25,47%. Al secondo posto del gradimento del pubblico si è posizionato invece Il Segreto in onda su Canale 5 con 3.8 milioni di telespettatori. Insomma un vero trionfo per lo show di Rai1 che sembra aver giovato delle performance di livello dei concorrenti in gara e della simpatia dei giudici. Sarà la stessa percentuale di pubblico che Carlo Conti riuscirà ad ottenere a Sanremo 2015, da lui condotto prossimamente? Di sicuro la conduzione sobria e professionale di Conti è uno dei capisaldi del Tale e Quale Show.

Puntata al femminile quella del Tale e Quale Show non soltanto perché sono state premiate due donne ma perché loro sono state le migliori esibizioni del programma. Dopo lincidente della scorsa settimana lo show si riprende e offre uno spettacolo non solo decoroso ma delle esibizioni caratterizzate da una qualità al di sopra della merito. Sempre appropriata la conduzione di un Carlo Conti, già pronto per il palco di Sanremo che lo aspetta a Febbraio. Divertenti e leggeri i siparietti tra i giudici mentre decisamente superflua la presenza in studio di Paola Cortellesi e Raoul Bova, venuti a promuovere il loro nuovo film Scusa che esisto, nelle sale da giovedì prossimo.

Tale e Quale Show 2014: pagelle, i flop 3 – La flop 3 è aperta da Fabrizio Frizzi che non riesce a convincere nei panni di Maurizio Mondelli e offre una pessima performance vocale. Più stonato di così si muore. Il secondo flop della serata è Fiordaliso che non soltanto interpreta in modo pessimo Donatella Rettore ma si esibisce in un siparietto davvero poco consono ad una donna della sua età. Le battute allindirizzo di Raoul Bova erano di una volgarità sconcertante. Al terzo posto della flop 3 Clizia Fornasier che non ha le capacità per cimentarsi nellimitazione di una voce intensa come quella di Angunn.

Tale e Quale Show 2014: pagelle, i top 3 – Venendo alle esibizioni al primo posto della nostra top 3 troviamo Serena Rossi. Lattrice napoletana, vincitrice di questa edizione, si riconferma la rivelazione del Tale e Quale e nei panni di Giorgia stupisce ed emoziona. La voce, le movenze e la grinta sono le stesse. Meritatissima la vittoria anche in questo caso. Al secondo posto si classifica Matteo Becucci che è un Andrea Bocelli inedito e intimista. Discreto ed elegante. Terzo classificato, così come nella classifica ufficiale è Valerio Scanu che offre unaltra esibizione di livello. A livello vocale riesce a riprodurre le inimitabili modulazioni della voce di Prince con grande personalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori