CUORE RIBELLE / Anticipazioni puntata 10 dicembre: Olmedo uccide Antonio

- La Redazione

Cuore ribelle, anticipazioni puntata 10 dicembre 2014: dopo essere stato arrestato Antonio cerca di convincere Olmedo a liberarlo, ma il capitano lo uccide impiccandolo nella sua cella

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

Domani, mercoledì 10 dicembre, alle 8.15 su Rete 4 va in onda una nuova puntata di Cuore ribelle. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo oggi nella soap opera spagnola Miguel (Carles Francino) si rende conto che Sara (Marta Hazas) è ancora molto scossa a causa dell’aggressione che ha subito mentre si trovava da sola alla stamperia e che le ha causato anche un aborto. Il tenente Romero, allora, le confessa di essersi pentito di averle proposto di coinvolgerla nel suo piano per arrestare il delinquente che l’ha violentata, perché non vorrebbe mai farle rivivere un trauma e mettere in pericolo la sua incolumità, ma Sara manifesta la sua intenzione di collaborare e di aiutarlo nelle indagini facendo da esca, perché vuole evitare che altre donne di Arazana debbano subire le stesse violenze vissute da lei. Carmen (Pastora Vega) si trova a pranzo con Tomas (Anibal Soto), Roberto (Isak Ferriz) e Juanito (Adrian Salzedo) e nota subito che i tre sono strani, insolitamente taciturni: alla fine, suo marito le lancia l’idea di trasferirsi a Barcellona, perché la città sta conoscendo un momento di notevole progresso e prosperità, per cui potrebbero provare a far fortuna lì senza necessariamente andare in Argentina. Carmen accetta di buon grado la proposta e cerca di convincere Juanito del fatto che potrebbe continuare gli studi nell’università di Barcelona; però, tanto il ragazzo quanto Roberto manifestano la ferma intenzione di rimanere ad Arazana. Miguel cerca di capire se Sara è davvero pronta a fare da esca e poi, una volta accertatosi che la ragazza è davvero pronta, gli presenta la guardia che la proteggerà in segreto e le rivela che l’uomo che l’ha aggredita pare essere ossessionato dal collo delle donne.Roberto capisce che, per qualche ragione, suo fratello Juanito intende rimanere ad Arazana, mentre Sara si presenta alla taverna di Pepe (Juanjo Cucalon) mettendo in mostra le sue grazie per attirare il suo carnefice, ma poi ripensa al bambino che ha perso e fugge via. Juanito confessa a Roberto di essersi innamorato di Julieta (Marta Guerras) ma di essere anche convinto di non avere alcuna possibilità con la ragazza, così il maggiore dei fratelli Perez cerca di incoraggiare suo fratello, avvertendolo però anche del fatto che deve essere pronto ad incassare un rifiuto.

German (Pep Munné) va a chiedere spiegazioni a Carmen circa la sua imminente partenza e cerca di dissuaderla dal compiere un passo del genere, ma la domestica si mostra decisa ad andare lontano per non soffrire più a causa del loro amore impossibile; German è comunque convinto che la donna è troppo attaccata alla sua terra per lasciarla e la avverte del fatto che non servirà a nulla allontanarsi. Sara non ce la fa più a tenersi dentro il dolore per la perdita del suo bimbo e si confida con Flor (Ruth Gabriel), che le consiglia di parlarne con Miguel, mentre Roberto esorta Juanito a farsi avanti con Julieta.Eugenia (Sara Rivero) non riesce a smettere di pensare ai momenti appassionati passati con Antonio e lo confessa proprio a quest’ultimo che, ripensando a Sara, manifesta la passione che prova per questa a Eugenia, anche se il loro incontro amoroso viene interrotto da Alvaro (Ivan Hermes), che intende difendere l’onorabilità della sorella. German continua nel suo tentativo di convincere Carmen a tornare con lui e magari a fuggire da Arazana per vivere il loro amore, ma la domestica cerca di sottrarsi all’uomo ricordando a sé stessa e a German di avere un marito e dei figli. Poco dopo, Carmen apprende da Cosme (Manuel Galiana) che non è intenzionato a seguire lei e Tomas a Barcelona, ma la incita a trasferirsi assieme a suo marito per ritrovare la pace e la serenità che non hanno avuto negli ultimi anni. 

Costruendo una storia davvero molto credibile, Miguel ottiene da Olmedo (Eugenio Barona) il permesso di far sorvegliare la stamperia di Sara ventiquattr’ore su ventiquattro, anche se il capitano capisce che il tenente Romero sta architettando qualcosa. Arrivata la sera, Sara si fa trovare in giro da sola e si imbatte in Antonio, che prima fa finta di volerla riaccompagnare a casa per proteggerla e poi prova a violentarla nuovamaente, confessando anche di essere stato lui a uccidere donna Elvira. A salvarla c’è Miguel, che poco dopo viene raggiunto da Olmedo e viene a sapere dei delitti compiuti dall’ingegnere. German continua a essere tormentato dall’uomo che lo ricatta e viene sorpreso da Alvaro nell’atto di mettergli le mani addosso, ma riesce a nascondere al figlio il suo segreto. Don Montoro, poi, si dice contrario a usare le maniere forti con i suoi braccianti, come vorrebbe suo figlio.

Trama puntata 10 dicembre 2014 – Nel paese si diffonde la notizia che Antonio è l’assassino di Donna Elvira e che è stato arrestato. Antonio cerca di convincere Olmedo a liberarlo, ma il capitano lo uccide impiccandolo nella sua cella. Olmedo escogita inoltre un piano per catturare Carranza. Nel frattempo, Bernardo minaccia Carmen di dire la verità su Roberto se lei non convincerà German a dargli altri soldi. Infine, Cosme decide che partirà per Barcellona con Carmen e Tomas, il quale, nel frattempo, è stato assunto per lavorare alla costruzione della Sagrada Familia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori