Stasera Hugo Cabret. Su Rai 3 il film di Martin Scorsese: video trailer

- La Redazione

Tra i protrammi tv di stasera, su Rai 3 va in onda il film Hugo Cabret di Martin Scorsese. Vediamo la trama e il trailer della pellicola premiata con un Golden Globe e cinque Oscar

Hugo_CabretR439
Hugo Cabret

Stasera in tv su Rai 3 va in onda il film Hugo Cabret, diretto da Martin Scorsese e interpretato da Asa Butterfield, Chloë Grace Moretz, Ben Kingsley, Christopher Lee, Sacha Baron Cohen e Jude Law. Il protagonista del film, ambientato a Parigi nel 1930, è Hugo Cabret che vive con suo padre, un abilissimo maestro orologiaio. Quando il padre muore in un incendio, a Hugo resta solo un automa non funzionante che i due stavano riparando. Il giovane Cabret viene affidato allo zio, responsabile della manutenzione degli orologi nella stazione ferroviaria di Gare Montparnasse. Quando anche lo zio muore, Hugo continua a prendersi cura degli orologi. Nel tentativo di riparare lautoma, Hugo ruba gli attrezzi dal negozio di giocattoli di George Meliés. Nel tentativo di recuperare il diario del padre, sequestrato da Melies, Hugo incontra Isabelle e con lei inizia un’avventura tra libri, cinema e misteri… Nel trailer qui sotto un antipasto di quello che ci aspetta.

Su Rai 3 stasera va in onda in prima tv il film Hugo Cabret, diretto da Martin Scorsese, già regista di grandi successi. La pellicola è stata premiata con un Golden Globe e ben cinque Oscar.  La trama è tratta da un romanzo dello scrittore e illustratore statunitense Brian Selznick, La straordinaria invenzione di Hugo Cabret.  Il film nel complesso si presenta come un omaggio alle tecniche mirabolanti e straordinarie che si impiegano nellindustria dello spettacolo al fine di dilettare e divertire gli spettatori, trascinandoli in un mondo magico dove la credulità deve necessariamente essere sospesa affinché la magia stessa funzioni. Non a caso Hugo Cabret è girato con il 3D, modalità visiva che in questo caso, a differenza di quanto non accada in altri film, fa parte del tessuto narrativo stesso, e non appare come una forzatura.

Il film racconta la storia del personaggio del titolo, un bambino un po particolare. Infatti, è rimasto orfano e solo, ma è deciso a portare avanti il mestiere di suo padre, che faceva lorologiaio. Così, vive di nascosto allinterno della stazione parigina di Montparnasse, dove era impiegato lo zio, misteriosamente scomparso, occupandosi di sistemare e far funzionare gli orologi della stazione. Il suo vero obiettivo è quello di riparare un automa che aveva ritrovato suo padre. Per questo ruba dei giocattoli a molla nel negozio allinterno della stazione. Viene però scoperto dal proprietario, che gli porta via i disegni e gli appunti circa questo meccanismo. Tra i due comincia a nascere un rapporto, che porta Hugo ad aprirsi anche con Isabelle, ragazza che vive a casa del negoziante. Hugo dovrà anche fare attenzione allispettore Gustav, che sorveglia la stazione. Insieme a Isabelle inizia unavventura che lo porterà a conoscere il mondo del cinema e a incontrare addirittura Georges Méliès (1861-1938), il quale è realmente esistito ed è da tutti considerato il pioniere degli effetti speciali nella cinematografia (celeberrimo è il suo Viaggio nella Luna del 1902).

Gli interpreti della pellicola sono Asa Butterfield, che recita nel ruolo del piccolo Hugo, Jude Law, che è suo padre, e Christopher Lee. La parte di Georges Méliès è recitata da Ben Kingsley.
Il film è uscito nelle sale cinematografiche di tutto il mondo nel 2011; in Italia la prima è stata al Festival Internazionale del Film di Roma. Per tutti gli appassionati di cinema Hugo Cabret diventa anche un divertente gioco alla ricerca delle numerosissime citazioni che si possono trovare al suo interno ad altri titoli famosi della storia del cinema: ad esempio, si fa riferimento a Il gabinetto del dottor Caligari, a Il monello di Charlie Chaplin, e ovviamente a gran parte delle opere di Georges Méliès. Tra i produttori del film, vi sono lo stesso Scorsese e Johnny Depp; la colonna sonora è di Howard Shore, compositore delle musiche della trilogia de Il Signore degli Anelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori