Project Runway Italia/ Seconda puntata 5 marzo 2014: eliminato Jacopo

- La Redazione

Nella seconda puntata di Project Runway Italia è stato eliminato Jacopo, restano così in gara 10 aspiranti stilisti. Ma rivediamo nel dettaglio cosa è successo

project-runway-italia-439
project runway

La seconda puntata del talent show Project Runway Italia dedicato a possibili talenti emergenti del mondo della moda, condotto dallex modella di origini ceche Eva Herzigova, ha come tema quello della moda in voga durante i meravigliosi anni ’80. La giuria, chiamata a decretare chi tra gli undici concorrenti rimasti ancora in gara risulti il vincitore della puntata e chi invece deve abbandonare il sogno di poter lavorare per un anno al fianco di uno dei più grandi stilisti italiani, è composta da Tommaso Trussardi, Alba Ferretti, la stessa Eva Herzigova e il fotografo che danni anni lavora nel mondo della moda, Giovanni Castel, che proprio in questi giorni è protagonista con la sua mostra dove è possibile giovarsi di alcune delle più belle istantanee scattate da lui nel corso della propria gloriosa carriera. Dopo un breve servizio nel quale viene riassunto quanto avvenuto durante la scorsa puntata che ha visto leliminazione di Silvia. Altro servizio che invece mostra come gli undici concorrenti rimasti in corsa si siano avvicinati a questo secondo appuntamento e in particolare di quanto sia palpabile in loro la tensione per questo appuntamento sin dalle prime ore della mattinata. Il primo atto ufficiale di questa seconda prova nella quale il tema delle creazioni è relativo agli anni ’80, è quello della scelta delle modelle che rispetto alla scorsa settimana non prevede nessuna novità in quanto, un po per la soddisfazione del lavoro eseguito nella scorsa settimana ed un po per un discorso legato alla cabala, tutti gli aspiranti stilisti confermano gli accoppiamenti, il che vuol dire che Natalie che lo scorso lunedì stava con l’eliminata Silvia, rimane fuori dai giochi. Viene mostrato il video di quando i concorrenti si dirigono allaltezza di via Tortona sempre a Milano, nei pressi dello studio di Gastel, allo scopo di riuscire ad avere una certa ispirazione che possa portarli a confezionare creazioni fedeli allo stile degli anni ’80 e al contempo a dare un certo senso di innovazione. In particolare Gastel racconta ai concorrente come nel caso specifico occorre prendere dei tipici vestiti anni ’80 dei Duran Duran, di Madona e delle proporzioni sballate, e quindi creare degli abiti che siano quanto più possibile innovativi e adatti al momento attuale. Inoltre, il noto fotografo di moda vuole dare un consiglio ai concorrenti ed ossia nel non prendere in considerazione le prime cinque idee che vengono in mente in quanto è molto probabile che possano venire in mente a chiunque. A differenza della scorsa puntata, i materiali non vengono presi su un autobus, bensì ci si reca in un grande e fornito negozio dove ognuno di loro potrà comprare ciò che vuole con un budget di 100 euro. Dopo la scelta che nonostante il cambiamento delle modalità non è stata per nulla semplice anche perché incominciano a nascere delle forte contraddizioni tra i vari concorrenti ed in particolare molto non riescono a sopportare latteggiamento di superiorità da parte di Matteo che tra laltro palesa un certo criticismo rispetto alla moda anni ottanta e non a caso ha scelto delle stoffe caratterizzate da poco colore. Mentre gli altri laccusano di avere questo atteggiamento con il chiaro intento di creare il proprio personaggio, Matteo non è per niente tenero con gli altri concorrenti ed in particolare con Giorgia a cui da della cretina. Una volta terminata questa fase che molto importante, i vari concorrenti sono alle prese con le proprie creazioni sulle quali lavorano praticamente tutta la notte. Lo stesso Matteo ha un problema in più in quanto dice di non sentirsi per nulla bene ed in particolare evidenzia lessere affetto da un attacco febbrile. Problema a cui nessuno crede se non il solo Milan che probabilmente anche come atto caritatevole, decide di portargli, lindomani, la colazione a letto. Dopo una seconda nottata di grande lavoro per i vari protagonisti, arriva il giorno nel quale si devono confrontare con la giuria che nel corso di una sfilata saranno chiamati a mostrare le rispettive creazioni. Arriva il momento della sfilata con diversi abiti che effettivamente palesano una certa capacità creativa nonché innovativa giocando su forme e colori. Naturalmente la Herzigova, ricorda nel momento in cui viene presentata la sua creazione, come Salvo in ragione del fatto di aver vinto la prima puntata goda dellimmunità e quindi non può essere estromesso dalla gara. 

Al termine della sfilata e dopo un breve confronta da parte della giuria, Eva Herzigova invita Eli, Marco, Rocco, Milan, Jacopo ed Elena nel fare un passo in avanti rimarcando come tra di loro ci sia il nome dellaspirante stilista che verrà eliminato. Trussardi evidenzia come non gli sia piaciuta la gonna mentre a Marco, da tutti i membri della giuria, viene rimarcato come non abbia convinto per nulla la scelta fatta nella realizzazione della giacca. Trussardi critica anche la creazione di Rocco che tuttavia evidenzia di non meritarle come del resto non ha parola confortati per gli altri. Insomma, sembra che non ci sia stato nessun concorrente a centrare in pieno la richiesta di innovazione. Comunque arriva il momento di evidenziare le decisioni prese dalla giuria che dopo aver annunciato la salvezza di Eli e Marco, fa presente come la vittoria della puntata sia stata ad appannaggio di Elena che quindi per la prossima puntata potrà avvalersi dellimmunità. La seconda sentenza è leliminazione di Jacopo per via della gonna che proprio non è andata giù ai giudici. Jacopo naturalmente non accetta leliminazione e rimarca come ci sia stato un eccesso di rigidità da parte dei giudici nei suoi confronti.

Questa sera, mercoledì 5 marzo 2014, su Fox Life va in onda la seconda puntata di “Project Runway Italia”. Dopo leliminazione di Silvia nella prima puntata, sono rimasti in 11 a contendersi la vittoria finale. Per questa puntata i giudici Tomaso Trussardi, Alberta Ferretti ed Eva Herzigova – anche di conduttrice – hanno scelto di mettere alla prova gli aspiranti stilisti con outfit innovativi ma ispirati agli Anni 80. A giudicare le creazioni ci sarà anche il fotografo di moda Giovanni Gastel. Mentre Ildo Damiano, nel ruolo del tutto, segue i concorrenti in laboratorio e nel loft.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori