LE INVASIONI BARBARICHE/ Chi è Noemi, presto ancora giudice a The voice of Italy

- La Redazione

Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, Noemi sarà questa sera ospite di Daria Bignardi nel corso della puntata de Le invasioni barbariche. Presto la vedremo a The voice

noemi-r439
Noemi

Tra gli ospiti della puntata de Le invasioni Barbariche in onda questa sera figura anche il nome della cantante italiana Noemi, di recente protagonista del Festival di Sanremo 2014 dove ha raggiunto un buon quinto posto finale. Noemi, nome darte di Veronica Scopelliti, è nata il 25 gennaio 1982 a Roma, figlia del noto imprenditore romano nel settore immobiliare Armando Scopelliti e della cantante amatoriale Stefania Serra. Noemi è una vera e propria predestinata se si pensa che quando non ha neppure due anni di vita diventa una delle protagoniste del famoso spot pubblicitario dei pannolini Pampers, mentre la sua passione per la musica emerge praticamente sin da subito probabilmente anche in ragione del fatto che la stessa madre era una cantante anche se non di professione. Tra laltro anche il padre di Noemi ha un passato nel mondo della musica visto che da ragazzo suonava la chitarra in un gruppo con il quale ha partecipato agli inizi degli anni Settanta a una edizione del Festival di Castrocaro.

Non ha ancora compiuti sette anni quando i genitori decidono ben volentieri di assecondare la passione di Noemi facendole iniziare lo studio del pianoforte per poi integrarlo con quello della chitarra qualche anno più tardi. Dopo aver completato il percorso di studi ottenendo la maturità classica, decide di iscriversi nel 2001 al DAMS (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo) conseguendo dopo tre anni la laurea per poi in seguito proseguire gli studi sulla storia del cinema e della televisione tramite lapposito corso di specializzazione. Durante questo periodo incomincia ad avere un primo contatto con il mondo dello spettacolo e per la precisione con quello della regia e della sceneggiatura, occupandosi di alcuni cortometraggi, anche se già dal 2003 aveva iniziato una collaborazione con il compositore musicale Diego Calvetti. Nel 2006 partecipa nello spettacolo teatrale intitolato Donna Gabriella e i suoi figli con il comico Gabriele Cirilli. Nel 2007 tenta una prima strada per avere successo come cantautrice con la partecipazione a Sanremo Lab, non riuscendo però a ottenere il pass per partecipare al Festival 2008 tra le nuove proposte.

Ma sarà proprio lanno 2008 quello che le consentirà di svoltare grazie alliscrizione, a sua insaputa, effettuata dalla sorella Arianna che nei primi anni di carriera le farà da agente, al talent show musicale X Factor, in onda allepoca sulle frequenze di Rai Due. Noemi riuscirà a superare i provini arrivando a partecipare a quella edizione del programma, il che le consentirà di farsi apprezzare dal grande pubblico per le grandi capacità vocali di cui è dotata. Alla fine si piazzerà al quinto posto finale, anche se nella classifica della critica sarà seconda. Sarà il giusto trampolino di lancio per il suo primo singolo intitolato Briciole, uscito nel 2009 e che praticamente sin dalle prime settimane si piazzerà nelle zone alte della classifica dei più venduti arrivando a toccare il secondo posto conseguendo anche il disco doro.

Nello stesso anno e per la precisione nel mese di giugno viene premiata con un Wind Music Award per essere la cantante italiana più promettente di quella annata. Verso la fine del mese di ottobre viene pubblicato il suo primo album, “Sulla mia pelle”, grazie al quale riuscirà a raggiungere anche la terza posizione tra i dischi  più venduti in Italia. Contemporaneamente parte il suo primo tour in giro per l’Italia incentrato naturalmente sui pezzi presenti nell’album.

Nel 2010 partecipa alla 60^ edizione del Festival di Sanremo con il brano “Per tutta la vita” ottenendo un ottimo quarto posto. Nel 2011 esce il suo secondo album intitolato “RossoNoemi” con il pezzo “Vuoto a perdere” scritto per lei da Vasco Rossi in collaborazione con Gaetano Curreri. Nel 2012 fa il proprio ritorno a Sanremo con il brano che ha avuto grande successo, “Sono solo parole” scritto da Fabrizio Moro che tra l’altro le consentirà di andare vicinissimo alla vittoria finale arrivando al terzo posto. Nel 2013 partecipa come coach al talent musicale di Rai Due, “The Voice of Italy” e registra l’album live Rossolive. Nel 2014 come detto, ha fatto il suo ritorno a Sanremo nell’edizione diretta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto conquistando il quinto posto ed è protagonista con l’album appena uscito “Made in London” che probabilmente sarà oggetto della sua intervista alle Invasioni Barbariche, alla pari della sua rinnovata partecipazione a The Voice in qualità, sempre, di giudice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori