Segnali dal futuro, stasera su Italia 1 il film con Nicholas Cage. Video trailer

- La Redazione

Italia 1 trasmette una pellicola USA del 2009, con protagonisti Nicholas Cage e Chandler Canterbury, dal titolo “Knowing”, che nella versione italiana diventa “Segnali dal futuro”

Foto-Mediaset
Mediaset

Italia 1 manda in onda il film Segnali dal futuro – Knowing, con Nicholas Cage. la storia di un professore, Koestler, che entra in possesso di un documento, scritto cinquantanni prima da una bambina, sul quale sono indicati dei numeri, cifre apparentemente casuali, ma in realtà indicano date e numeri di vittime dei disastri avvenuti nella seconda metà del Novecento. Il documento riporta anche le date di tre disastri non ancora avvenuti e il professore si adopererà affinché non avvengano

Italia 1 trasmette una pellicola USA del 2009, con protagonisti Nicholas Cage e Chandler Canterbury, dal titolo “Knowing”, che nella versione italiana è stato trasformato in “Segnali dal futuro“. La pellicola è diretta da Alex Proyas, regista australiano famoso in tutto il mondo per essere stato alla regia nel “cult” “Il Corvo”. Gli anni ’60 sono ormai vicini. Lucinda Embry (Lara Robinson) frequenta le elementari nello stato del Massachusetts. La scuola ha aperto da poco e per festeggiare l’avvenimento agli alunni è stato chiesto di descrivere con dei disegni quello che pensano potrebbe riservare il futuro: le loro piccole opere verranno messe in una specie di “capsula del tempo”. L’unica a discostarsi dal compito assegnato ai bambini è Lucinda, la quale si limita a scrivere dei numeri che in apparenza non hanno un motivo logico, il tutto su indicazione di alcune entità che le parlano e che solo lei è in grado di percepire. Il giorno dopo, mentre sta per essere ultimato l’interramento della capsula, la bambina si nasconde e una maestra accorgendosi della sua assenza la cerca: la scova in una stanza della scuola e la trova con le mani sporche di sangue, rendendosi poi conto che la ragazzina aveva inciso sulla porta i numeri che il giorno prima non era riuscita a scrivere sul foglio datole per fare il disegno. Subito dopo questa scena ci si ritrova nel 2009. Ai bambini di oggi viene dato un disegno fatto dai bambini del 1959 e il foglio coi numeri finisce a Caleb (Chandler Canterbury). Suo padre è John Koestler (Nicholas Cage), esperto docente del “Mit” che è ancora alle prese con lo shock del decesso della consorte. Il professore, analizzando il foglio, arriva alla conclusione che quei numeri sono un messaggio cifrato che annuncia con esattezza momento preciso e numero dei morti dei più gravi disastri accaduti nell’ultimo cinquantennio. Alcune di queste catastrofi però non si sono ancora verificate ed una accadrà di lì a 24 ore.

Per un caso del destino il professore è coinvolto in questo disastro, che provoca la morte di poco meno di 100 persone. A questo punto cerca di evitare la seconda catastrofe annunciata dai numeri, ma non vi riesce. John inizia a pensare che la sua famiglia sia coinvolta in questi disastri, visto che la propria moglie è deceduta proprio in uno degli eventi predetti dai numeri e che suo figlio, il quale intanto ha cominciato a percepire delle voci come capitato mezzo secolo prima a Lucinda, è entrato in possesso del foglio. Per sventare l’ultimo avvenimento predetto dai numeri, John e il figlio decidono di provare a mettersi in contatto con la figlia di Lucinda (Rose Byrne). Diana, questo il suo nome, li mette al corrente del fatto che la madre è morta in solitudine, considerata da tutti non sana di mente. Diana e sua figlia Abby, dopo alcuni dubbi iniziali, decidono di aiutare John e il figlio. Giungono quindi tutti e quattro nella casa in cui sua madre morì di overdose e Diana rimane sconvolta dal ritorno in questo luogo. Diana ad un certo punto si rende conto che le ultime 2 cifre che sua madre scrisse sul foglio sono delle “E” scritte al contrario e non, come sempre creduto, dei numeri. John capisce che il loro significato è “EVERYONE ELSE”.

Quindi John e la figlia di Lucinda si imbattono in una foto da cui riescono a capire che il prossimo disastro sarà un’eruzione solare che distruggerà il pianeta. Diana e la figlia si convincono a trovare rifugio sottoterra, ma John arriva a capire che le coordinate corrette del cataclisma prossimo venturo furono incise dalla madre di Diana nella stanza della scuola dove la maestra l’aveva scovata con le mani insanguinate e che quindi le coordinate sul foglietto sono incomplete ed errate. John capisce così che l’unico posto dove poter trovare rifugio è la casamobile della madre di Diana, ma questa non gli crede e scappa con la figlia e con Caleb. I bambini le vengono però sottratti dalle persone le cui voci erano state udite solo da sua madre e da Caleb e lei muore cercando di recuperarli. I bambini vengono portati nel luogo indicato da John, che già si trova lì. I misteriosi individui bisbiglianti sono entità a metà strada tra angeli e alieni e affermano che il loro compito è portare i bambini al sicuro su “arche stellari”, perchè loro sono i prescelti e potranno “ricominciare”. John si trova quindi a dover dire addio al figlio e il giorno successivo, attende la fine del mondo. La pellicola si chiude con Abby e il figlio di John in una specie di paradiso terrestre e loro sembrano essere una sorta di “nuovi Adamo ed Eva”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori