QUINTA COLONNA/ Mario Giordano contro l’aumento della Tasi. Puntata 3 marzo 2014

- La Redazione

Ieri sera su Rete 4 è andata in onda una nuova puntata di Quinta Colonna. Andiamo a vedere di cosa hanno parlato Paolo Del Debbio e i suoi ospiti nel corso dell’appuntamento

quintacolonna_DelDebbioR439
Quinta Colonna

La puntata di lunedì 3 marzo della trasmissione Quinta Colonna condotta da Paolo Del Debbio è intitolata Tasse: il grande fardello ed è incentrata principalmente su quanto avvenuto a Casalnuovo, piccolo centro della provincia di Napoli, dove un panettiere di nome Eddy De Falco multato di circa 2 mila euro (da pagare entro 24 ore) non avendo a disposizione il denaro necessario per il pagamento ha deciso di togliersi la vita. In studio per dibattere del caso e di tutti i problemi economici e sociali che stanno toccando da vicinissimo il popolo italiano ci sono il fratello di Eddy, Arcangelo, il suocero, il senatore di Forza Italia Lucio Malan, il giornalista e presentatore televisivo David Parenzo, lattrice Eleonora Giorgi, Giovanni Di Matteo dellassociazione esercenti di Casalnuovo, Daniele Martinelli, Paolo Brosio e la senatrice Monica Cirinnà del Partito Democratico. Del Debbio parte rimarcando come sia diventato sempre più complicato per la gente vivere in un Paese come lItalia non solo per la forte tassazione ma anche per altri questioni come leccessiva pesantezza e complessità della burocrazia, servizi per il cittadino che non funzionano e via dicendo. Vengono presentati i due inviati nelle piazze collegate in diretta: Roberto Poletti che è proprio a Casalnuovo di Napoli e Nausica Della Valle che invece si trova a Ravenna dove ci sono una serie di imprenditore che vogliono manifestare tutto il proprio disagio per la situazione in cui sono costretti a confrontarsi. Come consuetudine la trasmissione si apre con il servizio di Mario Giordano con le cosiddette cose da non credere accadute durante la settimana. Giordano punta il dito contro il nuovo governo Renzi che come prima operazione da quanto è in carica ha dato la possibilità ai comuni italiani di avere facoltà di aumentare la Tasi dello 0,08 per mille alzando la soglia al 3,3 per mille. La seconda cosa fatta dal governo è stata quella di dare il via al cosiddetto decreto Salva Roma consentendo ancora una volta che siano i cittadini a dover ripagare gli sprechi degli amministratori pubblici. Giordano si scaglia anche contro la composizione dello stesso esecutivo evidenziando come i 44 sottosegretari siano stati scelti facendo una sorta di spartizione di poltrone tra le varie componenti della maggioranza. Infine, Giordano sottolinea come in settimana il Trentino Alto Adige abbia reso noti gli incredibili vitalizi percepiti da quattro politici locali che vanno da un minimo di 978 mila euro fino ad un massimo di circa 1,3 milioni di euro, il tutto mentre ci sono italiani che non riescono ad arrivare alla fine del mese. Viene dunque mandato in onda il servizio nel quale la moglie di Eddy De Falco, Lucia, spiega cosa sia accaduto e come sia arrivato suo marito a compiere questo drammatico gesto. Lucia racconta di come in ragione di alcuni problemi economici anche lei stava dando una mano nel forno del marito sottolineando come questultimo per far quadrare i conti trascorresse ben 15 ore al giorno al suo interno. Durante una mattina che Lucia stava dando una mano è arrivata la Guardia di Finanza che ha fatto un verbale di 1950 euro in quanto la donna non aveva titolo a lavorare nellesercizio. Fin qui nulla di strano se non la richiesta di effettuare il pagamento entro le 24 ore successive nonostante i due coniugi avessero fatto più volte presente il fatto di essere impossibilitati a saldare il tutto in così poco tempo. Non sapendo come fare, Eddy ha deciso di farla finita uccidendosi inalando il gas di scarico dellauto. Naturalmente è forte lindignazione delle persone presenti in collegamento sia da Casalnuovo sia da Ravenna mentre in studio Parenzo invita a non generale la questione e a non sparare sulla Guardia di Finanza che sono tutori della legge. Rimanendo in tema, sia Malan che la Cirinnà ricordano come tutto il Parlamento, ad eccezione del Movimento Cinque Stelle, abbia votato la cosiddetta Delega Fiscale che il Governo Renzi attuerà entro il mese di giugno e che offre dei grandi aiuti ai cittadini in quanto permette di mettere tutti gli introiti provenienti dalla lotta allevasione fiscale in un monterisparmi al fine di abbassare le tasse;  ci sarà una semplificazione del fisco e soprattutto verrà rafforzata la riconciliazione per la cartelle esattoriali dando la possibilità al cittadino di dilazionarla a seconda della propria capacità contributiva. Brosio rimarca come uno dei problemi di questo Paese sia la mancanza di misericordia nei confronti della povera gente e di come ci sia la necessità di pregare. Parole che danno vita alla reazione di Martinelli che invita a parlare di cose serie. Nel corso della serata durate la vengono analizzate altri casi di problemi economici come quello di due coniugi che per non essere riusciti a pagare soltanto quattro rate del mutuo casa hanno subito un processo che li ha portati in mezzo una strada senza soldi e senza un lavoro. In studio sono tutti daccordo nel ritenere che sia importante denunciare sia i tutori della legge che abusano del proprio potere e sia quelle attività completamente in nero che sono i tra i principali problemi di quello che sta avvenendo in Italia.

Questa sera, lunedì 3 marzo, su Rete 4 in prima serata va in onda una nuova puntata di Quinta Colonna, lapprofondimento settimanale condotto da Paolo Del Debbio. Lo scandalo dei costi di Palazzo Chigi, larrivo di nuove auto blu per i ministri e lItalia prosciugata dalle tasse sono i temi al centro della puntata. Tra l’altro proprio oggi l’Istat ha comunicato i dati relativi al Pil e al livello di indebitamento delle amministrazioni pubbliche: il debito pubblico è schizzato al 132,6% del Pil, facendo segnare un nuovo livello record. Qualcosa andrà dunque fatto per cercare di frenarlo. Dai tagli di spesa alle privatizzazioni.

Ospiti di Quinta colonna saranno Daniele Capezzone di Forza Italia, Monica Cirinnà del Pd, Daniele Martinelli ex responsabile Comunicazione del Movimento 5 stelle, David Parenzo, Eleonora Giorgi e Paolo Brosio. Il dibattito sarà arricchito di spunti dai presenti nelle piazze di Ravenna e  Casalnuovo di Napoli e da giovani militanti di partito. Via web, infine, i telespettatori possono inviare propri messaggi tramite il servizio SocialTv allindirizzo www.quintacolonna.mediaset.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori