CHE TEMPO CHE FA/ Chi è Pier Luigi Bersani, ex Segretario del Partito democratico

Pier Luigi Bersani sarà ospite questa sera di Che tempo che fa. L’ex Segretario del Partito democratico potrà quindi parlare della situazione interna al suo partito

16.03.2014 - La Redazione
BersaniPrimoPianoManifestoR439bis
Pier Luigi Bersani

Pier Luigi Bersani sarà ospite questa sera di Che tempo che fa. Nato nel 1951 a Bettole, in provincia di Piacenza, viene da una famiglia di artigiani. Ha conseguito la Laurea in Filosofia presso lUniversità di Bologna e poi si è dedicato per un breve periodo allinsegnamento. Ma la sua storia personale è stata caratterizzata sin da subito dallimpegno politico, avvertito fin da giovanissimo. Nel 1966, fu tra i giovani che vennero chiamati gli angeli del fango, ovvero quelli che si adoperarono per il salvataggio delle opere darte di Firenze dopo lalluvione. Tra il 1985 e il 1990 fu consigliere comunale nel suo comune, a Bettole, militando tra le fila del Partito comunista italiano, decisione che sconvolse la sua famiglia visto che era di matrice democristiana.
Fu poi eletto in regione e nel 1993 divenne presidente dellEmilia Romagna.  Si affacciò sullo scenario politico nazionale a partire dal 1996, quando entrò a far parte del governo Prodi in qualità di Ministro dellIndustria, del Commercio, dellArtigianato e del Turismo, e in seguito fu Ministro dei Trasporti e della Navigazione.

La sua ascesa politica continuò sul panorama stavolta internazionale, ovvero allinterno del Parlamento europeo, dove fu eletto nel 2004 ma da cui si dimise nel 2006, dopo aver svolto importanti missioni relative ai problemi economici e monetari della Comunità europea, per poter nuovamente entrare a far parte del secondo governo di Romano Prodi, ricoprendo questa volta il ruolo di Ministro dello Sviluppo Economico e dando vita al noto decreto Bersani, legge relativa alla liberalizzazione dei mercati.

Nel 2007 non si presentò alle primarie del suo partito, il Pd, consentendo così lelezione di Walter Veltroni, per il quale lanno seguente divenne responsabile nazionale delleconomia per la segreteria del partito. Nel 2009, però, decise di mettersi in gioco direttamente, presentandosi proprio per il ruolo di segretario nazionale del Pd alle primarie del partito. Vinse sui suoi avversari, e più tardi, nel 2012, riuscì anche ad essere scelto dallelettorato di sinistra come candidato premier che si sarebbe potuto presentare alle successive elezioni politiche del 2013.

Alle elezioni politiche del 2013 la coalizione di sinistra da lui guidata vinse, ma di stretta misura, grazie a una netta affermazione di un nuovo movimento, il Movimento 5 stelle, guidato da Beppe Grillo. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano diede comunque a Bersani il mandato esplorativo per la costituzione del nuovo governo, mandato che rimette, un mese dopo, dimettendosi anche dalla carica di Segretario del Pd.

All’inizio del 2014 è stato ricoverato in ospedale per una emorragia cerebrale. Dimesso poche settimane fa, ha già ripreso l’attività parlamentare e sicuramente questa sera parlerà della situazione interna al suo partito, dove ci sono alcuni malumori per come si sta comportando il nuovo Segretario e Premier, Matteo Renzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori