VITA DOPO LA MORTE/ Video, “Heaven is for real”, il film che racconta il Paradiso

- La Redazione

Un film in uscita negli Stati Uniti racconta l’esperienza di vita dopo la morte di un ragazzo che è stato in coma. Si intitola Heaven is for real ed ecco qualche anteprima

oscar_cinema_R439
foto: Infophoto

Dio è più grande di Hollywood: è la frase con cui Todd Burpo descrive il film che ha quasi terminato di produrre. Un film decisamente particolare. Todd è infatti il padre di Colton, un giovane che nel 2003, all’età di 13 anni, finito in coma per una appendicite, al suo risveglio raccontò di essere stato in Paradiso, di aver incontrato Gesù e i suoi parenti morti. Le esperienze di vita dopo la morte che succedono alle persone cadute in coma e poi tornate alla vita sono numerose, ma quasi tutte si limitano a raccontare la stessa esperienza, e cioè di essersi trovati a camminare in un tunnel alla cui fine c’era una grande luce. Tutti raccontanti di aver provato una bella sensazione di accoglienza e affetto, ma nessuno è mai riuscito ad andare oltre il tunnel prima di tornare in vita. La storia di Colin invece, già raccontata in un libro, è decisamente diversa ed ecco perché alcuni esponenti di Hollywood si sono decisi a produrre un film, “Heaven is for real, in cui si racconta la storia della famiglia Burpo. Todd parlando del film con i media americani dice come tutto il processo di produzione di questo film abbia svelato chiari segnali dell’intervento di Dio nella sua realizzazione. Il film, spiega ancora, ha due scopi: raccontare la vita di una piccola città di provincia dove la solidarietà verso i bisognosi è qualcosa di sconosciuto a chi non vive in queste piccole comunità,  e che nella vita è giusto dover faticare, combattere. Il film, dice vuole sottolineare come una persona per seguire Cristo non deve avere una vita perfetta, mentre invece molti pensano che siccome la loro vita è piena di problemi allora non hanno la fede. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori