ANDREA RONCATO/ Tra droga e infedeltà: lattore si racconta a e Verissimo

- La Redazione

L’attore comico bolognese Andrea Roncato è stato ospite sabato 19 aprile di Verissimo, il programma di gossip e cronaca rosa condotto da Silvia Toffanin su Canale 5

andrea-roncato
Andrea Roncato

stato il momento più toccante della puntata di sabato 19 aprile di Verissimo. Ospite di Silvia Toffanin, allinterno del celebre salotto televisivo del pomeriggio Mediaset, Andrea Roncato si è raccontato in unintervista a cuore aperto, nel corso della quale ha ripercorso la sua carriera da attore e i momenti difficili della sua vita, macchiata dalla droga e dallinfedeltà. Il comico bolognese ha dunque rispolverato gli inizi e il sodalizio professionale con Pierluigi Gigi Sammarchi (Gigi e Andrea è il nome del loro duo, che vive tuttora). Roncato rivela come lunione artistica sia nata dalla volontà del padre dellamico, che faceva il sacrestano e scommise molto su di loro: i due ragazzi suonavano l’organo e la chitarra in chiesa. In seguito vennero ingaggiati per matrimoni (cosa che permise loro di mettere da parte i primi soldi). La svolta arriva con Francesco Guccini (che li invitò a suonare nella sua osteria) e con Sandra Mondaini. Nel corso della chiacchierata Andrea Roncato ha parlato del matrimonio naufragato con Stefania Orlando, che ha voluto mandargli un video-messaggio: Ci siamo molto amati. Ora ci vogliamo bene. I due, infatti, nonostante la separazione (della quale il comico si prende tutte le colpe e responsabilità), non si sono persi di vista e sono altresì rimasti in buoni rapporti (il bolognese ha definito Stefania lex miglior moglie). I motivi che hanno portato il loro amore a spegnersi sono stati, racconta sempre il bolognese, linfedeltà e il consumo di droga (lOrlando lha aiutato e molto a vincere la sua dipendenza dagli stupefacenti). Oggi, fortunatamente, lattore si dice essere una persona nuova che ha detto addio ai vizi e agli eccessi: ha una nuova compagna. Ha però un rimpianto, cioè quello di non essere diventato padre: Sarei stato un padre eccezionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori