ONEREPUBLIC/ Chi è la band americana ospite nella semifinale di X Factor 2014

Tra gli ospiti della prossima puntata dellappassionante talent show X Factor 2014, figura il nome del gruppo musicale di origini americane degli OneRepublic. Vediamo chi sono

04.12.2014 - La Redazione
onerepublic_R439
OneRepublic (foto da Facebook)

Tra gli ospiti della prossima puntata dellappassionante talent show X Factor 8, figura il nome del gruppo musicale di origini americane degli OneRepublic, la cui musica può essere senza dubbio annoverata nel genere Pop e Pop Rock. Lattuale formazione degli OneRepublic prevede la presenza di Ryan Tedder che oltre ad essere il front men suona diversi strumenti tra cui pianoforte, chitarra e basso. Quindi cè Zach Filkins che è laltra voce nonché chitarrista e violinista, Drew Brown al basso, Eddie Fisher alle percussioni ed alla batteria e Brent Kutzle al basso ma non solo. La storia degli OneRepublic tra le origini nel 1996 quando i due fondatori del gruppo, Tedder e Filkins che erano già allepoca dei buoni amici, una sera si ritrovarono a discutere di musica evidenziando alcuni artisti che li avevano impressionati in maniera particolare. Al culmine della discussione presero la decisione di formare una band che vollero chiamare The Beautiful Mess e che era stata completata con una serie di amici musicisti dotati di un certo talento e soprattutto passione per la musica.

Il gruppo si esibì in diversi locali arrivando anche ad effettuare un piccolo concerto dove, per ammissione dei diretti interessati, erano presenti tantissimi amici e parenti. Il gruppo chiuse i battenti in ragione del fatto che i due principali componenti ossia Tedder e Filkins si separarono per la scelta di college differenti. Tuttavia quel progetto musicale non venne mai del tutto accantonato con i due che si sono ritrovati nel 2002 per fondare un nuovo gruppo che decisero di chiamare Republic. Ci vollero alcuni mesi prima di trovare la giusta alchimia per quanto concerne la formazione ed inoltre il nome venne cambiato nellattuale OneRepublic. Per loro ci fu il primo contratto sottoscritto con la casa discografica della Columbia Pictures. Tuttavia questo periodo non sarà eccezionale per gli OneRepublic in quanto hanno portato avanti un lungo lavoro per la stesura di un album per il quale si sono resi necessari due anni e sei mesi. Lalbum in oggetto era intitolato Full lenght ma un paio di mesi prima delluscita cè stata una rottura con la propria casa discografica.

Nonostante questo gli OneRepublic sono riusciti ad avere un grandissimo successo soprattutto sfruttando il canale mediatico del web ed in particolar modo MaySpace, per mezzo del quale hanno fatto conoscere la propria musica ad un numero sempre maggiori di utenti che lhanno apprezzata in tal misura che diverse case discografiche hanno mostrato interesse nei confronti degli OneRepublic. Nel 2007 viene pubblicato il primo album realizzato in studio a cui viene dato il titolo di Dreaming Out Loud e che era stato preceduto dal singolo Apologize. Per gli OneRepublic arriva un sensazionale successo con la conquista della vetta della classifica degli album più venduti in America, posizione che complessivamente verrà conservata per ben otto settimane. Altro grande successo presente nellalbum è il singolo intitolato Stop and stare che si posiziona nella top ten mondiale dei pezzi di genere pop.

Dallo stesso album usciranno altri due singoli che consentiranno agli OneRepublic di consolidare il proprio trionfo e il consenso rispetto al pubblico. Il secondo album pubblicato dagli OneRepublic è intitolato “Waking Up” e viene lanciato nel corso del 2009. Un lavoro che ha ottenuto comunque un ottimo riscontro seppur non riscendo a bissare quello clamoroso del primo album. “Waking Up” arriverà al numero 18 della classifica riuscendo a fare breccia in tanti altri Paese come ad esempio l’Austria. Il loro ultimo album registrato in studio è del 2013 ed è intitolato “Native” mentre c’è da sottolineare come nel corso delle proprie tournée spesso gli One Republic si siano cimentati con diverse cover tra cui “Stand by me” di Ben E. King, “With or Whitout you” degli U2, “Seven Nation Army” degli White Stripes e “Beet Sweet Symphony” dei The Verve. Nel corso della loro carriera gli OneRepublic hanno ottenuto diversi riconoscimenti in diversi Paesi e quindi non resta che saggiare dal vivo la loro musica nel corso della partecipazione al programma “X Factor” dove sono, come detto, attesi ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori