LE CRONACHE DI NARNIA: IL PRINCIPE CASPIAN/ Ascolti, il film ottiene l8.02% di share sul target commerciale

- La Redazione

E’ andato in onda ieri sera su Italia 1 il film Le cronache di Narnia – Il principe Caspian, secondo capitolo della saga cinematografica tratta dall’omonimo ciclo di romanzi di C.S. Lewis

Le-cronache-di-Narnia-Il-principe-Caspian
Le cronache di Narnia: Il principe Caspian

E’ andato in onda ieri sera su Italia Uno “Le cronache di Narnia-Il principe Caspian” (The Chronicles of Narnia: Prince Caspian), film del 2008 diretto da Andrew Adamson e prodotto da Walt Disney Pictures e da Walden Media. La pellicola, basata sul romanzo Il principe Caspian, quarto libro del ciclo Le cronache di Narnia scritto da C. S. Lewis, ha fatto registrare 1.610.000 telespettatori totali e l8.02% di share sul target commerciale. In generale, in tutta la giornata di ieri, sabato 29 marzo 2014, le Reti Mediaset si sono aggiudicate la prima, la seconda serata e le 24 ore sul target commerciale rispettivamente con: 41.29% di share (9.339.000 spettatori totali), 43.63% di share (4.923.000 spettatori totali), 37.51% di share (3.647.000 spettatori totali).

Sabato 29 marzo, alle ore 21.10, andrà in onda su Italia 1 il film Le cronache di Narnia – Il principe Caspian, il secondo capitolo della saga cinematografica tratta dall’omonimo ciclo di romanzi di C.S. Lewis. La pellicola del 2008, che ha una durata di 144 minuti, è diretta da Andrew Adamson, e annovera tra i suoi produttori anche la Walt Disney Pictures. A Narnia, Miraz (Sergio Castellitto) diviene re usurpando il trono che spetterebbe di diritto al principe Caspian (Ben Barnes), figlio di suo fratello. Informato dal suo precettore, il dottor Cornelius (Vincent Grass) che Miraz vuole assassinarlo, il ragazzo è costretto a darsi alla fuga, ma mentre attraversa la foresta in sella al suo cavallo, cade. Dunque, per cercare di sfuggire alle grinfie delle guardie dello zio, che lo stanno cercando, il principe Caspian suona il corno della regina Susan, e così riesce a farsi portare in salvo dal nano Nikabrik (Warwick Davis), grazie al quale Caspian riuscirà a ritrovare i Pevensie. Intanto, è trascorso ormai un anno esatto dal momento in cui i fratelli Pevensie, cioè Peter (William Moseley), Susan (Anne Popplewell), Lucy (Georgie Henley), ed Edmund (Skandar Keynes), sono stati a Narnia l’ultima volta, e adesso i ragazzi si apprestano ad affrontare un nuovo anno scolastico. Ma, una volta sul punto di prendere il treno che li porterà a scuola, i fratelli Pevensie vengono catapultati nuovamente a Narnia: qui, girovagando, arrivano in un posto in cui ci sono dei ruderi, che poi i ragazzi capiranno essere l’antico castello di Cair Paravel, lo stesso palazzo in cui, più di mille anni prima, c’era la sede del loro regno. Qui, i ragazzi entrano in una camera, all’interno della quale possono riappropriarsi dei loro regali: dunque, Lucy si riprende la sua boccetta magica, Peter la sua spada, e Susan, invece, non riesce a ritrovare il suo corno. La ragazza non può sapere che il corno è adesso in mano al principe Caspian. A condurre i fratelli Pevensie da quest’ultimo sarà un nano, che li farà arrivare alla tavola di pietra, dove il principe li attende. Nel tragitto, il leone Aslan appare a Lucy, ma quando questa lo comunica ai fratelli, va incontro all’incredulità generale. Ma Aslan si palesa nuovamente a Lucy, e la prega di seguirlo. I suoi fratelli, pur non potendo vedere Aslan, decidono di dare ascolto alla sorella, e fanno bene: infatti, i Pevensie arrivano al cospetto del principe Caspian.

I ragazzi vengono informati da quest’ultimo circa le intenzioni dello zio Miraz, e così Peter si offre di aiutare il ragazzo, e gli comunica di essere disposto a battersi al suo fianco contro il re. Così, con l’aiuto di alcune mitiche creature, i due assediano la residenza di Miraz, senza però uscire vincitori dallo scontro. Caspian, poi, viene fatto prigioniero da alcuni soldati al servizio dello zio, ma viene liberato da Peter e Susan. Il ragazzo, però, è venuto a sapere dallo stesso zio che, in realtà, è stato lui ad assassinare il re precedente, nonché padre di Caspian. Decide così di rivolgersi alla Strega Bianca, perché venga in suo soccorso. Edmund, dunque, libera la Strega, mentre i soldati di Miraz assediano la Tavola di Pietra. Al puro scopo di prendere tempo per riflettere sul da farsi, Peter sfida a duello il re usurpatore, e riesce ad avere la meglio su quest’ultimo, lasciando a Caspian, però, l’onere di ammazzarlo. Quest’ultimo decide di risparmiarlo, ma Miraz perisce ugualmente per mano di uno dei suoi servitori. Le forze di Narnia e l’esercito di Miraz ingaggiano un durissimo scontro: i primi sono sul punto di soccombere, ma gli alberi fanno sì che i fedeli del re Miraz siano costretti ad andare verso il fiume, dove si trova Aslan assieme a Lucy. Riusciranno i narniani a sconfiggere le forze malvagie al servizio dell’usurpatore Miraz?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori