HARRY POTTER E L’ORDINE DELLA FENICE/ Il quinto film della saga nata dalla penna di J. K. Rowling

- La Redazione

Va in onda questa sera su Italia Uno “Harry Potter e l’Ordine della Fenice”, quinto film della celebre saga nata dalla mente della scrittrice inglese J. K. Rowling. Ecco la trama.

potter_harry_r439
Harry Potter - Infophoto

Va in onda questa sera su Italia Uno “Harry Potter e l’Ordine della Fenice”, quinto film della celebre saga nata dalla mente della scrittrice inglese J. K. Rowling. Harry (Daniel Radcliffe), che si trova a casa degli zii, riceve una Strillettera che lo informa della sua espulsione da Hogwarts. Durante la notte viene prelevato da un gruppo di maghi che lo trasferisce al numero 12 di Grimmauld Place, quartier generale dell’Ordine della Fenice nonché ex dimora del suo padrino, Sirius Black (Gary Oldman). Harry viene informato del fatto che Albus Silente (Michael Gambon) ha convinto il Ministro della Magia Cornelius Caramell (Robert Hardy) a sottoporlo ad un’udienza disciplinare prima di espellerlo. Al quartier generale, Harry ritrova i suoi amici Ron (Rupert Grint) ed Hermione (Emma Watson), mentre Sirius e Lupin (David Thewlis) rivelano al ragazzo che il Ministero ha attivato una campagna diffamatoria contro lui e Silente, e che Voldemort (Ralph Fiennes) è alla ricerca di una potente arma. Il giorno dell’udienza, il ragazzo viene assolto grazie alla testimonianza di Silente e della Signora Figg (Kathryn Hunter). Al suo ritorno ad Hogwarts, Harry scopre che Dolores Umbridge (Imelda Staunton), sottosegretario del Ministro della Magia che era presente alla sua udienza, è diventata l’insegnante di Difesa contro le Arti Oscure. Poiché l’insegnante si rifiuta di impartire agli allievi lezioni per far apprendere loro gli incantesimi, oltre a cominciare ad acquisire sempre più potere con la carica di Inquisitore Supremo, Hermione aiuterà Harry a radunare un gruppo di studenti per formare l’Esercito di Silente, a scopo di difesa. Una notte, Harry sogna Nagini, il serpente di Voldemort, che attacca e ferisce Arthur Weasley. Silente spiegherà al ragazzo che esiste un collegamento tra la sua mente e quella di Voldemort, e per questo Harry inizia ad apprendere l’arte dell’ Occlumanzia da Severus Piton (Alan Rickman). Purtroppo la professoressa Umbridge scopre dell’Esercito di Silente, e proprio quest’ultimo, per proteggere Harry, ammetterà di averlo formato lui stesso. Ciò porterà alla fuga di Silente e all’insediamento di Dolores Umbridge come nuovo preside di Hogwarts. Durante i GUFO, dopo una baraonda creata dai gemelli Fred (James Phelps) e George (Oliver Phelps) con i fuochi d’artificio, Harry ha una visione di Sirius torturato da Voldemort all’interno dell’Ufficio Misteri. Il ragazzo, insieme a Ron, Hermione, Neville (Matthew Lewis), Ginny (Bonnie Wright) e Luna (Evanna Lynch) si reca nell’Ufficio Misteri per salvare Sirius, ma lì gli viene rivelato da Lucius Malfoy (Jason Isaacs) e Bellatrix Lestrange (Helena Bonham Carter) che la visione è falsa, e che l’arma che Voldemort sta cercando è una profezia, che rivela la ragione per cui il Signore Oscuro voleva uccidere Harry sin da piccolo.

I Mangiamorte e i ragazzi ingaggiano una battaglia, durante la quale interverranno alcuni maghi dell’Ordine della Fenice. Durante la lotta, la profezia viene distrutta e Sirius viene ucciso da Bellatrix. Harry tenterà di uccidere la donna, ma d’un tratto gli apparirà Lord Voldemort che comincia a combattere con Silente. Il Signore Oscuro si impossessa di Harry, che viene però protetto dalla potenza dell’amore materno. Voldemort è costretto così alla fuga, anche dopo l’arrivo degli Auror e di Caramell. Tutti devono arrendersi di fronte all’evidenza del ritorno del Signore Oscuro, mentre Silente ritorna ad essere Preside di Hogwarts, e alla Umbridge viene revocato il permesso di insegnare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori