CASTLE 6/ Anticipazioni puntata di oggi 8 novembre 2014: un killer ha preso di mira i detective?

- La Redazione

Questa sera su Rai Due va in onda una nuova puntata della sesta stagione della serie Castle. Vediamo le anticipazioni dell’episodio che sarà trasmesso, dal titolo La discepola

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Questa sera, sabato 8 novembre, alle 21.10 su Rai Due va in onda una nuova puntata della sesta stagione di Castle. Prima di scoprire le anticipazioni dell’episodio La discepola, rivediamo quanto successo settimana scorsa in “Un omicidio è per sempre”. Richard Castle (Nathan Fillion) e la sua fidanzata, la detective Kate Beckett (Stana Katic), discutono sulla presenza, ritenuta inopportuna da parte della donna, di un immagine raffigurante un inquietante leone nella camera da letto di Castle. La loro discussione viene interrotta da una telefonata proveniente dal dipartimento. La squadra omicidi indaga sulla morte della consulente matrimoniale Alice Clark, ritrovata senza vita nella sua automobile. Alice Clark, conosciuta per essere la psicoterapeuta delle coppie ricche e potenti è stata uccisa con colpi di arma da fuoco al petto e la sua automobile è stata distrutta dall’assassino, che probabilmente cercava qualcosa di importante. Il detective Javier Esposito (Jon Huertas) interroga l’assistente di Alice Clark, Kyle (David Blue), che non fornisce indicazioni utili e scopre, assieme al detective Kevin Ryan (Seamus Dever) che anche l’appartamento della donna è stato messo a soqquadro, ma non sono stati portati via oggetti di valore. Le immagini registrate delle telecamere mostrano un uomo, che ha abilmente camuffato il suo volto, e non ha lasciato alcuna traccia nell’appartamento.Il fidanzato di Alice Clark, Matt Lanchet (David Lee), rivela agli investigatori che la donna aveva avuto problemi con alcuni clienti, e che il giorno prima dell’omicidio la sua fidanzata aveva ricevuto una telefonata minacciosa da un cliente piuttosto arrabbiato. Grazie alla testimonianza di una donna, la squadra capitanata da Victoria Gates (Penny Johnson Jerald) riesce ad identificare l’autore dell’intrusione all’interno dell’appartamento, il noto faccendiere Barrett Hawke (Anthony Ruivivar), che viene arrestato a bordo del suo furgone da Ryan ed Esposito, intento a distruggere una foto di Alice Clark e a formattare un pc. Victoria Gates interroga Hawke che nega di essere l’autore dell’irruzione e di trovarsi in quella zona casualmente. Non ci sono prove sufficienti per incastrare Hawke, è necessario scoprire chi è il mandante. Kyle rivela che dall’ufficio di Alice Clark è scomparso il fascicolo del miliardario Andrew Spencer (Dominic Hoffman), in crisi con sua moglie Monica, che ha chiesto il divorzio. Spencer dichiara di aver ricevuto il fascicolo da Clark in persona, che in cambio gli avrebbe chiesto una stanza del suo albergo, coperta dall’anonimato.

I poliziotti esaminano la stanza e scoprono che all’interno della cassaforte è custodito un diamante dalle dimensioni enormi. Castle ipotizza che Clark abbia rubato il diamante a qualche cliente facoltoso ma non risultano denunce di furto specifiche negli archivi della polizia. Ryan ed Esposito fanno esaminare il diamante da un esperto che ne valuta il valore in 60 milioni di dollari e successivamente vengono attaccati da un commando di uomini a bordo di un Suv, mascherati da clown, con cui ingaggiano un conflitto a fuoco, da cui riescono ad uscire illesi. Castle ha scoperto che la donna ha vissuto a lungo in Ruanda e potrebbe aver rubato il diamante ad un signore della guerra, che ha mandato il commando per riprendersi il maltolto, e potrebbe aver ucciso Alice. Beckett scopre che il diamante è stato indossato alcuni giorni prima da Janet Warner (Tina Morasco), moglie del facoltoso Steve Warner (Jason Antoon), clienti di Alice Clark. La coppia nega di aver mai visto quel diamante e la moglie spiega che il diamante della fotografia è solo una copia di alta bigiotteria. Castle e Beckett credono che la coppia stia mentendo. Per quale motivo non hanno denunciato il furto alla polizia? Le immagini delle telecamere incastrano nuovamente Hawke, che è stato avvistato anche nei pressi dell’abitazione dei coniugi Warner. Il faccendiere ammette di essere stato pagato da Warner per cercare il diamante e di aver scoperto che il gioiello era stato rubato in realtà da un uomo. Alice aveva un complice?

Gli esperti hanno scoperto che il diamante è stato realizzato artificialmente e che ha potenzialmente un valore inestimabile, in quanto il produttore è riuscito a realizzare una copia perfetta. Al dipartimento si scopre che l’autore del furto è il fidanzato di Alice, Matt Lanchet, che in realtà si chiama Leo Wyngaard e ha lavorato in passato per i cartelli dei produttori di diamanti. Wyngaard svela che il diamante è stato prodotto da Warner ed è stato rubato da lui, in accordo con Alice, con l’obiettivo di svelare al mondo come sia possibile realizzare diamanti artificialmente, evitando le sofferenze e la violenza che c’è dietro lo sfruttamento dei giacimenti. Steve Warner ammette di aver scoperto una tecnologia in grado di produrre i diamanti artificialmente, acquistata dal cartello dei diamanti, intenzionato a tenerla nascosta, e di aver fabbricato il diamante, violando il patto, per sua moglie. L’uomo ammette di aver contattato Hawke per recuperare il diamante ma di essere estraneo all’omicidio di Alice e all’agguato ai danni di Esposito e Ryan. Messa alle strette, Janet Warner, confessa di essere la mandante, e di aver agito all’insaputa di suo marito, per evitare la vendetta del cartello dei diamanti.

Trama puntata 8 novembre 2014 – Castle e Beckett si occupano dell’omicidio di una donna assomigliante in modo incredibile a Lanie. Durante le indagini, scoprono che il killer potrebbe aver preso di mira i detective del 12° Distretto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori