GIANLUCA FORINO/ Chi è il finalista più determinato de Il più grande pasticcere

- La Redazione

La finale della prima edizione de ‘Il più grande pasticcere’ vede tra i tre protagonisti Gianluca Forino, originario di Roma. Forino si dedica all’arte culinaria sin dai tempi della scuola

Forino_GianlucaR439
Gianluca Forino

La finale della prima edizione de ‘Il più grande pasticcere’ vede tra i tre protagonisti Gianluca Forino, originario di Roma. 25 anni, Forino capisce la sua vocazione culinaria già a partire dai tempi della scuola. E la sua carriera lo ha portato a ottenere diversi riconoscimenti e a diventare anche un personaggio televisivo. Gianluca vive insieme a sua madre e suo fratello e si diploma al Liceo Scientifico, prima di tentare la carriera universitaria nella facoltà di Economia. Ma il giovane si rende poi conto che lo studio non fa per lui. La sua vera strada è un’altra, è quella dolciaria. E così Forino decide di recarsi presso la Città del Gusto del Gambero Rosso, a Brescia, e di iniziare a frequentare altri tipi di corsi, quelli di pasticceria. In questo modo, inizia a mettere in campo la propria creatività e mette a confronto la sua tecnica con quella di futuri colleghi ben più affermati ed esperti.

Parte una florida carriera nei vari laboratori, con la prima esperienza nel team dell’affermato pasticcere Claudio De Blasis. Entra quindi a far parte di Cast Alimenti e diventa un apprezzato assistente di diversi maestri della dolciaria. La sua passione aumenta giorno dopo giorno e a questo punto è arrivato il momento per il buon Gianluca di tornare alle origini. Nel 2010, decide di tornare nella sua Roma. Dopo aver lavorato per Cristalli di Zucchero, arriva il momento della definitiva consacrazione. Nel 2012, partecipa al Campionato Italiano di Pasticceria nella categoria Juniores, vincendo i riconoscimenti per la miglior torta a cioccolato e per la scultura in zucchero. Il successo lo porta a partecipare al Campionato Mondiale di categoria insieme al collega Davide Verga. E lo vince grazie a una cura minuziosa dei particolari, a un’organizzazione perfetta e alla realizzazione di dolci meravigliosi, con diversi premi ricevuti dalla giuria internazionale. Quindi, Gianluca viene assunto in un locale importante di Capri, il Qvisisana, e mette a disposizione la sua classe nella realizzazione di torte e dolci. Ed è in questo momento che Forino decide di diventare imprenditore di se stesso e apre un locale tutto suo, ‘La Portineria’. Un’avventura del tutto diversa rispetto al passato, intrapresa insieme all’amico e collega Ciro Caldieri. Un locale nel quale si possono degustare delizie culinarie di elevato livello, oltre a risiedere in un ambiente ricco di movimento. Non mancano corsi di formazione per futuri pasticceri e consulenze per chi non possiede esperienza.

La pasticceria diventa così nota in tutta Italia e Gianluca ottiene la prestigiosa cattedra nella Scuola di Pasticceria e Cucina denominata Les Chefs Blancs. Definito dai giudici della trasmissione come un personaggio testardo e determinato, Gianluca Forino è giunto in finale anche grazie alle sue realizzazioni effettuate con l’aiuto dello zucchero. Riesce a plasmare quest’ultimo fino a fargli raggiungere anche l’altezza di due metri. E il suo nuovo obiettivo è quello di ottenere la consacrazione anche a livello televisivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori