Johnny English – La rinascita, stasera su Italia 1 il film con Rowan Atkinson. Video trailer

- La Redazione

Italia Uno manda in onda questa sera il film Johnny English La rinascita. Sono trascorsi otto anni dagli eventi del primo film e ritroviamo l’ormai ex sir Johnny English…

johnny-english_r439
Johnny English - La rinascita

Stasera Italia 1 manda in onda il film Johnny English – La rinascita, che vede protagonista l’attore Rowan Atkinson, celebre per aver creato il personaggio di Mr. Bean. Si tratta del secondo film in cui Atkinson si diverte a fare la parodia del più famoso agente segreto del mondo, ovvero James Bond. Ovviamente il suo Johnny English è molto più pasticcione, ma capace comunque di risolvere le situazioni più intricate, come si può notare nel trailer del film qui sotto.

Italia Uno manda in onda questa sera il film Johnny English La rinascita. Vediamo la trama. Sono trascorsi otto anni dagli eventi del primo film e ritroviamo l’ormai ex sir Johnny English (Rowan Atkinson) alle prese con le arti marziali in Tibet, dove deve scontare la punizione per il disatro passato che gli è costato il titolo. L’MI7 lo contatta nuovamente, chiedendogli di far ritorno in servizio. Lui accetta e si ritrova così  a Londra, nel quartier generale dell’agenzia governativa, che ha cambiato il nome in Toshiba ed è diretta da un nuovo capo, Pegasus (Gillian Anderson). Il suo compito sarà quello di sventare l’attentato ordito ai danni del Premier cinese, che ha in programma un incontro con il Primo Ministro inglese. Le cose sono molto diverse rispetto al passato, dal momento che ora al suo fianco ci sarà un nuovo agente molto giovane, Colin Tucker. Ad aiutarlo inoltre ci saranno anche Simon e Patch, ovvero un altro agente e un inventore dell’MI7. Si vola a Hong Kong, dove la missione avrà luogo, e Johnny riesce a ottenere un indirizzo che porta a un ex agente della CIA, Titus, che svela di far parte di un gruppo di assassini che si fa chiamare Vortex, che è responsabile del disastro in Mozambico. La Vortex è molto pericolosa ed è in possesso di un’arma segreta, utilizzabile con tre chiavi d’accesso, e Titus ne svela solo una. Un inserviente però lo uccide prima di poter dire altro. L’uomo è un agente in realtà ed entra in possesso della chiave. Grazie a un inseguimento però English riesce a riprendere la chiave, che poi durante il volo di ritorno a Londra consegna a un attendente di volo, il quale fa parte di Vortex. Torna dai suoi superiori a mani vuote, e poi assale anche la madre di Pegasus, credendola un agente. Viene sottoposto al controllo di una psicologa specializzata dell’MI7, che tenta di fargli rivivere gli eventi in Mozambico, con lo scopo di identificare il secondo membro del Vortex presente sul luogo. Si tratta di Karlenko, ovvero un spia russa che Johnny incontra durante un torneo esclusivo di golf a Londra. Mentre giocano riappare lo stesso assassino presente a Hong Kong, che usa un fucile di precisione per uccidere la spia. Johnny riesce a trarre in salvo la spia e i due scappano insieme in elicottero. L’uomo è ferito e viene trasportato nel più vicino ospedale. Per Karlenko però non c’è nulla da fare, ma prima di morire confessa a English che l’ultimo agente del Vortex è in realtà un membro proprio dell’MI7. Nel corso di un incontro ufficiale presso la sede dell’MI7 viene rivelato che l’incontro diplomatico tra Inghilterra e Cina si svolgerà in un luogo segreto e protetto tra le alpi svizzere, ovvero la fortezza nota come il Bastione. Dopo cena Johnny informa Ambrose (Dominic West) d’essere a conoscenza del fatto che nella loro organizzazione segreta è presente una talpa. Ambrose si sente alle strette e così dà inizio al piano per far fuori English, anche se poi ci ripensa, dal momento che si rende conto che l’uomo non ha alcuna idea di chi sia la talpa. Tucker (Daniel Kaluuya) però sa che è in realtà la talpa è Ambrose e decide di affrontarlo nei bagni, ma l’agente viene richiamato da English, il quale poi viene convinto proprio da Ambrose che la talpa sia Quertermain. Johnny affida la chiave ad Ambrose, il quale poi dice a Pegasus che la talpa è proprio English. Dopo un confronto con Quartermain (Tim McInnerny), Johnny si rende conto d’essere stato incastrato. Un cecchino dell’MI7 gli è addosso, ma lui scappa da Kate (Rosamund Pike), la convince della sua innocenza e insieme, guardando i filmati del Mozambico, capiscono tutto. Il Vortex ha una droga che consente di controllare una persona poco prima di morire. Ambrose vuole usarla per uccidere il Premier, in cambio di 500 milioni di dollari. Parlando con Tucker, English riesce a convincerlo ad aiutarlo a entrare nel Bastione. Qui incontra Pegasus, che conosce ormai il vero traditore, ma per sbaglio English assume la droga di Ambrose, che può controllarla. Il tutto è controllato grazie a una frequenza, disturbata poi da Tucker, il che porta Johnny a ballare. Ambrose scappa, ma poi viene acciuffato e ucciso. Johnny viene premiato per il suo coraggio, ma la finta regina rivela d’essere l’assassino della Cina, ma prima di riuscire ad arrestarla, Johnny picchia la vera regina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori