Che tempo che fa/ Matteo Renzi: ‘Mercoledì per la prima volta abbasseremo le tasse’ (Puntata 9 marzo 2014)

- La Redazione

Questa sera nella puntata di Che tempo che fa vedremo ospiti Paolo Sorrentino, Matteo Renzi e Francesco Guccini. Presenti anche Massimo Gramellini e Flavio Caroli

fabio_fazio
Fabio Fazio

Domenica, 9 marzo 2014, è andata in onda una nuova puntata di “Che tempo che fa”. La serata è iniziata con un’interessante dissertazione del critico d’arte Flavio Caroli sull’arte femminile nel 20secolo. La prima artista analizzata è stata Tamara De Lempicka, di cui è stata rammentata la conoscenza con D’Annunzio. stata poi la volta di Leonor Fini, surrealista di cui è stato mostrato un autoritratto per cui trasse ispirazioni da un libro di anatomia del ‘700. Quindi il critico ha narrato la triste storia di Frida Kahlo, da cui ha tratto spunto per parlare di come i sentimenti possano cambiare la fisionomia del nostro corpo. Dopo la pubblicità è giunto in studio, sulle note dei Talking Heads, Paolo Sorrentino. Il regista ha spiegato che la scelta di chi ringraziare al momento della vittoria dell’Oscar è stata ben ponderata. Quindi ha scherzato sul suo inglese, non troppo fluente, affermando di “essere a conoscenza delle critiche ricevute”, ma ricordando che “cè anche chi parla benissimo inglese e non combina nulla”. Ha quindi spiegato cosa c’è stato alla base della scelta dei quattro nomi citati nei ringraziamenti subito dopo la consegna della statuetta, affermando che “le persone che ho citato sono la punta più avanzata della rappresentazione spettacolare” e precisando che il riferimento a Maradona era, ovviamente da intendere in relazione alle sue gesta come calciatore. Il discorso si è quindi spostato sulla lavorazione del film, la quale ha richiesto un duro lavoro e quindi su come il regista ha festeggiato l’Oscar e sul lavoro svolto per far visionare la pellicola a tutti i votanti. Sorrentino ha poi parlato del concetto di festa, affermando che nella maggior parte dei casi “la festa in sé include il concetto di delusione, di solito non è mai allaltezza delle aspettative e il momento meno triste è quando stai per andare via e cominciano i saluti”. A questo punto Fazio gli ha chiesto quali sono secondo lui i motivi per cui “La grande bellezza” ha fatto breccia nel pubblico. Sorrentino ha prima affermato che coloro che lo hanno apprezzato hanno “trovato empatia con i sentimenti e con i personaggi, più che sul discorso su Roma e la decadenza dell’Italia” e quindi ha allargato il discorso al senso della vita come “uno spreco di tempo dove le cose decisive sono sempre molto brevi” che il film vuole trasmettere. E dopo aver spiegato perché il film ad altri spettatori e ad alcuni critici non è piaciuto, ha svelato di aver messo l’Oscar in una vetrinetta dove “per far finta di non dare importanza alla cosa” tiene anche tutti gli altri premi. L’intervista si è quindi conclusa con un accenno al prossimo film che lo vedrà impegnato: una pellicola con Michael Caine che il regista ha specificato essere agli antipodi rispetto a “La grande bellezza”.

Dopo lo stacco pubblicitario è entrato in studio il premier Matteo Renzi, il quale si è subito soffermato sulla centralità della scuola, affermando che “l’edilizia scolastica è una delle priorità per il governo”, aggiungendo poi che “la priorità per lItalia è ripartire dalle scuole, la ricostruzione del paese è fondamentale”. Si è quindi soffermato sulle polemiche legate alle sue visite nelle scuole di Treviso e Siracusa, dichiarando che “il governo deve tornare a parlare come gli italiani tutti i giorni e gli italiani parlano delle scuole e che si faccia polemica perché il rappresentante del governo va nelle scuole credo sia un errore”. Il premier ha poi spiegato dove il governo troverà i fondi per finanziare le opere di edilizia scolastica, affermando che l’ostacolo non è la mancanza di fondi ma l’incapacità di spenderli in modo costruttivo. Si è quindi passati a parlare della legge elettorale e il premier si è detto certo che con essa si eviteranno le “larghe intese” e verrà meno il potere di ricatto dei “piccoli partiti, che a sinistra sono stati il male”. Sulla questione della parità di genere ha ribadito che “verrà inserita solo se si troverà un accordo che accontenti tutti”, ricordando di non credere che “che la parità di genere si affermi con un principio legislativo”, spiegando poi dove invece bisogna, secondo lui, intervenire con la legge per assicurare la parità tra uomo e donna. Renzi si è a questo punto soffermato sul perché sia necessario eliminare il Senato così come lo conosciamo e cambiarne radicalmente composizione e funzioni. Quindi sono arrivati due annunci importanti. Il primo è stato quello dell’abbassamento delle tasse, che avverrà mercoledì in Cdm. Il secondo ha riguardato la scelta di Raffaele Cantone alla guida di un’Autorità fondamentale, quella contro la corruzione. L’intervista si è quindi conclusa con la replica a chi critica le mancate dimissioni dei sottosegretari indagati e con la riaffermazione della nostra posizione sulla crisi tra Russia e Ucraina, con Renzi che ha ribadito come “bisogna chiedere con determinazione e decisione alla Russia di rispettare i confini territoriali e non solo dellUcraina”.

quindi arrivata Luciana Littizzetto che ha intrattenuto gli spettatori con la sua simpatia. Nel suo intervento ha, tra le altre cose, scherzato sulla delusione della Ferilli per non essere stata alla notte degli Oscar e sulla candidatura di Putin al Nobel per la Pace. Terminato il nuovo stacco pubblicitario è stata la volta di Massimo Gramellini, con cui Fazio ha ricordato i cinquant’anni dall’uscita di “The sound of silence”. Gramellini ha toccato come sempre diversi temi, tra cui il problema della ricostruzione di Pompei, affermando che “non si è stati in grado di garantire che non ci fossero infiltrazioni camorristiche, questo è il problema” e quindi ha rivolto un pensiero al memoriale di Utoya, con la decisione di tagliare in due l’isola, a simbolo perenne di quella tragedia. poi arrivato il momento del collegamento con Francesco Guccini, il quale ha presentato il suo nuovo libro, dal titolo “Il dizionario delle cose perdute”. Il libro riporta alla memoria “piccoli oggetti di ricordo, come il gettone telefonico o lautoradio da togliere rigorosamente dalla macchina” e Guccini si è soffermato sul ricordo delle cabine telefoniche, asserendo che “il ricordo delle cabine telefoniche non è nostalgia, ma ironia su quello che siamo stati”. Quindi, affermando che ormai canta solo sotto la doccia, ha ribadito scherzosamente la sua intenzione di non tornare a incidere dischi e a fare concerti. A questo punto Fazio e Gramellini hanno parlato de “Il mio Papa”, la rivista sul Pontefice, e del Renzi adolescente, chiamato “Il Bomba” dai suoi compagni di classe. Tornati in collegamento con Guccini, vi è stato un momento molto simpatico. Il conduttore gli ha scherzosamente detto “non ti ho mai visto con un bicchiere dacqua” e l’artista, con vicino la sua gatta, e indicando il bicchiere sulla scrivania ha ribattuto “no infatti è gin!”. 

arrivato a questo punto il momento di un collegamento via Skype con Eduardo Castaldo. Il foto-reporter, che collabora con diverse testate europee e non solo, ha mostrato alcune immagini di Kiev, dove si trova in questo periodo e ha raccontato come, rispetto a tre settimane fa, quando “negli sguardi dei manifestanti cera energia e condivisione, la consapevolezza che ciò che si stava facendo aveva un valore”, tutto sia ora cambiato, “perché la mossa di Putin ha fatto comprendere come il ruolo in piazza è simbolico, le decisioni si prendono altrove”. Quindi si è proseguito tra i commenti di Gramellini sui fatti più importanti della settimana e un intervento di Guccini, il quale ha smentito di aver “mai scritto una canzone in unosteria”. La puntata si è avviata alla fine con un collegamento con Diodato, fresco di partecipazione alla “kermesse” sanremese, il quale ha omaggiato il film di Sorrentino cantando un classico di Sergio Endrigo con sullo sfondo Castel Sant’Angelo, e con il commento delle prime pagine dei quotidiani.

Va in onda questa sera una nuova puntata di Che tempo che fa, condotta come sempre da Fabio Fazio su Rai Tre. Tanti e importanti gli ospiti della serata, a cominciare Matteo Renzi, Presidente del Consiglio. A seguire sarà ospite Paolo Sorrentino, regista del film La grande bellezza premiato come Miglior Film Straniero agli Oscar 2014. In collegamento ci sarà invece Francesco Guccini.  A completare la puntata ci penseranno lo storico dellarte Flavio Caroli e gli immancabili Massimo Gramellini e Luciana Littizzetto Come di consueto, anche lappuntamento di questa sera può essere seguito in diretta non solo televisiva, ma anche streaming online: basta infatti collegarsi sul sito ufficiale della Rai (clicca qui) e il gioco è fatto. 

Tanti e importanti gli ospiti che interverranno domenica 9 marzo alla consueta puntata di Che tempo che fa, in onda in prima serata su Rai Tre. Dal premier Matteo Renzi al regista fresco di Oscar Paolo Sorrentino, fino al cantautore Francesco Guccini oltre ai soliti Flavio Caroli e Massimo Gramellini. Stando ai commenti che si leggono sulla pagina Facebook ufficiale della trasmissione, il pubblico da casa non sembra aver particolarmente apprezzato la lista dei nomi in programma: Ma Renzi non ha proprio nientaltro da fare? Invece di ripetere le cose che farà, sarebbe meglio che iniziasse a farle!, recita un commento. Le critiche non si fermano: Grazie per la stima nei confronti del pubblico. Continuate a credere che siamo deficienti, scrive un utente di Facebook, seguito da un altro che addirittura ammette di aver smesso di vedere il programma: Non vi ascolto più, siete troppo scontati e poi sempre i soliti ospiti, le solite domande, le solite battute… che barba!. Cè anche chi se la prende con Sorrentino, il cui film non ha riscosso particolare successo in Rete: Paolo Sorrentino! E chi è? Ah quello che ha vinto l’Oscar per il film più lento del mondo?.

Questa sera, domenica 9 marzo 2014, su Rai Tre si rinnova l’appuntamento con Che tempo che fa, il talk-show condotto da Fabio Fazio. Lapertura della puntata è affidata a Flavio Caroli che racconta larte contemporanea al femminile analizzando alcune opere di Tamara de Lempicka, Frida Kahlo e Leonor Fini. Grande attesa per Matteo Renzi , che a meno di due settimane dalla nomina a Presidente del Consiglio, illustra le strategie e i progetti del suo Governo. Ospite in studio anche Paolo Sorrentino, alla prima apparizione televisiva dopo la vittoria del Premio Oscar per il miglior film straniero com La Grande Bellezza. Con lui  anche Umberto Contarello e Nicola Giuliano, rispettivamente sceneggiatore e produttore del film. In collegamento ci sarò anche Francesco Guccini. Completano la puntata lesilarante appuntamento con Luciana Littizzetto e le notizie indimenticabili e imperdibili della settimana commentate da Massimo Gramellini.

La puntata dell8 marzo 2014 di Che tempo che fa si apre come di consueto con Filippa Lagerback che presenta i numerosi ospiti della serata: Donato Carrisi, Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Carlo Cracco, Federico Francesco Ferrero, Marco Mengoni, Antonio Bagnoli, Valerio Magrelli, Fiorella Mannoia e Ale & Franz. Tocca poi a Fabio Fazio che presenta il primo ospite della puntata, lo scrittore pugliese Donato Carrisi. Carrisi è attualmente lautore italiano di genere thriller più famoso al mondo, e conduttore della trasmissione Il sesto senso (in onda su Rai 3). Carrisi ha definito il programma un varietà sulla mente umana in cui attraverso alcune storie viene spiegato il funzionamento della mente, illustrando fenomeni come suggestione, empatia, il bene e il male (che lascia tracce, a differenza del bene). Lo scrittore spiega che mentre è semplice identificare il male non è altrettanto agevole fare lo stesso con il bene e cita ad esempio il gesto di fare lelemosina, che può essere dettato da ragioni altruistiche e benevole o derivare da una spiccata vanità o da egoismo. Carrisi rivela di essere attratto dal male sin dallinfanzia, quando raccontava storie macabre ai suoi compagni delloratorio. Il discorso vira sullattrazione umana per la paura. Carrisi paragona la paura allamore, affermando che sono le uniche due emozioni in grado di far battere il cuore. Secondo lautore il paranormale non esiste, tutto è dimostrabile e le neuroscienze saranno presto in grado di spiegare i fenomeni meno comprensibili, che definisce supernormali.

Fazio introduce Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco, protagonisti del programma Masterchef (terza stagione), che si è concluso con la vittoria del medico nutrizionista Federico Francesco Ferrero. Bastianich mostra a Fazio come apparecchiare una tavola in un ristorante di alto livello, spiegando come sistemare le posate, i bicchieri (rigorosamente a destra), i fiori, mostrando la sua proverbiale severità. Si torna a parlare della polemica scatenata dallo sconfitto, Almo Bibolotti, che ha contestato la decisione dei giudici ipotizzando irregolarità. Bruno Barbieri respinge decisamente le accuse, evidenziando lelevata qualità di entrambi i concorrenti. Federico è stato premiato esclusivamente per la qualità della sua cucina (opinione condivisa da Carlo Cracco), in quanto è riuscito a proporre piatti fantasiosi e allo stesso tempo sani, in linea con le richieste del pubblico, in contrapposizione alla cucina più legata alla tradizione proposta da Almo. La scelta del vincitore è avvenuta esclusivamente in considerazione della qualità della proposta culinaria e ha creato malumori tra il pubblico a causa della maggiore popolarità e simpatia di Almo. Fazio chiede ai due esperti quali siano i segreti per diventare un grande chef. Barbieri spiega che uno dei fattori più importanti è la conoscenza della storia della cucina italiana (a cui attingono i più grandi chef internazionali), ma ovviamente sono necessarie anche grosse doti personali come passione e talento.

Sono passati pochi giorni dal 4 marzo, giorno di nascita del cantautore Lucio Dalla, morto 2 anni fa alletà di 69 anni, e una serie di ospiti omaggia il cantante bolognese. Si comincia con Marco Mengoni che interpreta Tu non mi basti mai, tratta dallalbum del 1996 Canzoni (Clicca qui per il video). Dopo lesibizione del giovane cantante viterbese (visibilmente emozionato), Fabio Fazio presenta Antonio Bagnoli, nipote del poeta Roberto Roversi che ha ritrovato corrispondenza inedita tra i due artisti, inserita nella raccolta Nevica sulla mia mano. A parlare del sodalizio artistico tra Roversi e Dalla, e più in generale del rapporto tra musica e poesia, interviene anche il poeta Valerio Magrelli. Il tributo si chiude con lesibizione della cantante Fiorella Mannoia che interpreta Tango, estratta dallalbum Lucio Dalla del 1979. La cantante romana ha da poco pubblicato lalbum A te, tributo al cantautore bolognese, contenente 12 successi di Dalla. La cantante ha evidenziato la sterminata discografia del cantante, di qualità elevatissima, e ha rivelato che scegliere solo 12 canzoni da inserire nellalbum non è stato affatto semplice.  La puntata si conclude con il duo comico Ale & Franz, che dedicano uno sketch alla festa della donna.

Fabio Fazio e Filippa Lagerback torneranno questa sera per una nuova puntata di Che tempo che fa Tra gli ospiti dello show di Rai Tre ci saranno i tre giudici di MadterChef Italia: Bruno Barbieri, Carlo Cracco r Joe Bastianich. La terza stagione del talent culinario, conclusasi giovedì 6 marzo, è stata vinta da Federico Ferrero, anche lui ospite in studio. In studio anche Valerio Magrelli, Antonio Bagnoli e Donato Carrisi, conduttore del programma Il sesto senso. Spazio alla musica con Fiorella Mannoia e Marco Mengoni, e alla comicità con Ale & Franz. La puntata sarà disponibile sul sito Rai (clicca qui) oppure sul vostro tablet o smartphone grazie alle applicazioni messe a disposizione dalla rete.

Come sempre, anche questa sera sono previsti grandi ospiti per la puntata di Che tempo che fa, il talk show di Fabio Fazio. In studio ci saranno i protagonisti di MasterChef: Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich. I tre giudici non sono stati accolti con grande entusiasmo dal popolo del web: Vi seguo da sempre, ma questa scelta dei tre cuochi che strazio! Spocchiosi, antipatici e pure tirchi, mi fanno venire l’orticaria, sabato sera passo, ha commentato su Facebook un utente. Grande attesa per Fiorella Mannoia e Marco Mengoni: Viva Fiorella Mannoia da sempre la stimo e la ascolto una grande artista e una grande donna. Nonché bellissima donna io l’ammiro e mi emoziona sempre vederla in tv ed ascoltarlo cantare. Grazie grande Fazio e Grazie infinite per aver invitato Marco Mengoni… è veramente un grande. Qualcuno si lamenta che in occasione della Festa della Donna ci sia solo una donna ospite, qualcun altro difende la scelta: Tutte donne era troppo scontato! La Mannoia è sufficiente per tutte!. Più in sordina è passata la presenza di Valerio Magrelli, Antonio Bagnoli e Donato Carrisi. 

Il fine settimana è sinonimo di Che tempo che fa. Il format condotto da Fabio Fazio, con la collaborazione di Filippa Lagerback, torna questa sera su Rai Tre alle ore 20.10 con una puntata ricchissima di ospiti. La terza edizione di Masterchef si è conclusa giovedì sera e a trionfare è stato Federico Ferro, medico di Torino. Protagonisti assoluti, oltre agli aspiranti chef, sono stati ovviamente i tre giudici, Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Carlo Cracco che, insieme a Fazio, ripercorreranno lesperienza appena conclusa regalando curiosi spunti sulla propria vita professionale e privata. Sempre a proposito di trasmissioni televisive, è recentemente scattato, su Rai Tre, Il sesto senso, programma che indaga i contorti e misteriosi meccanismi della psiche umana. A condurlo è Donato Carrisi che sarà appunto in studio.

A due anni dalla scomparsa di Lucio Dalla, Antonio Bagnoli presenterà il cofanetto Lucio Dalla e Roberto Roversi – Nevica sulla mia mano, contenente gli album della trilogia da loro realizzata, un cd con brani inediti e un libro illustrato di foto e manoscritti e lo commenterà con il poeta e scrittore Valerio Magrelli. Spazio poi a due omaggi musicali per Dalla: Fiorella Mannoia interpreta in studio Infine, a dominare la scena in studio saranno Ale e Franz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori