CHE TEMPO CHE FA/ Chi è Matt Damon, nel cast di Monuments Men con George Clooney

- La Redazione

La puntata di domenica 9 febbraio di Che tempo che fa ospita l’attore e sceneggiatore americano Matt Damon, nel cast di Monuments Men con George Clooney e Bill Murray

mattdamon_r439
Matt Damon
Pubblicità

C’è anche Matt Damon tra gli ospiti della puntata di stasera di Che tempo che fa, condotto da Fabio Fazio su Rai Tre. L’attore americano sarà insieme a George Clooney, entrambi in studio per presentare il film “Monuments Men”, in uscita nelle sale italiane. Nato a Cambridge nell’ottobre del 1970, Matt Damon proviene da una famiglia dell’alta borghesia: il padre è un banchiere, mentre la madre è una stimata pedagoga della Lesley University. Ha studiato a Cambridge, abbandonando però gli studi dopo un triennio di ottimi risultati, al fine di dedicarsi alla sua grande passione, la recitazione. Dopo aver iniziato in alcune commedie teatrali, ha fatto il suo debutto sul grande schermo nel 1988, ricoprendo un ruolo secondario in Mystic Pizza, pellicola diretta da Donald Petrie. La sua prima prova di un certo rilievo è stata quella di un reduce tossicodipendente tornato dalla guerra del Golfo, ruolo ricoperto ne “Il coraggio della verità”, interpretato al fianco di Meg Ryan e Denzel Washington, nel 1996. Il film diretto da Edward Zick ha dato una vera svolta alla sua carriera, spingendo Francis Ford Coppola a chiamarlo per il cast de “L’uomo della pioggia”, adattamento cinematografico del celebre best-seller di John Grisham. Sempre nel 1997, insieme all’amico Ben Affleck, conosciuto ai tempi delle scuole superiori, ha scritto la sceneggiatura di “Will Hunting – Genio ribelle”, film diretto da Gus Van Sant con il quale ha vinto l’Oscar. Nel 1998 ha invece partecipato a “Salvate il soldato Ryan”, alle dipendenze di Spielberg, e a “Il giocatore”, una pellicola di John Dahl in cui ha recitato al fianco di Edward Norton. Diventato uno degli attori più pagati in assoluto, negli anni a seguire non ha praticamente sbagliato un colpo, partecipando a film come Il talento di Mr. Ripley (1999), La leggenda di Bagger Vance (2000), Ocean’s Eleven (2001), The Bourne Identity (2002), The Bourne Supremacy (2004), Syriana (2005), Invictus – L’invincibile (2010) e Elysium (2013). La sua ultima fatica è Monuments Men, diretto da George Clooney, film che narra la vicenda di un gruppo di storici dell’arte ed esperti che cercano di mettere al riparo i capolavori confiscati dai nazisti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Per quanto riguarda la sua vita privata, Matt Damon ha collezionato una lunga serie di relazioni, a partire da quella con Claire Danes, cui ha fatto seguito il legame con Minnie Driver. Dopo aver fatto coppia per due anni con Wynona Rider, nel 2005 si è sposato con Luciana Bozan Barroso, da cui ha avuto tre figlie. Ha anche partecipato ad una serie di spot pubblicitari per Nespresso, in cui curiosamente si è alternato proprio con George Clooney, dietro la corresponsione di un cachet record. Nel corso del 2013 si è impegnato in una campagna sociale tesa a promuovere l’accesso all’acqua facendone un bene per tutti, una campagna preceduta dall’annuncio fatto a febbraio nel corso di una conferenza stampa, quando ha affermato di voler rimanere in sciopero sino a quando ogni persona nel mondo non abbia accesso a un bagno pulito e a all’acqua potabile. Un appello cui hanno aderito anche Richard Branson, il patron di Virgin, Bono Vox, il leader degli U2, e l’attrice Olivia Wilde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori