Senza identità, analisi e anticipazioni scene seconda puntata. Riassunto e video replica primo episodio

- La Redazione

Senza identità, anticipazioni scene seconda puntata: Maria si scontra con Amparo. Come andrà l’incontro con l’altra figlia di sua madre biologica? Che segreto nasconde il suo passato?

senza-identita-montaner_R439
Megan Montaner

Senza identità, anlisi e anticipazioni scene seconda puntata e riassunto prima: In attesa della prossima puntata di Senza Identità vi riproponiamo la replica del primo episodio. Cliccate qui per rivederla. Il primo appuntamento di ieri sera, venerdì 12 dicembre, è stato un vero successo popolare. Gli italiani hanno preferito Megan Montaner alla maratona Telethon condotta da Fabrizio Frizzi su Rai1. C’è già grande attesa tra i fan per la prossima puntata.

Senza identità, anlisi e anticipazioni scene seconda puntata e riassunto prima: Nella prima puntata della nuova fiction di Canale 5 Senza Identità una giovane donna di nome Maria (Megan Montaner), reclusa in un carcere della Repubblica Popolare Cinese, viene incitata da una sua compagna molto malata di nome Irina a fuggire, con la promessa di portare parte del denaro che si trova depositato in un conto di una banca di Hong Kong al suo paese natale e di darlo a coloro che l’hanno aiutata, tenendo tutto il resto per sé. Poco dopo Irina muore e Maria, che da oltre dieci anni viene creduta morta dalla famiglia e che è stata rinchiusa in prigione con una falsa identità, riesce ad evadere e ad impossessarsi del denaro, e medita vendetta, ma dice di chiamarsi Mercedes Dantés. A questo punto la narrazione si sposta al 2001, al giorno in cui suo padre, Francisco José Fuentes Celaya (Jordi Rebellón) viene nominato giudice del Tribunale Supremo di Spagna e tutta la sua famiglia lo festeggia con una grande festa: scopriamo così che Maria Fuentes è una giovane apaprtenente ad una famiglia agiata, avvocato in un prestigioso studio legale di Madrid e dedita alle attività di volontariato. La ragazza vorrebbe lasciare il suo ottimo lavoro per dedicarsi a tempo pieno alla fondazione della sua amica Lucia contro il volere di suo padre e subisce uno strano corteggiamento da parte di suo cugino Bruno (Miguel ngel Muñoz), che vorrebbe ereditare la clinica di suo padre Enrique (Tito Valverde), un ginecologo di fama internazionale.  Maria si sottopone ad una visita medica a causa di alcune perdite, ma la dottoressa, guadando i risultati, esclude che possa avere un tumore all’utero, proprio come successe a sua madre nel 1972: c’è però qualcosa di strano, perché Maria sta per compiere ventisette anni ed è dunque nata nel 1974. Così, nel giorno del crollo delle Torri Gemelle, Maria scopre di essere stata adottata, e va immediatamente dal padre a chiedere spiegazioni, rimproverandolo perche lui e quella che credeva essere sua madre, Luisa (Lydia Bosch), non le hanno detto prima la verità. I Fuentes e i Verguel sono inoltre molto preoccupati, perché Bruno si è recato a New York per un congresso che si teneva a soli quattro isolati dalle Twin Towers, e nessuno pare aver notizie di lui. Su richiesta di Francisco, Maria decide di non dire a sua madre di aver scoperto la verità sulle sue origini e chiede alla sua ex tata di darle qualche indizio che possa metterla sulla strada giusta per avere informazioni. Maria riesce a trovare il convento in cui è nata, ma prima di arrivarci urta l’auto di un certo Juan (Daniel Grao), che le dice di essere un avvocato; arrivata al convento, la ragazza parla con una suora di nome Antonia, che le fa consultare i registri delle nascite consentendole di scoprire il nome di sua madre. Sfruttando le abilità informatiche di Pablo (Eloy Azorin), il fratello di uno dei ragazzi del centro presso cui svolge l’attività di voontariato, Maria si reca al paese natale di sua madre per parlare con la sorella della donna: qui apprende che le informazioni avute dalla suora non sono corrette. Alla giovane viene il sospetto che la sorella non le abbia detto la verità e così, con l’aiuto di Pablo, si introduce in convento per sapere qualcosa in più. Qui si trova anche Juan, l’avvocato precedentemente conosciuto a causa del piccolo incidente d’auto: il ragazzo sta indagando sul convento perché sospetta che sia stato il centro di un traffico di bambini, e lo scopre anche Maria che ha ascoltato una conversazione telefonica di suor Antonia con qualcuno di cui non conosce l’identità. Maria decide di farsi aiutare da Pablo nella sua ricerca della verità e, dopo essersi chiarita con sua madre, vede suo padre uscire di casa a tarda sera: decide di seguirlo assieme a Pablo e i due scoprono che l’uomo ha avuto una colluttazione col portiere dell’orfanotrofio. Essendosi convinto del fatto che il giudice possa ancora fare del male all’uomo perché ricattato da quest’ultimo, Pablo consiglia a Maria di inserire nell’orologio del padre un congegno che consente di localizzarne gli spostamenti, ma la ragazza rifiuta. Bruno, intanto, chiama casa per rassicurare i familiari e alla fine della sua chiamata ha una conversazione con un ragazzo, che sembra avergli raccontato qualcosa e che gli raccomanda di ricordare che hanno un accordo. Juan, intanto, scopre che Maria è la figlia del giudice Fuentes e decide di chiederle se può intercedere affinché lo metta in contatto con qualche politico che possa aiutarlo a scoprire la verità su un traffico di bambini strappati alle loro famiglie e venduti all’epoca del franchismo, aggiungendo poi di aver scoperto di essere uno di quei bambini: Maria gli risponde che non può fare nulla, senza però metterlo a corrente del fatto che ha scoperto di essere anche lei una di quei bambini. Bruno, nel frattempo, scopre che Maria ha un appuntamento con Juan e fa delle indagini su di lui, raccontando anche alla sua famiglia di come a New York sia stato salvato da un uomo poverissimo: la sua famiglia decide di conoscerlo e fa in modo di farloa arrivare in Spagna. Pablo sospetta che Francisco abbia ucciso il guardiano del convento, che ha comandato alla moglie di portare tutti i documenti dell’archivio dell’istituto religioso a Juan, e Maria si convince delal necessità di scoprire la verità. Bruno apprende che la moglie del guardiano del convento ha portato a Juan i documenti che provano il traffico di bambini: poco dopo, l’avvocato viene investito da un auto e Bruno e Roberto, l’uomo che il cugino di Maria ha portato in Spagna facendo credere alla famiglia che si tratta dell’uomo che lo ha salvato, riescono ad impossessarsi dei suoi documenti. Pablo riesce a risalire all’indirizzo della donna che crede essere la vera madre di Maria, così quest’ultima si reca da lei, scoprendo poi che la donna ha sul collo una voglia identica alla sua.

Senza identità, ascolti tv prima puntata del 12 dicembre: vince la prima serata Era un successo annunciato quello di Senza Identità, la nuova fiction di importazione spagnola in onda tutti i venerdì alle ore 21:10 su Canale 5. Le componenti c’erano tutte a partire dall’attrice protagonista Megan Montaner, amatissima per il ruolo di Pepa ne Il Segreto, la soap iberica che sta spopolando da diversi mesi in Italia. Gli ascolti tv confermano le aspettative. Senza Identità ha vinto la prima serata televisiva registrando 4.439.000 telespettatori con un 19,16% di share. La fiction ha battuto l’amata maratona Telethon che andava in onda contemporaneamente su Rai1 e ha mantenuto alta l’attenzione del pubblico nonostante la curiosità per la cronaca nera li spingesse verso Quarto Grado su Rete4.

Senza identità, anlisi e anticipazioni scene seconda puntata: Siamo arrivati alla fine del primo appuntamento di questa nuova fitcion di Canale 5  “Senza identità” con protagonista la bella Megan Montaner. La sua nascita è ricca di misteri difficili da districare.  La scoperta di essere stata adottata da piccola le cambia la vita ma specialmente la macanza di informazioni sul suo passato. Sembra convincere la prima puntata, buoni i ritmi e la trama con il passare dei minuti si infittisce lasciando ben sperare per il secondo episodio. Le storie parallele arricchiscono la storia dando maggiore corposità al racconto. La vera “prova del fuoco” per questa fiction sarà richiamare telespettatori al prossimo appuntamento, unico metro di misura per valutare quanto ha convinto il pubblco. In attesa della prossima puntata dalla Spagna arrivano le prime immagini di alcune scene della fiction. Maria continua nelle sue indagini e scopre che la sua madre biologica ha dato alla luce una figlia lo stesso giorno e anno suo ma ha un altro nome Amparo. Qualcosa non torna, com’è possibile tutto ciò? Si palesa l’ipotesi di uno scambio alla nascita e Maria sceglie di andare a parlare con questa ragazza per fare luce sul suo passato. Non è facile raggiungerla ma quando si trova a tu per tu con lei le spiega quello che ha scoperto sulla loro nascira ma Amparo sembra non crederle e l’aggredisce verbalmente. Maria non di fa intimorire e le chiede le prova del DNA con la “loro” madre biologia, come andrà a finire? Accetterà? Vi riportiamo qui si seguito il video anticipazione:



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori