Ncis, anticipazioni e streaming puntata di oggi 10 novembre 2014

- La Redazione

Questa sera su Rai 2 va in onda una nuova puntata dell’undicesima stagione di NCIS – Unità anticrimine. Vediamo le anticipazioni dell’episodio Tolleranza zero

NcisR439
NCIS - Unità Anticrimine 11, in onda su Rai 2

Rai Due manda in onda stasera l’episodio di NCIS Unità anticrimine, dal titolo La città della mezzaluna che annuncia il nuovo spin-off NCIS: New Orleans. Viene scoperto a New Orleans il cadavere di Dan McClane, membro del Congresso e agente in pensione dellNCIS. Del caso si occuperà lagente Christopher Lasalle. Clicca qui per seguire la diretta streaming video di NCIS su Rai.tv

Questa sera, lunedì 10 novembre, alle ore 21.10 su Rai  Due va in onda una puntata speciale di NCIS Unità anticrimine di 90 minuti. Si tratta di unanticipazione del nuovo spin-off NCIS: New Orleans, che debutterà nel 2015 su Rai Due. La sqaudra di Getro Gibbs sarà chiamata a risolvere un caso a New Orleans dove li attende una nuova squadra dellNCIS, guidata da Dwayne Cassius Pride interpretato da Scott Bakula. Nel doppio episodio, dal titolo La città della mezza luna, a New Orleans viene ritrovato il corpo di un membro del congresso, Dan McLane, ex agente dell’NCIS. Gibbs si ricongiunge con un suo ex collega, l’agente speciale Dwayne Cassius Pride, in un caso congiunto tra i due uffici e l’FBI. 

Domenica 9 novembre, alle 21.00, è in onda lepisodio Tolleranza zero, dell’undicesima stagione di NCIS Unità antricrimine. Wcco cosa è successo. Il Guardiamarina Lester Tate viene ritrovato morto in una strada di campagna. Le abrasioni sul suo volto e le nocche sbucciate della sua mano dimostrano che il ragazzo, prima di essere stato ucciso, è stato coinvolto in una scazzottata. Gibbs (Mark Harmon) e McGee (Sean Murray) si recano sulla nave cui era assegnato e parlano con il vice Comandante, il capitano Wexler (Andrew Lukich), dal quale vengono a sapere che il ragazzo era in licenza insieme a un altro ufficiale suo amico, il Guardiamarina Thomas Burke (Titus Makin Jr), che però non si è presentato allappello quel mattino. Gibbs e McGee si recano allappartamento che i due hanno preso in affitto e, insieme a DiNozzo (Michael Weatherly) e Bishop (Emily Wickersham) fanno irruzione scoprendo che Burke è vivo e che la sera prima aveva lasciato lamico ubriaco al bar Foglia dArgento, senza avere più notizie di lui. Il ragazzo però, allirruzione della NCIS, ha urlato distinto “Non sono stato io!” e questo è sufficiente per indagare in maniera più approfondita. Il barista della Foglia dArgento dice di aver dovuto buttare fuori Tate e un altro tizio perché stavano facendo a pugni per una ragazza. Intanto lautopsia rivela che Tate è morto a causa di una frattura al cranio, provocata dal fatto che la sua testa è stata sbattuta contro qualcosa di duro. Analizzando i tabulati telefonici del cellulare di Tate, McGee trova diverse chiamate alla linea informazioni della NCIS, in particolare alla sezione Violenza familiare e sessuale, e difatti lagente speciale Maureen Cabot (Kelli Williams) conferma che il ragazzo aveva denunciato unaggressione sessuale ai danni di una collega, la quale però rifiuta di collaborare. Tate però aveva riferito che, secondo il racconto dellamica, la violenza era avvenuta in seguito a una notte di bevute con lui e altri ufficiali inferiori. Gibbs va dunque a interrogare la vittima, la Guardiamarina Holly Farrell (Liz Holtan), la quale, sentendosi responsabile della morte dellamico, racconta di essere stata aggredita ma di non avere idea di chi sia laggressore perché pensa di essere stata drogata, poi smette di collaborare. Tuttavia Abby (Pauley Perrette), con un discorso e un abbraccio sinceri, riesce a convincerla e Holly confessa di essere stata visitata in una clinica della Marina la mattina seguente allo stupro: in questo modo la NCIS potrà usare le analisi del kit di stupro per individuare laggressore. DiNozzo e Bishop mostrano al barista le foto dei compagni di bordo di Tate, sperando che riconosca luomo della rissa, finché lui lo riconosce in un avventore del bar, non appartenente alla Marina. Non appena DiNozzo gli si avvicina, luomo fugge dal retro ma si scontra con un cassonetto e viene portato in centrale dove però confessa che la discussione con Tate era nata in seguito a un suo maldestro tentativo di approccio con una donna nel bar e che, non avendo potuto terminare lincontro con lui a causa di un taglio sullocchio, era tornato quella sera nel bar per cercarlo, dunque non sapeva che il fosse morto. Per accelerare i tempi in attesa dellarrivo del kit, Abby parla con linfermiera esaminatrice dei test delle aggressioni sessuali ottenendo i risultati preliminari nei quali si evidenzia la presenza di ketamina, un tranquillante per cavalli utilizzato come droga per lo stupro. Mentre Gibbs e Cabot interrogano i guardiamarina che erano con Tate e Farrell la notte dello stupro, McGee va con il capitano Wexler a ispezionare la nave ma entrambe le operazioni si rivelano dei buchi nellacqua. Intanto Duck (David Callum) scopre che Tate non è morto allistante, anzi ha camminato per una lunga distanza prima che il lento sanguinamento dellematoma alla testa lo conducesse alla morte, e il fatto che nella ferita ci fossero residui di olio vegetale fa supporre che abbia subito il colpo mortale nei pressi del bar. DiNozzo e Bishop intuiscono allora che il barista, nel dividere i due contendenti durante la rissa, ha accidentalmente spinto Tate contro il cassonetto fuori dal bar, causando la sua morte. Facendo una ricerca incrociata tra il personale della Marina e luso di ketamina, McGee scopre che una clinica medica civile alcuni anni prima riscontrò tracce di ketamina nellorganismo del tenente Monica King. La donna, che ha lasciato la Marina dopo laggressione, dice di aver raccontato tutto allufficiale in comando dellepoca, Rundy, ma di non aver avuto alcun aiuto. Nessun Rundy sulla nave di Farrell però, incrociando il personale in servizio sulle navi di entrambe le vittime, McGee trova un riscontro in Wexler e infatti, ripercorrendo la sua carriera, vengono rintracciate nove donne aggredite come Monica e Holly. Lo stupratore viene arrestato dopo che Maureen gli assesta un colpo al collo quando lui tenta di aggredirla. Nonostante stesse pensando di abbandonare la Marina per il timore delle chiacchiere, Holly torna in servizio grazie al supporto dei suoi colleghi, che le adorano come una sorella.

Una nuova puntata della serie NCIS Unità anticrimine sarà visibile stasera anche in diretta streaming, oltre che su Rai Due. Il titolo dellepisodio di stasera è Tolleranza zero. Vedremo il nucleo degli agenti speciali indagare sulla morte di un ufficiale della Marina. Clicca qui per vedere la diretta streaming di NCIS su Rai.tv

Questa sera domenica novembre, alle 21.10 su Rai Due va in onda una nuova puntata dell’undicesima stagione di NCIS Unità anticrimine. Prima di scoprire le anticipazioni dell’episodio Tolleranza zero, rivediamo quanto successo settimana scorsa. L’episodio inizia con il ritrovamento di un cadavere nelle acque di un fiume; il corpo appartiene a un comandante riservista della Marina in pensione, che era stato ospite della USS Ulysses, con cui probabilmente aveva festeggiato tutta la notte in compagnia dell’equipaggio. Giunto sul posto, l’agente speciale Dwayne Pride (Scott Bakula, interprete della serie NCIS New Orleans) scopre che la vittima è Dan McLane, un membro del congresso, dal quale Pride ha appreso tutti gli insegnamenti del suo mestiere e con cui aveva uno stretto rapporto, quasi come se fosse un membro della sua famiglia. Intanto, l’agente speciale Leroy Jethro Gibbs (Mark Harmon) sta aiutando l’agente Eleanor Bishop (Emily Wickersham) a sistemare un guasto alla macchina di quest’ultima, quando riceve la chiamata del direttore dell’NCIS, Leon Vance (Rocky Carroll), che lo informa che c’è qualcuno che vuole vederlo in ufficio. Gibbs si reca subito sul posto e qui incontra l’agente speciale Pride, con cui ha condiviso gran parte della sua carriera. Pride riferisce a Gibbs e Vance che la vittima, Dan McLane, era su una Tiger Cruise con alcuni investitori della sua campagna elettorale. Pride, inoltre, informa i due uomini che si è recato a Washington perchè sospetta che dietro la morte di McLane ci siano dei motivi politici e, perciò, ha bisogno dell’aiuto della squadra di Gibbs. Mentre Gibbs e Pride, affiancati dall’agente Anthony DiNozzo (Michael Weatherly) iniziano a mettersi al lavoro, giunge loro la notizia che il corpo di McLane è stato portato via dall’FBI con il pretesto che il caso appartenesse esclusivamente alla loro giurisdizione. Gibbs è convinto che l’FBI stia tenendo nascosto qualcosa e, a questo proposito, DiNozzo afferma che secondo lui c’è dietro un complotto. Nel frattempo, in ufficio, gli agenti Timothy McGee (Sean Murray), Eleanor Bishop e Anthony DiNozzo sono al lavoro per trovare informazioni utili alle indagini. Proprio McGee riesce a trovare un frame di un filmato, appartenente alla telecamera di un bar, dove si vede chiaramente la vittima in compagnia di una donna, che Pride riconosce come Sally Hammond, una prostituta.

Intanto, l’agente Christopher LaSalle (Lucas Black) cerca di convincere l’FBI a riassegnare il caso all’NCIS, sostenendo che fare luce sulla morte di McLane significa molto per Dwayne Pride, il suo capo; la richiesta viene respinta, ma un membro del Bureau assicura all’uomo che appena avranno notizie in merito al caso lui verrà informato subito. Successivamente, viene trovata la prostituta, Sally Hammond, e viene condotta nell’ufficio di Gibbs per essere interrogata da quest’ultimo e da Pride. La donna riconosce la foto di McLane e sostiene di essere stata pagata 3000 dollari per parlare con lui qualche minuto e per poi sparire da New Orleans per una settimana. L’agente Pride capisce subito che qualcuno ha cercato di incastrare la donna, spingendola ad allontanarsi per simulare una fuga, e chiede a Sally di riferire il nome di chi l’ha pagata, ma quest’ultima afferma di non conoscere l’identità di chi le ha mandato i soldi, sostenendo di aver ricevuto solo una busta contenente il denaro. Le successive indagini per rintracciare le telefonate ricevute dalla Hammond hanno esito negativo: le chiamate sono state effettuate da un telefono prepagato usa e getta. Finalmente Gibbs e Pride hanno ricevuto l’autorizzazione ad indagare congiuntamente con l’FBI e, quando il corpo giunge presso la sala autoptica del dottor Donald Mallard (David McCallum), lo stesso dottore afferma che il corpo è stato analizzato in modo terribile e che, perciò, sarà quasi impossibile per lui fare una perizia che corrisponda a ciò che è accaduto realmente; Il dottor Mallard sostiene che il medico legale dell’FBI è un professionista competente e stenta a credere che abbia potuto commettere errori così grossolani e, pertanto riferisce a Gibbs che probbilmente gli agenti federali abbiano voluto insabbiare le prove presenti sul corpo. 

In ufficio, l’agente Bishop ha trovato un collegamento tra l’omicidio di McLane e Victor Lorta, il rappresentante che i cinque federali incriminarono come il “Killer Privilegiato” e, perciò chiede a Gibbs qual’è stato il loro coinvolgimento. Gibbs e Pride raccontano che fu proprio McLane ad incastrare Lorta. Inoltre, DiNozzo scopre che la vittima stava cercando di fermare la costruzione di una nuova centrale elettrica in una riserva naturale vicino alla Carolina del Nord. Tom Speakman è il nome che viene fuori dalle indagini, è lui il lobbista che lavora nel campo delle centrali elettriche e pare abbia chiesto di screditare il deputato come favore personale. McGee scopre che Speakman ha un nipote, Abraham Lycek, che lavora come sottufficiale di seconda classe sull’Ulysses. I due agenti speciali si dirigono subito sul posto dove è stato localizzato il lobbista per fargli alcune domande. Nel frattempo l’agente LaSalle e l’agente Brody interrogano il nipote di Speakman, Lycek. Entrambi gli uomini hanno un alibi e, perciò, anche in relazione al fatto che l’omicidio presenta molti dettagli comuni a quelli eseguiti da Lorta, Gibbs e Pride pensano che l’assassinio sia opera di un copycat, che tenta di imitare Lorta. In seguito alla morte dell’agente Doyle dell’FBI per mano della stessa persona che ha ucciso McLane, Gibbs e Pride, affiancati da Bishop, si recano a New Orleans per indagare meglio sugli omicidi. dal laboratorio di Abby Sciuto (Pauley Perrette) arrivano i risultati dei tappetini dell’auto dell’agente Doyle, che rivelano tracce di cibo spazzatura ed escrementi di piccione. Questo porta gli agenti a recarsi in un punto preciso della città di New Orleans ma, una volta giunti sul luogo, essi capiscono che l’assassino voleva che andassero lì per osservarli e identificarli.

Trama puntata 9 novembre 2014 – Gibss e la squadra devono fare luce sulla morte di un sottufficiale della Marina, Lucas Tate. L’autopsia rivela che è deceduto per un forte trauma cranico. DiNozzo apre le indagini interrogando Thomas Burke, amico della vittima. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori